Vorrei sapere perché non trovo mai le chiavi di casa nella mia borsa. Per quale misteriosa legge fisica sembrano smaterializzarsi nell'istante in cui la mia mano affonda nell'apertura della cerniera. Succede naturalmente tutte le volte che a un bimbo scappa la pipi fuori dalla porta di casa o peggio ancora quando un adulto che non sono io (ma sotto censura pena la mia decapitazione seduta stante)
si becca un qualche virus intestinale molto bifido e poco bifidus, e per niente interessato alle mie beghe con una borsa dispettosa.
Poco importa se l'adulto in questione ha lasciato le proprie chiavi all'interno della casa stessa (sicuramente al sicuro ma poco pratiche), la sequela di insulti e parolacce dalle quali neanche un'abluzione direttamemte in acquasantiera mi porrebbe adeguato riparo, si è già fatta strada rincorrendomi giù per le scale (naturalmente l'innominabile si trova già sofferente sull'uscio mentre io sto arrancando in salita con un figlio in braccio e una mano nella malefica borsa) e quasi mi sposta facendomi tornare indietro come una pedina del Monopoli quando va in prigione.
O meglio, ci tornerei indietro io col pensiero da quelle scale, sai che bello scherzetto all'urlatore spazientito, abbandonato a se stesso e al perfido virus...
Fortuna che i pensieri sono molto più veloci delle azioni: mi rendo conto che l'effetto di questa goliardia non sarebbe per niente divertente e ritiro cosi in un angolo il mio pensierino cattivo riservandomi comunque una qualche piccola simpatica vendetta da stabilirsi a tempo debito (tabasco spalmato sotto una fetta di pane alla nutella?).
Ecco sono ancora io, quella sulle scale che rovista nella borsa come un ladro in cerca di soldi, anche se quelli sicuro non li trovo, e mentre gli oggetti vari circolano come in una centrifuga comincio a chiedermi se possa essere stata vittima di un prematuro episodio di Alzeimer, perché proprio sono certissima di avere messo le chiavi in borsa, ma altrettanto inesplicabilmente sto constatando che di loro s'è persa ogni traccia.
L'estrema soluzione in questi casi si sa è il rovinoso rovesciamento della borsa, che per una donna è un po' come cambiarsi in un camerino con la tenda che lascia la fessura di una spanna (maledetta, proprio quando hai l'intimo di nonna Papera).
Ed ecco che sotto la montagna di oggetti, alcuni dei quali, devo riconoscere, ignoti alla mia stessa conoscenza, NON si rimaterializzano le chiavi incriminate.

Qualcosa non quadra, non doveva finire così la storia, il lieto fine prevede che le chiavi appaiano, la toilette segni occupato, la borsa si ingarbugli di nuovo e tutti vissero felici e contenti, ma con noi no, scherziamo? Troppo facile.
Rimango per un istante perplessa. In sottofondo un poco rassicurante "Butto giù la porta!" mi riporta immediatamente alla realtà e, come per far uscire quel coniglio indispettito dal cilindro del povero mago, scuoto la mia borsa vuota che risponde tintinnando beffarda.
Cosa suoni che sei vuota!
E invece no, é proprio come il cappello del mago... la malefica ha nascosto un bel buco sulla tela, ma non nel centro, troppo visibile, in un angolo di una tasca laterale. Un piccolo buco occulto degno di una squadra di un airport security.
Trasformo le mie dita in preziose pinzette per le sopracciglia e stano non senza difficoltà le agognate chiavi di casa.
Beh, dai... almeno ho trovato un ovetto fondente per niente sciolto, mi consolo.

Tutti i racconti

0
0
2

Angoli di mondo che ...

Pensieri raccolti in un post (profilo Instagram)

05 December 2023

Ma ecco venire per il campo una ragazza — com'è strano! — che si trasforma continuamente nel viso e nei gesti: ora è inglese, ora francese, o tedesca, poi diventa spagnola e poi, di nuovo, inglese, o tedesca, o italiana; ma come mai conserva sempre lo stesso volto? È molto bella! E diventa sempre [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
2

Il Granchio Reale

05 December 2023

In un affollato ristorante ai carruggi di Genova, io e Francesca, la mia fidanzata, ci sediamo nell'ultimo tavolo libero, desiderosi di mangiare pesce. Nell'attesa del menù, osservo pigramente la vasca dei Granchi Reali di fronte a noi. Noto che l'unico crostaceo rimasto, attraverso le chele, sul [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
8

Indifferente.

