Se una buona intesa sessuale è la condizione prima a spingere due persone a stare insieme, a sposarsi, beh, questa unione, presto o tardi è destinata a finire. Un giorno il desiderio si affievolirà e verrà meno.

Nella maggior parte dei rapporti di coppia stabile, il calo del desiderio è fisiologico alla natura umana. Eccezioni ne esistono, ma sono casi più unici che rari.                                                                                                                                Le vere ragioni e motivazioni che ci devono spingere a condividere la nostra vita con un’altra persona sono di diversa natura e sono le stesse che nei millenni hanno caratterizzato il corso della storia e dell’umanità.

L’erezione del pene è la condizione senza la quale nessun rapporto completo può avvenire, diversamente dalla donna, la cui eccitazione è strettamente subordinata e dipendente da questo fattore strutturale. E non sempre l’erezione è un automatismo. Sicuramente all’inizio è facilitata dalla novità, dagli stimoli e capacità erotizzante della femmina, dalla nostra fantasia, ma con il tempo e le ripetute performance, inevitabilmente la spinta iniziale viene man mano a scemare: i rapporti si fanno meno frequenti, e spesso accade che negli anni l’attrazione scompaia definitivamente. Ma questa non è una colpa, ma un processo naturale insito nell’essere umano mentalizzato.

Mantenere l’erezione costante nel tempo è un fatto straordinario, a dir poco eroico. Questo è il limite del maschio nel rapporto di coppia. Diversamente dalla donna che per fattori biologici aspetta solo di essere stimolata e di rispondere alle sollecitazioni. Il suo compito è di gran lunga meno impegnativo!

Se riteniamo il sesso la nostra ragione di vita dalla quale non possiamo prescindere, andiamo incontro ad un fallimento umano, spirituale ed esistenziale certo.

Il sesso non andrebbe vissuto come una dipendenza, un bisogno primario o, peggio ancora, come una valvola di sfogo alle nostre frustrazioni e alienazioni da disistima.

Il sesso è una cosa sacra, va dosato con parsimonia, ritualizzato, per farne l’altare di una comunione spirituale. Le nostre società vanno nel senso opposto e i megafoni della propaganda di Sistema lo commerciano in ogni salsa, come un qualsiasi altro prodotto da banco. “Se non scopi sei un fallito... se non vieni non hai potere, non sei un uomo... non sei vivo”. Questo in sintesi è il messaggio che arriva da fuori, mandando in panico milioni di giovani con problematiche pesanti, spinti a dimostrare la loro virilità assumendo stimolanti di sintesi con tutte le controindicazioni e gli intrinseci effetti del caso.

Cosi la gente si fidanza, convive e si sposa – e poi si lascia, si separa e divorzia. In verità nessuno conosce veramente le motivazioni che hanno concorso all’unione, nè tanto meno i motivi del distacco. Tutto si riduce all’affiatamento sessuale venendo meno il quale, ogni riconciliazione decade. E senza capire che a rendere longevo il desiderio, non sono le nostre fantasie mentali, ma l’approccio che noi abbiamo con la sessualità.

Il vero problema di questa società malata e marcescente sta nel fatto di non avere considerato tutti gli altri tipi di autentico orgasmo che la natura ci aveva dispensato fin dall’origine nella contemplazione della sua bellezza e nelle appaganti seduzioni del trascendente.

 

Gianni Tirelli

 

 

Tutti i racconti

2
1
13

Muto incanto

26 November 2020

“C'è qualcosa dentro di me che accarezza il silenzio di questi giorni lenti, annusati piano, senza verbo da prestare ai distratti passaggi di vento arido, privato dei profumi temperati, svoltati lontano per un po', altrove. Quieta è la mia volontà di affermare la vita, chiacchierandomi addosso, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
2
11

Viaggio in Toscana - 2/2

26 November 2020

La seconda perché mi imbattei in alcuni quaderni di bambini, sicuramente suoi alunni. Su questi fogli scritti con l’inchiostro, pagine intere di A, di B e cosi via. Su di uno di questi, nell’ultima pagina scritto piccolino, piccolino, come per voler conservare il segreto una frase: Tommaso AMA [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
3
18

Giù dalla torre

25 November 2020

Subito dopo lo stacco pubblicitario. - Allora signor P., tutto bene? Dai, che sta andando benissimo. - - Sì, ma le domande... non pensavo fossero così difficili! - - Beh, il programma lo conosceva già, giusto? - - Già, però un conto è vederlo in televisione come semplice spettatore e un conto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • V A N E S S I: Ahauh ahauah... Giuseppe mi fai morire. Postresti scrivere TU il seguito... [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Mi ha fatto molto piacere leggere la tua risposta. Ti prometto che se avrò [...]

