Registrazione Istantanea Opzionale
Salta
3
1
12

Luciano

(storia verosimile di un adolescente)

24 November 2018

"Un ragazzo è stato trovato massacrato in un fosso del bosco vicino al centro cittadino". Quella mattina Luciano era uscito di casa con le sue gambe perché doveva andare a comprare le sigarette. Era stato appena dimesso dal centro di recupero per tossicodipendenti perché aveva avuto un passato [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

10
11
26

Jack

06 November 2018

«Secondo me ti sei bevuto il cervello, eh!» «Non ho bisogno di te ma di lei.» «Sciocchezze! Hai bisogno della mia compagnia.» «Di te? Mai e dico mai una volta che hai risolto un qualche mio problema.» «Però ti sei sempre aggrappato al sottoscritto ogni qualvolta hai avuto bisogno!» «Non stavolta!» [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
2
21

Scie chimiche

05 November 2018

Striscie bianche nel cielo. O su uno specchio, un tavolino di vetro, un piatto. Roba chimica. Che vuoi che ti dica, la roba chimica funziona in fretta, dà un risultato immediato. Infiammazione al colon, gli impacchi con argilla la tolgono con una decina di applicazioni, ma una pillola di Lorazepam [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Puccia: Cara Vocestruggente, il tuo nickname è azzeccatissimo.
    Non sono [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Davvero sorprendente questa poesia, che quasi parrebbe un testo sociale. Mi [...]

3
4
26

Sottopassaggi

07 September 2018

Al binario c'erano una dozzina di persone che aspettavano il treno; il freddo pungeva e io ero un po' brillo. Da lontano si sentivano i freni strisciare contro le rotaie e un rumore ferroso cominciava a fischiare nelle orecchie, poi cessava e una voce annunciava altre partenze. Mi chiedevo cosa [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Bibbi: Ovviamente la gradazione va mantenuta per sopravvivere all umanità 💋

  • Ilaria: Che dire? Il freddo pungente, gli sguardi invadenti della gente, che poi ti [...]

2
2

Solo Una

11 June 2014

No, non lo volevo fare, ho atteso, ho lottato contro il mostro, contro me stesso. Il vagabondare per la città, non mi ha aiutato. Sono fuggito dalla mia persona, ho calpestato vanamente i marciapiedi bagnati della città. Le raffiche di vento, gli scrosci di pioggia, mi hanno rallentato, ma non [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

Torna su