La notte era da poco cominciata e, caldo a parte, prometteva niente male.

Prima corsa completata e 30 euro in saccoccia, per lasciare in aeroporto un’accoppiata di argentini dal sorriso molto acceso e dalla mancia molto facile.

Tipi come loro andavano clonati. Senza se e senza ma. Il mondo e l’esistenza, specie quella sua, ne avrebbero giovato. 

Si accodò ai suoi colleghi fermi in sosta lì al Rossio. Spense il quadro. Si mise ad osservarli. Mentre stavano appoggiati alla fiancata di un tassì ad aspettare un’altra corsa. Paulo Fonseca con Marcelo e Abelardo. Nel ronzio della città. Sigaretta tra le labbra e mille chiacchiere da bar che si perdevano nell’aria. 

Preferiva starne fuori. 

Ogni volta che poteva.

Da buon lupo solitario, si bastava in abbondanza. E dentro alla sua Dacia, aveva già una comfort-zone rassicurante e protettiva.

Era Jorge.

Jorge Alves.

Di anni 41.

Con licenza di tassista.

Sulle strade di Lisbona.

Dal pacchetto tirò fuori una Gitanes. L’accese e aspirò. Profondamente. Si mise in sintonia con la frequenza preferita tra le tante dalla radio. “Rock Forever”. I classici del genere a go-go h24. “Angie “ degli Stones s’impossessò dell’abitacolo. Jagger era un dio, non c’è che dire. Quella timbrica gracchiante, a tratti cruda e sofferente, toccava molte corde provocando vibrazioni. Nell’anima e nel corpo. Reclinò di qualche grado lo schienale. Aspirò dalla Gitanes, un braccio al finestrino e poi si abbandonò, completamente, all’ impregnarsi di quei doni. 

Il grande rock dei seventies.

Le luci della notte. 

Tabacco e nicotina.

I suoni di Lisbona. 

Ci fosse stato poi anche un cicchetto di Ginjinha, non lo avrebbe barattato, quel momento, per qualsiasi eternità di qualsivoglia paradiso. Fosse in cielo oppure in terra.

Fanculo Catarina. Fanculo a quella troia che lo aveva scaricato con la scusa di una pausa. Come se l’amore si potesse relegare ad una pausa caffè o all’intervallo tra i 2 tempi di un Benfica-Sporting Braga.

Gli anni spesi insieme, cancellati by WhatsApp. Con un semplice messaggio che, più o meno, recitava: 

“Trascinarsi in questo modo rende tutto senza senso. 

Ho bisogno di staccare. 

Per riflettere e capire se sia il caso di trovare 

un buon motivo per riprendere.” 

Le piaceva il melodramma. Quella frase lo provava. La realtà era che in fondo, la puttana, aveva fame di altri cazzi. Di altri culi cui aggrapparsi. E altri idioti da fiaccare coltivando amori tossici. Di quelli le cui scorie si smaltivano a fatica e le cui tracce, distruttive, rimanevano indelebili sul fisico e nel cuore. 

Sbloccò il fedele Samsung. Trovò l’interessata e pigiò l’icona OK, lanciando la chiamata. Ci vollero 2 squilli.

- Perché continui a insistere?

Il tono era glaciale. Profondo e distaccato.

- Perché non dovrei farlo?

- Perché ci ho messo un punto.

- Ed io sono alle virgole.

- Dovresti rassegnarti.

- Dovrei ma non ho voglia. E aspetto un altro round.

- Non credo l’otterrai.

- Sei solo una puttana.

- Non meriti risposta.

- Da chi ti fai scopare? Scommetto da Fernando. Oppure è Tiago Souza? Avrei dovuto fargli il culo, a quei bastardi! Già da molto tempo...

- Sei malato. E’ guerra persa. Necessiti assistenza.

- Maledizione, TI AMO!! Non posso cancellarti!

- Impegnati di più. Vedrai che ci riesci. Di certo non sei il primo. E l’ultimo è distante…

Cinica. Impietosa. Del tutto indifferente.

Sentì che riattaccava. Senza appelli da concedere. A lui che reclamava soltanto un’altra chance in un confronto senza storia.

Era inutile. Le donne, o certe donne, vincevano comunque. Quando amavano con forza e, soprattutto, se smettevano di farlo. Maestre senza pari. Sapevano colpire. Mirando ai punti deboli da lucidi cecchini. E quando non bastava, godevano a umiliarti. Lasciandoti impotente col tuo ego proverbiale. Ridotto in mille pezzi o a dimensione di batterio.

