Uno dei difetti principali di Claudia, la mia ex ragazza palermitana era la sua insana gelosia che molto spesso ci portava a scontrarci, infatti a tal proposito la ritenevo urtante all'ennesima potenza, specie in alcuni casi.

Avendo un carattere placido e pacifico non dico che a mia volta non fossi geloso ma cercavo comunque di contenermi del resto non sono tipo di immotivate sceneggiate napoletane.

Ad ogni modo questa sua malattia contribuì a separarci dopo aver convissuto con lei a Palermo per circa un anno, e gli ultimi 6 mesi furono senz'altro quelli più pesanti.

In quel periodo Claudia si fissò con Floriana, una sua collega in quanto mi accusava di una sospetta infatuazione e per giunta ricambiata da quest'ultima.

Succedeva che, quando andavo a prendere la mia ex morosa al lavoro, non voleva assolutamente che parcheggiassi dinnanzi al "Moda Top" il negozio di abbigliamento in cui lavorava per evitare di essere localizzato da Floriana, infatti spesso e volentieri veniva a salutarmi nonché a scambiare piacevolmente quattro chiacchiere con me poiché usciva mezz'ora prima di Claudia.

Col tempo cominciai a pensare di come effettivamente a questa sua collega le suscitavo molto più che una semplice simpatia, certi gesti o espressioni non lasciavano spazio ai dubbi benché non le mancasse un fidanzato, un certo Ernesto detto Ernestino.

La collega incriminata esteticamente non era male: capelli ondulati e occhi castani, un po' sovrappeso, circa il metro e 65 e caratterialmente bonacciona o comunque mansueta, a differenza di Claudia sicuramente più chiassosa ed estroversa oltre che di aspetto fisico completamente diverso.

Tra l'altro Floriana non sorrideva quasi mai, con me invece praticamente sempre, ragion per cui a distanza di tempo il famoso due + due risultò chiaro come il sole.

Nonostante ciò avvennero alcune uscite in quattro, generalmente ci si andava in dei pub a mangiare, e mentre eravamo seduti in qualche tavolino sia prima che dopo aver cenato si creava immancabilmente uno strano gioco di sguardi.

Io osservavo Claudia, la mia ex scrutava Floriana per notare se lei guardasse me, quest'ultima mi fissava strategicamente mordendosi più volte le labbra, Ernesto invece contemplava Floriana, e il quarto incomodo non lo guardava nessuno.

Mi capitò più di una volta di assistere ad alcune sfuriate tra le due rivali senza però mai mettermi in mezzo, e siccome entrambe tendevano ad apparire piuttosto buffe non nascondo che scoppiare a ridere mi veniva naturale.

Persino le altre colleghe del negozio si divertivano davanti a quei siparietti, tanto che un giorno Santina, la più pettegola dello staff, dopo che ero sceso dalla macchina per venire incontro alla mia ex, cominciò a stuzzicare maliziosamente facendo ridere le presenti con una frase, tranne le innominate.

«Ragazze, c'è il messinese, solo che da mesi non sto più capendo con chi è fidanzato questo ragazzo!»

Il problema si aggravò quando Claudia formulò via via, giorno dopo giorno, pesanti accuse nei miei confronti sostenendo che alimentavo la fiamma interiore di Floriana e che durante le mansioni, quest'ultima parlava spesso è volentieri in maniera entusiasta ed appassionata del sottoscritto sia alle colleghe e a sia a delle abituali clienti.

Cercavo di assicurare che tra me e l'infatuata non ci sarebbe stato mai nulla con risultati ovviamente inutili, ragion per cui, Claudia vedeva Floriana come una puttana e in me come un aspirante fedifrago.

«Amore, solo perché le sorrido o le parlo con gentilezza ed educazione, non puoi pensare male di me, mettiamo fosse vero ciò che esponi, sappi che non è colpa mia, francamente non so che farci, tranquilla prima o poi si stancherà!» dissi pazientemente alla mia ex al termine di un turno lavorativo pomeridiano dopo l'ennesima discussione.

La sua gelosia cominciò a crescere fino ad arrivare ai livelli nightmare e a tal proposito un episodio degno di nota merita di essere raccontato.

Ogni mattina mi accadeva e mi accade spesso una tipica condizione maschile ovvero la famosissima erezione mattutina, dovuto o allo strofinio in posizione prona oppure per una questione naturale, per non dire casuale in posizione supina che secondo la medicina indica tra le tante cose un alto testosterone.

Claudia, stranamente fece caso a questa mio abituale inturgidimento a partire del "periodo Floriana", da segnalare inoltre che da tempo mi accorgevo di come di buon ora si svegliava di cattivo umore, finché un giorno decise di svuotare il sacco, attraverso un atipico confronto intriso di accuse da parte sua.

Tutti i racconti

1
0
6

Drip. Drip. Drip.

