Uno dei difetti principali di Claudia, la mia ex ragazza palermitana era la sua insana gelosia che molto spesso ci portava a scontrarci, infatti a tal proposito la ritenevo urtante all'ennesima potenza, specie in alcuni casi.

Avendo un carattere placido e pacifico non dico che a mia volta non fossi geloso ma cercavo comunque di contenermi del resto non sono tipo di immotivate sceneggiate napoletane.

Ad ogni modo questa sua malattia contribuì a separarci dopo aver convissuto con lei a Palermo per circa un anno, e gli ultimi 6 mesi furono senz'altro quelli più pesanti.

In quel periodo Claudia si fissò con Floriana, una sua collega in quanto mi accusava di una sospetta infatuazione e per giunta ricambiata da quest'ultima.

Succedeva che, quando andavo a prendere la mia ex morosa al lavoro, non voleva assolutamente che parcheggiassi dinnanzi al "Moda Top" il negozio di abbigliamento in cui lavorava per evitare di essere localizzato da Floriana, infatti spesso e volentieri veniva a salutarmi nonché a scambiare piacevolmente quattro chiacchiere con me poiché usciva mezz'ora prima di Claudia.

Col tempo cominciai a pensare di come effettivamente a questa sua collega le suscitavo molto più che una semplice simpatia, certi gesti o espressioni non lasciavano spazio ai dubbi benché non le mancasse un fidanzato, un certo Ernesto detto Ernestino.

La collega incriminata esteticamente non era male: capelli ondulati e occhi castani, un po' sovrappeso, circa il metro e 65 e caratterialmente bonacciona o comunque mansueta, a differenza di Claudia sicuramente più chiassosa ed estroversa oltre che di aspetto fisico completamente diverso.

Tra l'altro Floriana non sorrideva quasi mai, con me invece praticamente sempre, ragion per cui a distanza di tempo il famoso due + due risultò chiaro come il sole.

Nonostante ciò avvennero alcune uscite in quattro, generalmente ci si andava in dei pub a mangiare, e mentre eravamo seduti in qualche tavolino sia prima che dopo aver cenato si creava immancabilmente uno strano gioco di sguardi.

Io osservavo Claudia, la mia ex scrutava Floriana per notare se lei guardasse me, quest'ultima mi fissava strategicamente mordendosi più volte le labbra, Ernesto invece contemplava Floriana, e il quarto incomodo non lo guardava nessuno.

Mi capitò più di una volta di assistere ad alcune sfuriate tra le due rivali senza però mai mettermi in mezzo, e siccome entrambe tendevano ad apparire piuttosto buffe non nascondo che scoppiare a ridere mi veniva naturale.

Persino le altre colleghe del negozio si divertivano davanti a quei siparietti, tanto che un giorno Santina, la più pettegola dello staff, dopo che ero sceso dalla macchina per venire incontro alla mia ex, cominciò a stuzzicare maliziosamente facendo ridere le presenti con una frase, tranne le innominate.

«Ragazze, c'è il messinese, solo che da mesi non sto più capendo con chi è fidanzato questo ragazzo!»

Il problema si aggravò quando Claudia formulò via via, giorno dopo giorno, pesanti accuse nei miei confronti sostenendo che alimentavo la fiamma interiore di Floriana e che durante le mansioni, quest'ultima parlava spesso è volentieri in maniera entusiasta ed appassionata del sottoscritto sia alle colleghe e a sia a delle abituali clienti.

Cercavo di assicurare che tra me e l'infatuata non ci sarebbe stato mai nulla con risultati ovviamente inutili, ragion per cui, Claudia vedeva Floriana come una puttana e in me come un aspirante fedifrago.

«Amore, solo perché le sorrido o le parlo con gentilezza ed educazione, non puoi pensare male di me, mettiamo fosse vero ciò che esponi, sappi che non è colpa mia, francamente non so che farci, tranquilla prima o poi si stancherà!» dissi pazientemente alla mia ex al termine di un turno lavorativo pomeridiano dopo l'ennesima discussione.

La sua gelosia cominciò a crescere fino ad arrivare ai livelli nightmare e a tal proposito un episodio degno di nota merita di essere raccontato.

Ogni mattina mi accadeva e mi accade spesso una tipica condizione maschile ovvero la famosissima erezione mattutina, dovuto o allo strofinio in posizione prona oppure per una questione naturale, per non dire casuale in posizione supina che secondo la medicina indica tra le tante cose un alto testosterone.

Claudia, stranamente fece caso a questa mio abituale inturgidimento a partire del "periodo Floriana", da segnalare inoltre che da tempo mi accorgevo di come di buon ora si svegliava di cattivo umore, finché un giorno decise di svuotare il sacco, attraverso un atipico confronto intriso di accuse da parte sua.

2
6
12

Un eroe del nostro tempo

aiutare gli altri

16 June 2019

Come più volte richiesto dall'amico Walter Fest, sempre alla ricerca di eroi, eccone uno dimenticato. Un pomeriggio di maggio caldo e assolato, siamo negli anni settanta, una bimba di quattro anni gioca sul balcone di casa con un piccolo aquilone, la mamma la sorveglia ma l'aquilone le sfugge [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Walter Fest: Flavia che dirti?...E' sempre un piacere scambiarci opinioni, input e tante [...]

  • flavia: Walter anche meno di 27 diciamo che sono teen ager

5
4
19

EternaMetro

16 June 2019

Quando con un fischio penetrante si aprono le porte è come se da un foruncolo se ne esca materia purulenta trattenuta per giorni. Veniamo succhiati fuori come interiora da un ventre bollente e buttati in corridoi dove la luce è tendenzialmente gialla, seguendoci l’un l’altro come acciughe, allo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • U1011: Molto bello Sandro e allo stesso tempo molto triste e realistico... uno spaccato [...]

