Tutti i racconti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

1
3
13

Al vent

Istantanee in dialetto piemontese

31 August 2021

Al vent l'el vent, per quant is sio nen tuc d'accordiu. Al sibila e al sufia tante vire col fragor di tec di cai disquerciai. Al suleva i sutvest di nose fumne e na scumpia i cavei. A sciapa i piante n'ti busch e i mulinel d'aria i porto rami sec e i foie an gir par al pra. Al cumanda i nuvle e [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
2
9

"Galioto"

26 June 2021

Di mestiere faceva il pescatore. Si chiamava Carmine Gravagnuolo, era un ometto sulla quarantina, basso di statura, tracagnotto ed aveva due occhi molto vivaci che si illuminavano soprattutto quando lui raccontava delle storie nelle quali aveva un ruolo da protagonista . Lo soprannominavano [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Patapump: Carlo qui a furia e capate pure i frat se so stunat
    grazie del racconto [...]

  • Alex65: mi è piaciuto assai!

5
10
25

Quando si andava in quattro

Quando si andava in quattro

25 June 2021

Ho trovato questa foto Oggi ero un po' nostalgico e cosi me sò messo a sfoglià degli album L’armadio è pieno Ma dovenno tirà a sorte, ho pescato quello giallo e con le strisce Manco me ricordavo che c’e' fosse Apro e che te trovo? Foto der mare e degli amici delle zingarate La prima foto e anche [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Walter Fest: Sì ci siamo incontarti cercavamo un caffè (che banalità) [...]

  • Vicky: Bello avere dei ricordi soprattutto i più belli quelli che appunto ti [...]

2
2
8

Giuvanne di Castelcivita

14 May 2021

-‘A distanza tra lu punto A e lu punto B s’ammesura cu la vitamina C!- Questa era una delle massime di Giovanni Santoro, un “indigeno-scemo del villaggio” di Castelcivita, un piccolissimo borgo del Cilento, in provincia di Salerno, “appeso” in collina, a ridosso dei Monti Alburni e conosciuto [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Adribel: La lettura non è molto agevole, penso anche la scrittura. Complimenti

  • Patapump: dialetto del cilento non conoscevo in questa forma, distante dal mio, ma si [...]

1
2
18

"Vini e cucina"

20 April 2021

Nella seconda metà degli anni cinquanta, proprio di fronte alla Stazione ferroviaria di Napoli Mergellina dove sono nato, c’era un locale chiamato “Vini e cucina”. Si trattava di una piccola trattoria con annessa sala da bigliardo. Allora la mia età risultava proprio “ultraverde”, non superava [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Patapump: e qui mi viene in mente le mie frequentazioni in queste salo dove era vietato [...]

  • Carlo: Grazie.

1
3
30

Barbecue

19 April 2021

Il mio vicino Damigiana sta grigliando come se non ci fosse un domani. Mi avvicino verso il suo barbecue attraversando il vialetto. Non ci sentiamo e non ci vediamo dall’ultima riunione di condominio di qualche mese fa -Uè Colombo, tutto bene? -Alla grande. Ti vedo concentrato e massiccio. -Al [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
2
15

Quann'ero piccirida(Quando ero piccola)

16 April 2021

Quann’ero picciridda U munnu era rosa, a vita mi ridiva, i strati erano chini di giochi di picciriddi, i risati di mammi, i richiami di nonni. U culuri da carne era uguale pi tutti, lordi di terra in tutti i strati du munnu. A sira na vuci chiamava : ricogniti a casa chi si mancia. Qualcuno nun [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

2
1
14

" 'Ntosta l'acqua 'int''o vacile "

Fai indurire l'acqua nel bacile

15 April 2021

Durante gli anni cinquanta, nel piccolo paese di Itri, un borgo in provincia di Latina, che in un passato ancor più remoto, fino ai primi anni trenta, aveva fatto parte del territorio “Terra di Lavoro” di Caserta, viveva un tale Vito Ponzio che aveva un esercizio di riparazione e vendita di biciclette [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: bella CARLO, a maggior ragione che ricorda la mia Campania :)

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
2
14

Ridiamo un po' - 2/2

15 April 2021

1 - C’hai er naso così lungo che nun te se chiude 'a carta d’identità. 2 - C’hai er naso così lungo che se dici de no a tavola sparecchi. 3 - C’hai er naso così lungo che si stavi su le cento lire le dovevano fa cor manico. 4 – C’hai er naso tarmente grosso che si nascevi pecora te morivi de fame. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
2
26

Ridiamo un po' - 1/2

14 April 2021

1 - Se la bruttezza fosse ‘n museo, tu saresti er Louvre; 2 - Sei così brutto che quanno sei nato er ginecologo ha provato a rimettete dentro; 3 - La natura fa brutti scherzi ma a te t’ha proprio preso per culo; 4 - Sei tarmente brutto che tu’ madre quanno ha visto arivà ‘a cicogna l’ha presa [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

Torna su