09 March 2021

Drip. Drip. Drip. Cesare, un ragazzino di Esquilino, uno dei quartieri più disagiati di Roma, se ne stava sdraiato, sul letto, con l’intento di dormire, ma il rumore incessante del gocciolio sul secchio di metallo rendeva il sonno difficoltoso. Tra l'altro, aveva già svuotato il contenitore poco [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
1
8

Neve

l'inverno

09 March 2021

Cade la neve, come i minuti del passato, con calma, ma per sicuro, e, sotto i piedi, diventa il ghiaccio duro. cade la neve, bianca-bianca, come i sogni leggeri, cade il bianco nel grigio di notte, ninna-nannando la sera, cade il tempo giù nella storia, come se fosse vero. Ivan Petryshyn

Tempo di lettura: 30 secondi

1
0
8

I NUOVI ATLETI-DOCENTI

09 March 2021

Fino a poco tempo fa erano parte dell'arredo di bar, locali notturni e balere, vita sregolata, sovrappeso e viziosi, lanciavano sguardi ironici e beffardi a chi faceva attività sportiva, considerandoli sfigati che spendono inutilmente le loro energie e il loro tempo. Intorno ai quaranta/cinquant'anni [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
1
8

Procopia e il Cervo - 2/2

ovvero bisogna sempre leggere con attenzione

09 March 2021

«Ecco qui» disse Procopia. «“Come trasformare un cervo volante in rospo”, andrà bene. Tanto poi so come cavarmela». Il principe-bacherozzo cercò invano di protestare, ma la principessa non ci fece caso: nessuno dà mai retta agli insetti, neppure ai Grilli Parlanti, figuriamoci poi alle blatte. [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

3
4
20

Freddo dentro

Storia di un'adolescente adulta

08 March 2021

Mi sento sola. Vuota. Vorrei un abbraccio. Eppure ricevo solo non per quello che dico, faccio,penso. Ho bisogno del vostro sostegno vero. Non mi servono i soldi per la merenda. Non ne ho bisogno. Non voglio un passaggio a scuola . Vorrei essere ascoltata,senza essere giudicata. Ma mi rendo conto [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Patapump: argomento bello tosto l'adolescenza, di chi cerca di crescere in fretta, [...]

  • Adribel: L'adolescenza, periodo lungo, a volte lunghissimo, nel quale spesso bisogna [...]

1
0
8

Uno zufolo incontra un gatto - 3/3

08 March 2021

Credo che la coscienza umana sia un tragico passo falso dell’evoluzione. Ammettiamolo, siamo troppo consapevoli di noi stessi, troppo distanti dalle leggi della natura. Per le leggi della natura, siamo creature che non dovrebbero esistere, siamo un accidente nel corso dell’evoluzione. Un accidente [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
4
20

Cosa sta succedendo?

Un racconto di uno scrittore confuso che non ha pietà per i suoi personaggi

08 March 2021

In una galassia lontana lontana, anzi un po' troppo lontana, ah, non vedo niente a dirla tutta. Scegliamo una galassia un po' più vicina. In una galassia vicina vicina, vi era in un certo appartamento, un ragazzo che stava scrivendo una sto-….. No quello sono io, scartiamo l'idea. Okay, basta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
3
15

Procopia e il Cervo - 1/2

ovvero bisogna sempre leggere con attenzione

08 March 2021

C’era una volta, in un paese non troppo lontano, una bambina che si chiamava Procopia. Procopia viveva felice in un castello col tetto tutto d’oro zecchino insieme al padre, Re Paciocco, e alla madre, Regina Carina. Il Conte Stellario abitava giusto dirimpetto. Egli desiderava tantissimo per il [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Zio Rubone: Grazie per i complimenti, Giuseppe. Ho dovuto cercare su Wikipedia per sapere [...]

  • Zio Rubone: Mi dispiace per l'attesa cui costringo i lettori, devo ammettere che lo [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

2
1
9

Uno zufolo incontra un gatto - 2/2

07 March 2021

In me è l’anima a decidere cosa fare, è la mia padrona, in lui è la realtà a dominare sui sensi. Le sue decisioni sono dettate dalla realtà tangibile e vera, le mie dall’immaginazione, dai sogni, belli o brutti che fossero. E’ questo che pensai. Lui non immagina nulla, i suoi sensi rispondono [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

3
5
26

Un amico d'altri tempi

07 March 2021

Ancora un controllo agli ingranaggi e la mia macchina sarebbe stata pronta per affrontare il lungo viaggio. Il mio sogno sembrava destinato a rimanere tale, poi il miracolo, il ritrovamento di un manoscritto mi aveva permesso di renderlo concreto. Col progetto c’era un foglio con delle note firmato [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

5
6
19

Letterando

07 March 2021

Ho incontrato la Cantatrice calva che aspettava Godot insieme ai Promessi sposi per andare in treno a trovare i Fratelli Karamazov, Jacopo Ortis, Liolà e le Sorelle Materassi. Dovevano festeggiare Don Chisciotte, Il maestro di Vigevano e Robin Hood che aveva attraversato il Deserto dei Tartari [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • U0392: Molto simpatico l'attacco, tutto il resto regge bene. Complimenti

  • Walter Fest: Hai una cultura pazzesca, buona domenica anche a te ciao ci rivediamo alla [...]

2
4
13

Riflessione allo specchio

07 March 2021

La domanda era: ma se lei volesse, un giorno, tornare da te, tu, cosa faresti? Non rispose mai a quella domanda, Carl, perché sapeva di amarla tantissimo e per lei avrebbe fatto i salti mortali. Non accettò mai di essere stato lasciato e, ora che le cose andavano bene, cercava di capire chi scegliere [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Buon finale enigmatico, ciao ci rivediamo alla prossima.

  • Ninfea75: Grazie a tutti per il benvenuto e per le vostre gradite riflessioni circa il [...]

Torna su