Nell'aldilà, il Paradiso e l'Inferno sono due proprietà private separate da una chilometrica staccionata e in ambedue i lati c'è la presenza di una moltitudine di cartelli con su scritto:

"Adeguate recinzioni fanno buoni e non dannati vicini." 

Dio e Satana, nonostante appartengono a due regni completamente opposti, nel Bene e nel Male sembrano essere in rapporti amichevoli, tra l'altro di comune accordo tanti secoli prima decisero di introdurre migliaia e migliaia di indicazioni dallo stesso monito, ovvero "Attenti al Cerbero!", piazzate precisamente nella parte infernale, in quanto gli avvertimenti aiutano a evitare che qualche anima pia finisca per curiosare all’interno della mefistofelica ubicazione. 

Succede poi che Satana per il suo compleanno organizza una super grigliata invitando milioni e milioni di dannati, tra cui l'innominabile cancelliere tedesco di origine austriaca coi baffetti non proprio da chef, che nel pomeriggio si è occupato personalmente nel preparare, assieme a dei crucchi con la svastica, una titanica torta di carne assai calda, sfornata per l’occasione in uno smisurato forno crematorio collocato sotto una tenebrosa montagna.

Per il trasporto della tortarona si sono cimentati due forzutissimi giganti: Golia e Nembrod.

A un certo punto la maxi festa si trasforma in un autentico girone dantesco, un pandemonio, ecco, gli invitati bevono più del dovuto e si prodigano a fare fuoco e fiamme, tant'è che la palizzata risulta irrimediabilmente coinvolta e danneggiata. Non passa tanto tempo che addirittura la barriera lignea viene completamente distrutta.

Dio, incazzato come un satanasso, sbraita contro Satana e lo minaccia per avere un indennizzo, ovvero che lo steccato debba essere riparato a spese di quest'ultimo.

«Provvedi a ripristinarlo oppure ti farò passare l'inferno!", minaccia il Creatore senza tanti complimenti.

«Perché dovrei farlo?», gli chiede Il Principe dei Demoni con aria strafottente.

«Chiamo il mio avvocato e ti faccio causa!»

«Adesso capisco perché si dice che gli avvocati sono un male necessario. Mi sa che dovrò chiamare pure il mio!»

«Per mille angeli! Pensi davvero di spuntarla?»

«Sì! E ti assicuro che hai già perso!»

«Come fai ad esserne sicuro?»

«È semplice: io c'ho l'avvocato del diavolo

 

 

Nd.R. "Lo steccato" aderisce ad un contest avvenuto in un altro sito in cui bisognava scrivere un racconto citando il titolo di uno dei film preferiti dello scrittore partecipante. 

Avendo una passione sfrenata per il cinema l'occasione si è quindi rilevata propizia.

Da segnalare che l'utilizzo del corsivo di specifiche parole è orientato per identificare ciò che riguarda il Paradiso, l'Inferno o comunque la Bibbia.

Spero di non urtare il sensibile lettore per via di aver incluso nel racconto qualcosa che richiama gli orrori causati dalla Germania nazista durante la seconda guerra mondiale.

In tal caso vedrò di rimuovere o di modificare il racconto.

 

 

 

 

1
1
4

Nuvole in mare

15 December 2019

Le nuvole si cercano si scontrano si mischiano ed insieme si tuffano come pioggia nel mare. E quando sei diventato mare non puoi più tornare indietro. Devi solo ascoltare le onde che ti abbracciano ed abbandonarti. Potevi vagare nel cielo all'infinito senza sapere cosa si prova ad essere acqua... [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
1
6

La caserma Piave

15 December 2019

Stamattina fa freddo. A Udine. È presto. C’è una brina bianca che ricopre i campi e si vedono nitide le montagne della Carnia innevate. L’Austria a nord e la Slovenia a est, distano poco. È azzurro e terso il cielo, oggi, e c’è un sole arancio, ma gelido, nel mezzo. Una terra di confine. Un mondo [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

3
2
9

Occhi di bimba

14 December 2019

Quel vialetto nel parco era davvero lungo Portava verso quell’enorme casermone, tempio della finanza Due persone lo percorrevano con movimenti lenti Godendo di ogni attimo del loro passeggio Il padre indossava un enorme cappotto grigio La bimba un graziosissimo cappottino rosso Spiccava fra quei [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
4
12

A' Pandazza e la Lancia Musa

14 December 2019

C'è chi vende la propria macchina a malincuore e chi invece... la vende con tutto il cuore. Cinque anni fa, decisi di liberarmi di una spartana Fiat Panda bianco cadavere classe 1986 a favore di una graziosissima e spaziosa Lancia Musa metallizzata anno 2008. A' Pandazza, da me soprannominata [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Walter Fest: Grande Scilipoti, stà storia mi sembra che l'avevo già letta, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Walter, ti ringrazio per il tuo commento sempre sincero e corretto [...]