Sono semplicemente una Donna di trent’anni e piu’.

04 December 2023

Forse tutto è iniziato all’età adolescenziale. Il mio sentirmi estranea, indifferente dico. Non superficiale, disinteressata, neutrale. Alle elementari ero felice, non soffrivo di nessuna crisi di panico, ne fui estraniata dai miei compagni. E alle superiori che tocchi il fondo. Mi piaceva stare [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
4

Aforisma

04 December 2023

Siamo l'essenza delle stagioni quando comprendiamo che tutto arriva lasciandoci i suoi umori e colori, per poi cambiarci in nuove esperienze. ©Laura Lapietra

Tempo di lettura: 30 secondi

9
19
25

Immagini di pace

Un fiore nella neve

03 December 2023

La vita continua ad essere strana A volte meravigliosa, a volte crudele E ti fa passare da certi stati d’animo ad altri Quest’ultimi dove tutto è un tormento La pancia brontola e un filo sottile di freddo ti scorre lungo la schiena E la testa fa mille pensieri, dove non regna la pace Sono giovane, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

6
12
23

Immagini di pace

Essere in pace è facile e possibile se solo l'ottusità umana cessasse

03 December 2023

Ti alzi la mattina, vai in bagno fai pipì, ti lavi la faccia, i denti, ti fai la barba? No oggi non mi va' e poi mi piaccio così, ti stiri le braccia e le muovi come per svitare una lampadina, sbarelli un pò chiedi ad alessia un buon blues, anzi no è meglio Earth, Wind & Fire e poi con la moka [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Bibbi: walter.... nei tuoi sogni cosi reali ci regalo sempre emozioni e ci fai sei [...]

  • Walter Fest: Ieri e' stata una bella giornata viva e calorosa, naturalmente non dipendeva [...]

7
13
20

Immagini di pace

Riflessioni sulla via delle piccole cose

03 December 2023

IMMAGINI DI PACE La violenza non si trasmette. E’ dentro ognuno di noi. Il potere ci dà lopportunità di mostrarla apertamente, ma questo non è il mio caso. Dove vado allora a cercarla dentro di me? Una domanda che mi lascia perplessa. Non partecipo a manifestazioni per la pace, pur così necessarie, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
10

Waka

02 December 2023

su albero losu neve d'aprile sboccia - ameni sguardi si arrampica la bimba tra olezzi dolci ride ©Laura Lapietra

Tempo di lettura: 30 secondi

1
4
12

Sulla prima pagina di un quaderno nuovo ho fatto un punto

prima, seconda, quarta dimensione e multiverso

02 December 2023

Sulla prima pagina di un quaderno nuovo ho segnato un punto. Sulla pagina successiva un altro, accanto, altra pagina ancora uno, fino a formare una linea di un centimetro. Ho voltato pagina ed ho fatto una linea ed un punto, voltando ad angolo retto e proseguendo nelle pagine fino a completare [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

27
42
159

Lo specchio della bisnonna

01 December 2023

Da bambino, ogniqualvolta andavo a trovare mia bisnonna materna, avvertivo un senso di angoscia, in quanto ritenevo che nella sua abitazione dimorassero gli spettri. Alcune stanze in particolare avevano il potere di esercitarmi una suggestione brividosa. Ricordo perfettamente ancora oggi la sua [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Adribel: Il racconto/ ricordo è carino, lo stile è vivace,, mi è [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Adribel. Questo racconto dispone di uno stile vivace? Calcola che [...]

2
1
12

Figlio maschio

01 December 2023

Mio figlio non mi ascolta, si annoia, mi prende i polsi con forza e mi spinge per spostarmi di lato. In modo secondo lui scherzoso. È più alto di me ma ancora ho abbastanza forza per respingerlo e sbatterlo contro una porta. Lo rimprovero. Lui non capisce. Fa anche un sorrisetto sfottente. Lo schiaffeggio [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Adribel: Il racconto ha una sua identità ed è scritto bene ma non condivido [...]

3
3
13

ALL'INIZIO

30 November 2023

Un saluto inaspettato, un nomignolo, una frase che si insinua tra le pieghe più intime della tua vita tanto da sembrare detta da te. Basta poco per illuminare l’intera giornata e profumarla come nel negozio di caramelle della tua infanzia. Ci sono parole che ti spiazzano anche se l’altro non [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su