  • Sandro Amici: Grazie a voi per essere passati a leggere

5
7
21

Il ladro

15 June 2019

Con movimenti decisi, ho appena piazzato sta Matusalemme in una sedia per poi bloccarla con una cintura. La vecchia mi guarda digrignando i denti e comincia a inveire contro di me. Mi dà del ladro e più volte chiama aiuto. Non è la prima volta che mi trovo in una situazione del genere, ragion per [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Francesca: Ciao Giuseppe i termini mi sembrano azzeccati per l'intento che avevi perché [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Grazie Francesca, tu sì che ne capisci. :-) Comunque mi sembra di notare [...]

1
1
12

Inedia

15 June 2019

Ed è solo giorno, e già mi nutro d'alcol. Sono sdraiato nei tuoi occhi incantevoli Non mi rannicchio mai. È di nuovo notte E sono ancora lì. Passeranno le stagioni sarà come bere un bicchier d'acqua e forse scenderanno nuove piogge. Sarà come guardarti ancora. Torni da me e tornano le rondini, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • flavia: Domani è un altro giorno, si vedrà, come dice il poeta. Mi piaci

4
7
23

Colloquio

14 June 2019

Sua madre gli aveva stirato la camicia bianca. -Mettiti la giacca. -Ma è per un call center, non serve... -Tu mettila. In bagno certi giorni la chierica non si vedeva. Quella mattina brillava. Aveva preso il caffè in cucina, in piedi, mentre suo padre fissava La7. “Ora me lo chiede, [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Sandro Amici: Mi permetto di dissentire Francesca. Non confonderei “scorrevole” [...]

  • Francesca: Ciao Sandro io intendevo un'altra cosa.. uno può anche scrivere [...]

2
3
10

Shopping

14 June 2019

Il sole stava calando sull'affollata piazza, regalando un'aura di serenità: la primavera era una certezza, sebbene l'aria ancora fresca. Le due donne si incamminarono nella via del centro, che a quell'ora ancora pullulava del via vai dei turisti, oltre ai tanti impiegati che da poco avevano lasciato [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: Dolce far shopping. :-) Ho trovato carino questo componimentino, lo shopping [...]

  • Palilli: Grazie Flavia e grazie Giuseppe. Mi ha ispirato una amica che si è recata [...]

6
7
32

Non ci si può fidare neanche della morte!

13 June 2019

La tiro fuori da sotto il sudario! È lei, l’ho vista tre giorni fa mentre la sistemavano lì, sembra che nessuno s’interessi di lei, mentre io l’ho sognata tutti i giorni, è stato quell’attimo che mi è rimasto fisso nella mente, mentre le sistemavano la gonna che si era alzata quando l’hanno messa [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Dario De Santis: Grazie Walteruccio, lascia stare, è inutile, come diceva Bennato "tempo [...]

  • flavia: Sei sempre il solito pavoncello tutto coda raggiante, ma ti amiamo anche per [...]

3
3
10

UNIONE COSMICA

OM

13 June 2019

Non sarai più solo Ti ascolterò non solo con l'udito ma aprendoti il mio cuore. Non servirà parlare. Dall' incontro dei nostri sguardi sinceri, nasceranno spontaneamente, invisibili energie che faranno vibrare l'atmosfera di limpida magia... E tutto sarà pace dove attorno solo giace la dolce comunicazione. [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
2
19

Che donna sei

12 June 2019

Che donna sei Che donna sei. Diversa direi o meglio una donna che non ha paura di mostrarsi. Di essere pazza dolce casta hot. Di essere se stessa. Capace di amare senza limiti. E di fartelo capire con un sorriso con una carezza con un bacio con un semplice " ti amo ". Che donna sei. Fai parte di [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

4
8
23

180

12 June 2019

Giustina, Giustì, maronna mia, agge sentit’!? Agge sentit’ ca successo? Maronna mia bella, famme assittà ca me sent’ male, Giustina mia… Antonio vamme a pija nu bicchiere d’acqua…bella fresca Antò… Maronna, agge sentit’!? Nun ce posso credè… La 180, la 180, l’ hanno levata la… 180, la legge su [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • ducapaso: (non avevo lasciato una opinione)
    la versione del 2012 aggiunge qualche [...]

  • U1004: Non sapevo esistesse una Molazzana in prov di Lucca. Per quanto uno inventi [...]

4
4
23

LA TONACA DELLA MONACA - Guido

11 June 2019

LA TONACA DELLA MONACA - Guido Guido non era mai stato uno studente modello, né un ragazzino sempre tranquillo. Andava alle elementari in una scuola di suore, in pieno centro storico. L'edificio era molto antico, un pezzo da museo non molto tenuto bene dalle 'sante donne'. Per lui era un [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Francesca: Un'infanzia tranquilla..

  • flavia: che tragedia dalla padella suore alla brace preti, non poteva andare peggio, [...]

5
9
21

Il tempo del ritorno

Recensione

11 June 2019

Misconosciuto film italiano datato 1993 dell’altrettanto (mi)sconosciuto Lucio Lunerti, che gira un film drammatico con lievissime venature thriller e mistery, che ha come cornice i post Anni di Piombo e misuratissime immagini di repertorio, forse ricreare ad hoc per il lungometraggio. “Il tempo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Adalberto: Incuriosito dalla tua recensione ho cercato questo film "fantasma": [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Francesca: ammirazione anch'io per la mitica Giulietta. Chissà, [...]

Torna su