5
6
44

In prima pagina

Un errore giudiziario

13 December 2019

Era strano ma, quando un fotografo gli aveva sparato il flash in faccia, l'euforia per l'assoluzione si era dileguata e aveva desiderato soltanto di tornare a casa. In quel momento infatti si era reso conto che nessuno dei suoi amici era lì, perché ormai di amici non ne aveva più. E non c'erano [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Patapump: Mio figlio direbbe nel lessico giovanile.."TOP". Sempre fluido e [...]

  • Manuela Cagnoni: Grazie Ricky! Mi fanno davvero piacere i vostri commenti!

4
6
20

Ho attraversato un sogno

dalla raccolta "L'Ora Blu" 2009e: "La morte si sconta chattando"

13 December 2019

Ho come l'impressione che la centralina corticale si sia bruciata per sempre cadaverici ricordi - strazianti conati - grumi di sangue rosè si emanano come vapori dalle tubature veneree fino alle caldaie inguinali me ne sto a sudare fango fino a scivolare in vortice dentro il lavandino Sbrigati [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Manuela Cagnoni: Un testo postmoderno, che resta impresso proprio per le scelte lessicali. Mi [...]

  • U1004: Grazie Manuela

3
2
15

Figura plastica

12 December 2019

Raccolta a sè Il corpo raggomitolato Le braccia che cadono sulle gambe levigate La forma del bacino invece appoggia sul piano I piedi ossuti sono ben saldi Un anellino nel pollice I tratti non sono del tutto chiari Ma tra i capelli si scorge il viso Sensuale, birichino, un po’ folle [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
3
14

Alessia, storia di una bambina

monologo

12 December 2019

Entra Alessia in camicia bianca, tenendo una bambola nuda per un braccetto. Forse non mi conoscete! Sono Alessia, ho undici anni. E sarei una ragazza ormai. Alcuni dicono che noi, bambini, ragazzi, siamo fortunati perché non facciamo niente. E allora qualcuno pensa che anche noi dobbiamo lavorare. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Bravissimo Francesco a proporre a tutti questo monologo, purtroppo sono notizie [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Un monologo che mi ha fatto venire la pelle d'oca, lo giuro, il monologo [...]

4
2
8

Magic

11 December 2019

La luna piena pendeva in uno atipico cielo blu scuro e fumoso. La luce argentea cadde su un'insegna metallica a forma di calderone che si innalzava sopra alla locanda La Bacchetta, gestita da Grimilde, una ex strega della Magia Nera che per ragioni "oscure" da tempo si era convertita a quella Bianca. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
1
8

Una donna vera

11 December 2019

Silenzio dell'anima Morte nel cuore Nelle orecchie urla Sul viso segni di uno schiaffo Inaspettato Ti guardo e non ti riconosco o forse non ti ho mai davvero conosciuto Le cose finiscono e non possiamo farci niente Delusa Nei tuoi occhi l'impotenza dei deboli capaci solo di mostrare le unghie di [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
4
11

L'ultimo duello allo stracklett saloon

a parte qualcuno non ne rimase vivo manco uno

10 December 2019

Nella cittadina di Sbrendelow, ai confini con lo stato dell'Arizona, il western è proprio come lo avete visto nei film. Nel saloon più merdoso della città Frank Stracklett faceva il sordo del compare e da dietro il banco serviva il suo zozzo whisky solo a chi pagava. Non si segnava allo Stracklett [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Rara avis: "C'era una volta il Fest". Non c'è che dire, di fantasia [...]

  • Walter Fest: Feruccio, grazie anche a te, siamo rimasti in tre, tre briganti e non ricordo [...]

3
3
10

Che pazienza!

10 December 2019

Pimpante come un penthatleta palestrato, un po' pederasta, pluripremiato alla Sagra del pesce palla di un piccolo paesino del Polesine, mi presentai presso il presidente di una polisportiva per un provino come pivot per una squadra di pallacanestro del padovano, ma, dopo la prova, purtroppo mi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Come promesso ora ti commento, con la tua tarantella ci fai impazzir, c'è [...]

  • Rara avis: Ciao Giuseppe, sono particolarmente appagato dai tuoi precisi pareri circa [...]

Torna su