Registrazione Istantanea Opzionale
Salta
2
6
25

IL SOGNO DELLO SCARAFAGGIO

31 October 2018

Faceva un gran freddo. Quell’avanzo di tuta di lana grezza serviva ben poco contro il rigore dell’inverno. Le mani e i piedi che sporgevano fuori dalle estremità logore della divisa erano come tumefatti. Le unghie tendevano al viola e i geloni, sulle nocchie nodose, erano un terreno irrigato da [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

4
10
26

I GATTI DI SANTIAGO

desaparecido

28 October 2018

La stanza è grande tre metri per tre. Sono seduto al centro, sopra una sedia di metallo. Niente finestre. Una porta chiusa. I miei piedi poggiano sul pavimento sporco e freddo. Le mie mani. Non sento più le mie mani. Non so perché. Anzi sì che lo so! So che ho freddo e sonno. I brividi raggiungono [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

4
2
14

I fantasmi di via Maqueda

23 October 2018

"Vulemu u pani, i casi, u travagghiu, vulemu viviri comu cristiani e non comu l'armali, vulemu giustizia, vulemu libertá. Abbassu lu Guvernu, abbassu i malantrini" Così in via Maqueda a Palermo una folla di affamati e di sfollati il 19 ottobre 1944 gridava per ottenere un posto di lavoro, per ottenere [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Adamo Stuardi: Scritto notevole. Bravo come sempre. E complimenti per aver dato voce alle [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Bravo Francesco.
    Un racconto che non si limita ad esemplificazione storica [...]

4
2
28

I trafficanti di migranti

Dal diario di un migrante, una storia vera

20 August 2018

In un giorno di cui non ricordo la data. Scrivo da un centro di prigionia di Tripoli, uno dei tanti lager gestiti dalla polizia libica. Sono eritreo e mi chiamo Mihullah. Sono arrivato in Libia un anno fa insieme ad altre 250 persone. La sete, la fame ci avevano debilitati. Non sentivamo più [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

9
11
38

Genova nel cuore

19 August 2018

Genova nel cuore. In un istante, l'inferno... un inferno di cemento armato, un ponte che si spezza portando via con sè il domani. Sangue, sangue che scorre, su quell'asfalto che si disfa come la neve sotto il sole. Illusioni che crollano giù. Cielo e terra si confondono, si mescolano, si allacciano, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

12
22
100

Non dimenticherò i tuoi occhi

15 November 2016

Non dimenticherò i tuoi occhi C’è un gran brusio. Non capisco dove mi trovo, sento attorno a me della gente, ma dev’essere lontana, non riesco a intuire i loro discorsi. Poi non vedo né sento più nulla. Mi risveglio in un letto di ospedale, il mio corpo collegato a un monitor. Davanti a me c’è [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Bibbi: Bellissimo cercando quello del cane ho letto questo. Un amore struggente quanti [...]

  • Roberta21: Bravissima amica 💓

10
11
74

LA STANZA DEL DOLORE

05 July 2015

Nella stanza del dolore, ci si veste di verde. Una mente fantasiosa forse ha scelto il verde perché notoriamente associato alla speranza. Solo la cuffietta è celeste, come per portare pezzetti di cielo a chi, il cielo, non può vederlo ma ambirlo si. Nella stanza del dolore, un suono ripetitivo [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • U0858: Questo brano breve ma intenso ha in sé il dolore della disperazione [...]

2
1

Modelli base

19 March 2015

Registrazione fallita. Maledetta me e maledetto il momento in cui ho deciso di spostare Sky in un'altra stanza. Problemi sulla parabola. Resettare. Non è' ancora salito il caffè della prima moka che ho già nominato Dio più e più volte. Invano. Accendo il telefono, mi arriva il buongiorno di gente [...]

Tempo di lettura: 7 minuti

1
1

Il sole oltre la pioggia

10 February 2015

Pioveva quel giorno, lo ricordo bene. Quando ho varcato la soglia di quella porta ho abbandonato il mondo al suo destino, il mio era lì che mi aspettava. È stato il giorno dopo che in silenzio e nel buio della mia stanza ho cercato il tuo nome, ma tu non eri li, ti avevo lasciata, ti avevo persa [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

5
2

L'ospite

31 January 2015

Ne aveva visti tanti. Tanti li aveva “aperti” per vedere le viscere corrose, gli organi devastati, putrefatti, marci, ormai inutili. Pezzi di carne divorati dall’ospite maligno, così lo chiamava. E tanti li aveva “richiusi” con la consapevolezza che ormai l’ospite aveva vinto. Ormai non appartenevano [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Heiko: Ho sentitolo schianto, il rumore degli zoccoli, il respiro rantolante...Che [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Domenico, sono rimasto spiazzato da questo racconto, come giustamente [...]

2
1

L'attesa

17 September 2014

Sto desiderando che quel grasso cantante Country muoia all’istante, non lo saprei comunque, per lo meno non adesso in diretta, perché quella trasmissione è registrata e vecchia, non avrei comunque il piacere di vederlo stramazzare a terra paonazzo. Il mio nome è Tommaso, Tom per gli amici, sono [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

Torna su