Si sporse al finestrino e scatarrò con decisione. In bocca troppo amaro. Veleno misto a fiele in dosi multiple e massicce. Decise di abdicare. Il mondo, d’altra parte, pullulava di altre donne. Non c’era che da scegliere. La prossima compagna di un amore a lieto inizio. E dalla fine deludente…

 

 

 

 

 

 

 

Tutti i racconti

0
0
0

Il grande rogo

02 August 2021

Erano i primi di giugno dell’anno 2025 e la temperatura rilevata era di 45° - a luglio si stabilì sui 48°, mentre ad agosto superò la soglia dei 50°. Nell’arco di soli due anni, i dati sul surriscaldamento globale davano un aumento di 4/5 gradi della temperatura terrestre, prefigurando un evento [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

0
0
0

Filosofia spicciola

02 August 2021

Approfondendo la teoria dell'io cartesiano con l'Heghelismo deviazionista afrocubano, indirizzato desolatamente verso una deriva quantistica sostanziale, si giunge ad una sorta di vetero ellenismo peloso, degno del peggiore Minculpop ed anche Minculrock di mussoliniana memoria, con la conseguenza [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
7

Lockdown 3

Racconto poetico filosofico teatrale

01 August 2021

Tunnel Vado allo specchio e mi racconterò. Non è mai troppo tardi per costruire una vita Felice fin dalle fondamenta. Cosa forse più preminente è dare alla vita un senso assoluto. Dipende da noi. Dalla nostra volontà e lungimiranza. Nei riflessi dello specchio parlante vedo il tuo profilo unico. [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
4
10

Ladro per amore

Le indagini di James

01 August 2021

Puntualmente ogni fine mese, per la precisione ogni 28 del mese, dal conto di Calamaretti venivano sottratti i soldi che sarebbero serviti, in appena tre anni, a pagare il prezioso anello di fidanzamento per dottoressa Jennifer Lorenzi. Quel che più infastidiva James era che il giorno 28 non era [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Betty: grazie come sempre! Dopo una giornata impegnativa, mentre fuori sta per scatenarsi [...]

  • Adribel: Anche i ladri possono avere ragione. Carinissima questa puntata. Sto leggendo [...]

2
3
11

L’uomo all’angolo della strada

31 July 2021

Era lì Ogni stramaledetto giorno di quella sua esistenza Lì In quell’angolo di via Tra la Quinta e la Sesta Avenue Mi alzavo molto presto la mattina E tirando la tendina del mio appartamento lo vedevo E non capivo Non capivo cosa lo spingesse a fare tutto ciò Provavo a volte rabbia e a volte pena [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Sono rimasto colpito, anzi estremamente colpito da questa pubblicazione. "L'uomo [...]

  • Patapump: grazie Betty per la tua lettura e lo sprono di inserirci ulteriore trama..detto [...]

1
2
8

Unicorno

Block notes

31 July 2021

Unicorno Tu sei la mia forza interiore; la mia ultima speranza. L’obiettivo categorico. Mi ispiri- sempre- verso un’esistenza migliore. Parole d’Amore per te. Speciale alchimia di sentimenti. Ancora una volta, lasciatelo sussurrare, bisbigliare dietro le orecchie. L’unicorno esiste. Colmo di ardore, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
0
9

VITA e OPERE di Esaù - 3/3

30 July 2021

Il 1958 per Esaù fu un anno di svolta. Compiva quarant’anni (età all’epoca considerata piuttosto insolita per uno scapolo), ma il problema era ben altro. Il nostro eroe, assolutamente refrattario a legami sentimentali e ancor più alla famiglia, era tuttavia attratto dal gentil sesso. Il che [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

2
4
16

Amor America

30 July 2021

America è il cuore che riempie le mie vene le radici della mia terra lontana America mi amor Amor America Sono un canto in carne viva sono le alture della mia cordigliera sono Poesia e versi nel vento parole di allegria parole di dolore un nome scomparso di desaparecido un grido nell'arsura [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
0
7

VITA e OPERE di Esaù - 2/3

29 July 2021

Esaù era discretamente bravo anche nei servizi fotografici per matrimoni e prime comunioni, immortalava spose con l’aria sognante e comunicande sulla strada della santità. Il suo problema, però, era una certa incostanza, per cui talvolta impiegava mesi per consegnare un album di nozze o sviluppava [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

2
4
10

Lemma D'amore

Poesia

29 July 2021

Lascio che sia il cuore a scrivere le parole dell’anima. Lascio che siano le emozioni a dare colore a quello che sento, mentre vivo ciò che affiora nella mente mentre domina il destino che creo giorno dopo giorno accanto a te che sei l’unica ragione di gioia nella vita mia. Così, nella bellezza [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
8

VITA e OPERE di Esaù - 1/3

28 July 2021

Alfredo ed Esaù si conobbero nel 1948 a Livorno. Il primo si recava spesso lì come rappresentante di commercio, mentre il secondo vi era nato e vissuto. Nato in un’ottima famiglia di avvocati e notai, ma, come il suo biblico omonimo, aveva praticamente venduto la sua primogenitura in favore del [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
4
12

Primavera

Istantanee

28 July 2021

Primavera Un concerto. Un rifiorire di rose e di mimose, lobellie e calibracoa. La natura nella nuova stagione si risveglia al canto delle gazze, dei merli, cingallegre e con gli stormi di passeri cinguettanti. Gli alberi buttano nuove gemme. Le ortensie rosa e lillà vantano foglioline e germogli [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su