Registrazione Istantanea Opzionale
Salta
3
1
13

L’ASTICE CUI TENDEVI…

13 December 2018

- Hai messo in freezer il tuo amore! Ti sento lontana! - La solfa si ripeteva da qualche tempo e lei non sapeva come farglielo capire. Eppure quella domenica erano andati a pranzo fuori: finalmente soli! Era una tiepida giornata di metà settembre e avevano deciso per il solito Ristorante sul [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
11
24

L'ALTRO NATALE

08 December 2018

E puntuale come ogni anno sta arrivando il Natale, neanche tanto in punta di piedi poi. Lui arriva e basta. Anche se nessuno, me compreso, lo ha invitato. Anche se sinceramente potrei farne a meno. Arriva come ogni anno in uno sfavillio di luci stroboscopiche visibili dalla Luna e odore di caldarroste [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Fabrizio ti ringrazio per aver compreso che siamo comunque bravi ragazzi e [...]

  • Fabrizio Arnò: Cara Scrittrice, .... se scrivo così mi sembra di rispondere alla "posta [...]

2
1
19

L'ULTIMO SCHERMO

24 November 2018

Otello è un barbone. Trascorre le sue giornate ad elemosinare per mangiare. Ha un solo amore: il Cinema. Conosce tutte le sale cinematografiche della città ed è amico di tutti gli addetti, che spesso gli permettono di entrare gratis. È preparatissimo sui personaggi e la storia della Settima [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
4
13

Una sera, e...

20 November 2018

È sera, riempio il bicchiere con del whisky, lo diluisco con acqua e mi siedo sulla poltrona. «Lo sai, vero?» «Conosco una versione dei fatti, ma so che la verità non è mai una sola.» «Quale conosci?» «Fa qualche differenza?» «Forse, hai comunque avuto un primo approccio con la questione e i pensieri [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Giuseppe Patti: Ciao a voi e grazie per i commenti, e Giuseppe ho letto ora il tuo racconto, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Grazie Giuseppe che hai letto il mio racconto. Nel mio caso invece i dialoghi [...]

2
4
12

Il volo dei passanti

16 November 2018

Sullo svincolo per l'aeroporto passano tante macchine, eppure non accade mai nulla. Sullo svincolo per l'aeroporto tutti sono di fretta e di passaggio: un aereo che sta per decollare o uno che è appena atterrato. Il tempo stringe e non resta che sbrigarsi. Su quello svincolo nessuno attiva la freccia [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Bravo Patti credo che per distinguerti dall'altro nostro Giuseppe ti chiamerò [...]

  • Giuseppe Patti: Ciao Walter,
    non ho ancora trovato il nome con cui firmare i miei lavori, [...]

3
1
14

L'UOMO CHE SORRIDE

15 November 2018

Se ne stava seduto sul penultimo pilone dell’unico pontile di Rouge-du-mer. Chiunque fosse passato sulla sponda di pietra ornata di culi di cannoni lo avrebbe visto in quella posa. Lo sguardo rivolto all’orizzonte del mare, la pipa lunga e bianca di spuma tra le labbra e il gomito appoggiato sul [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
2
21

Scie chimiche

05 November 2018

Striscie bianche nel cielo. O su uno specchio, un tavolino di vetro, un piatto. Roba chimica. Che vuoi che ti dica, la roba chimica funziona in fretta, dà un risultato immediato. Infiammazione al colon, gli impacchi con argilla la tolgono con una decina di applicazioni, ma una pillola di Lorazepam [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Puccia: Cara Vocestruggente, il tuo nickname è azzeccatissimo.
    Non sono [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Davvero sorprendente questa poesia, che quasi parrebbe un testo sociale. Mi [...]

2
1
19

CONTA FINO A SEICENTO

02 November 2018

"Ho deciso, fra dieci minuti mi alzo!" "Allora ti racconto una storia che duri dieci minuti". Cincinnati. Stanford Tower. Ore 9 e 50 Tom e Linda prendono l'ascensore che li condurrà al settantesimo piano. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
6
12

Sardegna

21 October 2018

Quell'estate affittammo una casa su un promontorio da cui partiva una piccola stradina sterrata che portava al mare. Era una casa in legno ed era dipinta all'esterno di rosso carminio. Dentro la casa le pareti erano bianche e trattenevano un fresco invitante. Fuori dalla casa c'era un tavolo [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

4
3
16

Erica

21 October 2018

All'ora dell'aperitivo in un ospedale senza degenti c'è poca gente. Anche per chiedere informazioni c'è poca gente. Così mi son persa fra corridoi senza indicazioni a cercare il mio reparto fresco di apertura, salendo e scendendo scale sbagliate. Caldo soffocante, la firma su carte che tolgono [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Scrittrice imperfetta: Una testimonianza toccante e un omaggio all'amicizia che nei momenti difficili [...]

  • Manufatto: Grazie, di cuore. Erica sta bene, e anch'io. Vi abbraccio, un po' commossa [...]

3
2
21

Il dormiente

Cronaca di un destino bizzarro

Cat
13 October 2018

Arrivò a quarant'anni più o meno come tutti gli altri. Sgomitava per un parcheggio. Cercava sempre di avere l'ultima parola con la moglie. Sfogava il bisogno di novità con amanti occasionali, alle quali non dedicava mai più di un pomeriggio. Poi, quando i figli erano ormai diventati adulti, iniziò [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

13
21
51

L'ultimo ballo

08 October 2018

«Sei ebrea?» Angela, non rispose e si limitò a un cenno di sì con la testa, per poi fissare un punto indefinito del pavimento scrostato di quel rifugio occupato poche ore prima, un rifugio non proprio sicuro e scarsamente arredato. Ci fu uno strano silenzio che venne spezzato alcuni istanti dopo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Federico Negro: Ciao Giuseppe. Mi è piaciuto il tuo racconto, complimenti. Una buona [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Grazie Federico, sempre graditi i tuoi commenti, come puoi ben vedere ultimamente [...]

Torna su