Sono lì lì per ammazzarmi, poi penso che il diritto di decidere non mi compete. Compete qualcun altro. Un uomo senza diritti non vale nulla, è così che si gettano le fondamenta di una dittatura. Prima strategia: via i diritti. E purtroppo per quanto mi concerne, i diritti miei fluttuano fantasmagorici, come pipistrelli cangianti tra i meandri di un soffitto degradato.

Sono il protagonista di un romanzo in stesura e, il mio autore, non riesce ad andare oltre al tredicesimo capitolo. Quindi mi annoio. Mi trovo nell’atrio di un hotel a due stelle, sono le tre del mattino e fin qui tutto bene. Il problema è che sto così da due settimane, aspettando che avvenga qualcosa. In questo capitolo, a quanto suggeriscono gli sviluppi della trama, dovrei fare l'amore con la ragazza della camera 666, la bella Artemisia. Non ditemi nulla, ve ne prego, riguardo l’infelice decisione dell'autore per il numero di camera; ha qualche rotella fuori posto e, a parte le scelte discutibili tra azioni e vicende, combina scherzi aberranti a noi personaggi. Pensate che in un capitolo mi ha lasciato mordere da un bastardino scabbioso, in quello successivo mi ha tenuto trenta pagine dentro un pronto soccorso, con travolgimenti da coronavirus scatenati nelle droplets degli altri pazienti! Un apocalisse di tosse. Non so cosa aspettarmi dalla sua diabolica idea di andare a letto con la bella e Soave Artemisietta! Chissà quale scopo maligno nasconde.

Sapete, non tanto per la smania di fare l'amore -unica nota positiva finora- ma qui siamo fermi con la stesura da troppo tempo, e mi sto annoiando veramente. Vorrei suicidarmi per finirla e tornare a non esistere. E levatevi quelle espressioni da ebeti sorpresi! Non angosciatevi e lungi dall’impensierirvi, alla fin fine sono fatto di idee, carta e inchiostro. Tuttavia non spetta me decidere. Maledizione al mondo!

Si sa, tra le altre cose, che nessuna casa editrice con un briciolo di buon senso potrebbe prendere in considerazione questa telenovela satanica; e di ciò, visto il pessimismo cosmico dell’autore, credo che egli stesso sia al corrente.

Non vi ho ancora detto che mi ha lasciato nudo. Avete capito bene. Sono in hotel, nell'atrio, completamente nudo, aspettando che quel miserabile (dell'autore) prenda la penna in mano per farmi proseguire la storia. Sì, è l'autore il vero malvagio di tutta la situazione. C'era un antagonista nel romanzo, un certo Sauzer, proprio come il cattivo di Ken Shiro. A quanto ho sentito dagli altri personaggi che hanno avuto contatti con lui, questo antagonista è ammattito per via delle disdicevoli azioni imposte dall'autore e si pensa che non compaia più nella storia, come se fosse andato in sciopero.

Capite che a differenza della sacra e dogmatica onniscienza di chi scrive, noi personaggi non sappiamo cosa ci capiterà, quale ripicca pruderà al nostro destino sgarbato. Ma io ho questo fastidio del suicidio e proprio non va via. Colpa dell'autore. Gli scrittori e i loro capricci: distribuiscono un po' di pena personale a noi personaggi casti. E ora che ci penso... mi sta venendo una paranoia, visto e considerato che siamo fatti a sua immagine e somiglianza.

Non dovrei farlo, ma per fugare ogni dubbio potrei affacciarmi dalle pagine, solo un'occhiatina fugace nel mondo reale. Alzo il capo sbucando dal cavallo delle pagine del quaderno aperto. Lo vedo dentro la sua camera, vedo i suoi piedi penzolare a mezzo metro da terra. Spero vivamente che qualcuno trovi questo manoscritto per continuarlo...

 

S.

Registrazione Istantanea Opzionale
Salta

Tutti i racconti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
6
15

Un intervento creativo - 1/2

(le nostre voci e i nostri sogni contano)

31 October 2020

Per che cosa intervenire? Per quale motivo? Forse per provare a cambiare ciò che non ci piace, tentare di migliorarlo. Per dare spazio alle nostri voci perché qualcosa da dire, qualcosa da dimostrare ce l'abbiamo sempre. Dunque interveniamo. E proprio per questo nella solita scuola dei colori quel [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • AmorLibre: Ah ho capito, siccome non uso il telefono (strano, ma vero) se non accendo [...]

  • Walter Fest: ahahah...tranquilla non devi vedere le mail ma solo entrare in LDM...se non [...]