3
2
12

Viaggio in Toscana -1/2

25 November 2020

Rientrai a casa quel pomeriggio più presto del solito. Il mio lavoro di ricercatrice nel campo della bioedilizia mi permetteva di avere ampi spazi di libertà. Erano i miei studi mirati alla ricerca di materiali compatibili con l’ambiente, nell’ambito delle costruzioni. Questa materia era stata [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

3
4
27

Io so tutto, io non so niente

(Eu sei tudo, Eu não sei nada)

24 November 2020

Di una cosa sola era sicura: che tante cose noi sappiamo. Di tante questioni siamo a conoscenza. "Tu che cosa sai?", domandarono. "Tante cose io so.", rispose. E in quel momento si lanciò in una e mille spiegazioni. "So di psicologia, comprendo il linguaggio del corpo. So di astronomia, so di chimica, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
5
20

Frutta martorana e Ossa di Morto

24 November 2020

Durante il periodo di Ognissanti e la Festa dei Morti nelle pasticcerie e nei bar risulta onnipresente la frutta martorana, dolci tradizionali che simboleggiano, nonché ricreano, i frutti tipici siciliani: mandarini, limoni, arance, fichi d'India etc, prodotti morbidissimi realizzati con la pasta [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Patapump: quanto mi piacciono le storie familiari...alle prime righe ero già [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Walter: avendo anche un lato romantico e quindi dolce, uno scritto sui dolci [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
4
20

Diversa da chi

23 November 2020

Diversa da chi Come te riesce a camminare Diversa da chi Come te riesce da sola a ballare Diversa da chi Non ama rispettare E all’occorrenza riesce a calpestare Diversa da chi Non sa apprezzare le mie diversità Facendomi del male Sono diversa perché Riesco ad ammirare il bello della vita Che mi [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
3
14

Chi ha rotto il vetro della finestra?

È solo un gioco da ragazzi

23 November 2020

Ciao a tutti eccomi di nuovo amici lettori a parlarvi di calcio per un mio dipinto ispirato a un lavoro fotografico dell'artista Neville Gabie, è la mia reinterpretazione di un luogo dove qualcuno in Irlanda del Nord ha usato un vecchio muro per fare un porta da calcio, nell'immagine non ci sono [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Patapump: a walteruccio non ne caspic ncas di calcio quindi mi fido delle formazioni [...]

  • Walter Fest: Scilipò grazie mille, quello che hai letto è la prima partita, [...]

2
3
16

Mario, Biagio e gli odori (Biagio) - 2/2

Estratto da un romanzo in costruzione - Pag 48

22 November 2020

Biagio annusa l’aria uscendo da casa. S’incammina per via San Jago e poi taglia per una stradina laterale. Gli immobili bassi che si volevano moderni appena pochi anni fa si fondono con le case in pietra della città vecchia. Poco a poco diventano un tutt’uno indistinto, confuso nella stessa meschinità. [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

5
9
24

Le cento candeline

22 November 2020

“Sei troppo lento, sbrigati con ste' candeline!", bofonchiò Carmine a Tonino, suo fratello. Alcuni minuti dopo Salvatore, il figlio di quest'ultimo, prese l'accendino e, ad una ad una, accese i cento piccoli cerosi colorati collocati sopra la grande torta di compleanno di Maria, la bisnonna. “Su, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Walter Fest: Ti avevo già fatto i complimenti tempo fa per quella serie di six word, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Caro Walter, cento di questi commenti. Mi mancava la ciliegina sulla torta [...]

4
4
18

Entra

21 November 2020

-Bada dove poggi i piedi Qui non devi aver fretta- -Che ci faccio qui? Non conosco questo posto! Ricordo fossi seduto sulla panchina. Sì, di quelle che corrono lungo il Tower Bridge. Guardavo il fiume e battelli colmi di turisti. Forse ero anche felice. Ricordo che sorridevo ma non ne sono molto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Bravo Pata, scritto bene che acchiappa il lettore....devo chiedere aiuto a [...]

  • Patapump: ..grazie Sara, Giuseppe e Walteruccio. C'è un momento nella vita [...]

3
2
12

Mario, Biagio e gli odori (Mario) - 1/2

Estratto da un romanzo in costruzione. Pag 34

21 November 2020

Le vecchie case hanno un odore tranquillizzante. Modeste e squadrate, nessuno vi fa caso né le osserva con l’invidia di chi sogna una bella abitazione. Resistono inosservate per moltissimo tempo finché un escavatore non le demolisce per far posto a un palazzone nuovo di zecca. L’infanzia di Mario [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

Torna su