5
5
22

Cleopatra

Una biografia contemporanea

31 October 2020

Era andata in Agenzia perché si era fissata di voler andare a Roma, la città Eterna. E aveva prenotato. Prima di partire però, si era chiusa dalla parrucchiera e aveva fatto un maquillage completo. Taglio, permanente, colore, trucco, massaggio, unghie. 500 euro. Ma ci voleva! I soldi sono fatti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
1
10

Occhi negli occhi

30 October 2020

La vita è inquieta non ama le certezze ed io voglio un amore che ogni notte arrivi a me naufrago per ripararlo tra le mie braccia Succede quando capisci di non avere scampo e qualcuno ti intorbida i pensieri facendoli bruciare quasi fosse un caldo sole d'agosto ed aspetti che il suo corpo sposti [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
2
21

PRIMARI IRRESISTIBILI

30 October 2020

La maggior parte dei primari sono naturalmente esperti gestori, abili selezionatori di risorse umane, centellinatori di budget fino all'ultimo centesimo ma senza sforare, esperti in comunicazione e relazione, sopraffini coordinatori, realizzatori di obiettivi con lucidità da 007 e se si presentano [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: I primari... non sempre primeggiano. :-) Devo dire che é la prima volta [...]

  • Mario's: C'è un primario pronto a primeggiare dentro ciascuno di noi ... [...]

17
24
75

Spot Lemondrink - 3/3

30 October 2020

10) LdM Team: Gajardo, che te possino! Ah Scili, so’ Dario De Santis tuo, ho creato assieme agli amici di LdM un account qui su YouTube. Te saluto io, e te salutano: Walter Fest, Ricky, Flavia Spadiliero, Lorena Giardino, Roberta Vespoli, Sonia Giurintano, ducapaso, Pinuccia Carozzi, Sara, Roberto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Aldo Viano: Difficile aggiungere altro a quanto detto dai precedenti commentatori. Insolito [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Aldo, il tuo modo di disaminare lo apprezzo tantissimo proprio perchè [...]

3
6
17

Mannaggia alla prostata

solo un occhiata proprio da lì

29 October 2020

-Tony, sbrigati accosta al marciapiede, fammi scendere al volo!- -Mario, aspetta un attimo, che è successo?- -Te lo dico dopo, dai accosta che non ce la faccio più!- Mario detto er benzinaro, sembra che sul sedile anteriore della 500 tenga sotto il proprio fondo schiena degli spilli manco fosse [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Patapump: ciao Walteruccio..e come omaggio a Roma:
    Li mejo colori
    Aldo Fabrizi

    Me [...]

  • Walter Fest: Pata, grazzziemille per il tuo commento, grazzzie davvero, ecco perchè [...]

3
4
9

Goleador

29 October 2020

Dopo il vento della sera prima, il sole era tornato per riscaldare l'ultimo giorno di Febbraio. Erano circa le due del pomeriggio. Lui lo capì vedendo il piccolo Enea camminare sul piazzale per dirigersi verso il bar del centro. Di solito usciva sempre a quell'ora. Lo si vedeva entrare nel bar [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

17
22
71

Spot Lemondrink - 2/3

29 October 2020

7) Red Flags Studios: Complimenti! Uno spot stuzzicante e benfatto, comparto audio e video qualitativamente eccellenti. Il motivetto entra facilmente in testa, tant'è che lo sto fischiettando in questo preciso istante. Comunque non mi sono ancora presentato: Mi chiamo Michele Santi, regista della [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

7
3
42

Bsl-4

In morte di Lobha White

28 October 2020

Faccio sempre lo stesso incubo da sette anni. Le mie gambe sono ricoperte da squame e non ho voce per urlare. Nuoto in fondo a una metafora e solo le parole sono la mia ancora di salvezza. Lobha White è morto, Jude. L'ho visto ieri mentre lo trasportavano su un pezzo di legno avvolto in una coperta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

16
16
86

Spot Lemondrink - 1/3

28 October 2020

Premessa: ciò che state per leggere è da considerarsi un testo sperimentale. Essendo un appassionato di tutti i generi cinematografici e televisivi, mi è venuta in mente un’idea balzana e di tramutarla in scrittura. Sognatore come sono, ho deciso di improvvisarmi regista e di caricare un immaginario [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Aldo Viano: Confesso d'aver letto (e poi riletto) prima la seconda parte. È [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Aldo, confesso d'aver letto prima il commento su 2/3 :D
    Ti ringrazio [...]

3
1
10

La maschera

28 October 2020

Per un attimo levai la maschera e nessuno mi riconobbe. Chi era quell'uomo che lo specchio rifletteva? Ma certo, sono io, così come sono in realtà, con tutte le mie fragilità, le mie emozioni, le speranze, i sogni. Sì, io bambino, che giocava con l'aquilone sulla spiaggia e si sedeva a contemplare [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

6
3
24

Strani incontri

27 October 2020

Ho incontrato un dentista sdentato insieme a un arrivista mai arrivato che venivano portati da un autista autistico a trovare un caratterista senza carattere che aveva sposato una ballerina sballata che aveva una sorella suora e un fratello molto fraterno che aveva un cane carnivoro e un gatto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Rara avis: Grazie come sempre caro"Scilipotter" un vero maghetto del commento!
    In [...]

  • Aldo Viano: Dopo Giuseppe, impossibile commentare, lui è il giudice Masterchef dei [...]

Torna su