Chi era Tony Mal?

Tony Mal era una persona che ad un certo momento della sua vita aveva modificato il proprio destino. Dalla morosa abbandonato per un poeta fighetto, licenziato dal call center perchè al lavoro cantava, sì, vabbè, in fondo non si era perso niente e, trovandosi sentimentalmente sconquassato,  in bicicletta sull'orlo del precipizio si fermò in tempo per mangiare un vassoio di Bignè e Profiteroles, ma ecco arrivare et voilà, una nuova donna che lo illuminò, Panama, ma noooo! Il canale! Panama nome di donna, profumo Francese, tette Genovesi, occhi brillanti, lei donna bellissima che incontrò Tony, scartato e snobbato per un poeta noioso.

L'incontro dei due, intendo dire fra Panama e Tony Mal, fù dolce, sì, veramente dolce assai, su una panca si sgargarozzarono insieme sei kg. di Mignon, Tony come un S.Bernardo tirò fuori dalla tasca la fiaschetta di Cognàc, lei dal reggicalze il Whysky doppio malto e con amorevole dolcezza brindarono al futuro dietro l'angolo in fondo al viale.

Da quel momento Tony divenne l'idolo delle donne che non lo faceva per amore ma per denaro, il nostro ex sfigato era diventato la nuova sexsual bomb, mica il classico standardizzato dei gigolò! Macchè! Tony, il re del sesso denominato "Sesso artistico, gatalitico, iper venusianho" mi raccomando "venusianho" con l"H"! Volete qualche esempio gratis?

LUNEDI'

Tony, Lunedì incontrò Gabriella la venditrice di materassi sgonfi, una bella donna fina e sgargiante che però, causa crisi, nessuno se la filava, gli uomini la cercavano solo per andare a scrocco e così lei decise per una notte di concedersi del gaio sesso, un amica comune gli consigliò Tony e organizzò per lei un appuntamento al buio, beh sì, al buio di una sala cinematografica dove c'era in programmazione una rassegna della Patagonia di film muti in b/n dedicati alla storia del pensionamento del conte Max e dato che la proiezione durava 4 ore furono nel buio della sala, ben 4 ore di sesso artistico sfrenato, c'è da dire che nella sala a parte il proiezionista e il venditore di pop corn congelato che dormivano russando a 4 guanciali, non c'era nessun altro, ci perdonerà il conte Max.

MARTEDI'

Il Martedì, Tony prese un appuntamento con una certa Margherita, la barista dall'accento mezzo Barese, mezzo toscano, una barista simpaticissima, vagamente belloccia ma per via del suo accento nessun uomo la voleva e così, dopo che Gabriella gli aveva parlato di Tony Mal, accettò la sfida sessuale a godere come quando ascoltava Ray Charles. Prima della prestazione artistico gatalitico venusianha, i nostri due amanti solo per una notte si concessero una pizza, buona, talmente buona di una bontà all'apice della gioia che a Tony venne in mente un idea. Nel fondo della sala c'era posizionata una sagoma di legno con dipinti due aviatori, un uomo e una donna uno dietro l'altro al posto di volo e all'altezza delle teste un foro dove i clienti della pizzeria mettevano la propria per la foto ricordo, in quel momento era pure di scena il Karaoke.

-Vieni Margherita che canterò per te "Yellow submarine"-

E così da dietro la sagoma Tony Mal, cantando il sottomarino giallo, Lady Madonna, Let it be, Drive my car, Olbadì Obladà, come una vertigini farfalla, fece godere Margherita.

MERCOLEDI'

Venne la volta di Nancy la profumiera, amica di Margherita che era amica di Gabriella, Tony leggendo la Divina Commedia, amoreggiò tutta la serata ma la donna capendo che la cosa diventava lunga chiese di saltare Inferno e Purgatorio per arrivare prima all''immenso Paradiso.

GIOVEDI'

Agnese, che di Gabriella era la cugina, si fece portare da Tony nella pasticceria di Alfonso, lì Tony la ricoprì completamente di cioccolata, quello che accadde dopo lo potete solo sognare, mai notte fù più cioccolosa. Alfonso il pasticciere purtroppo si ritrovò senza l'ingrediente dovette accontentarsi allora della cioccolata finta.

VENERDI'

Il giorno di Venere arrivò il turno di Donatella, la professoressa con il vizio di giocare al picchetto, perdeva sempre e così per cambiare vita chiese consiglio alla cugina di Gabriella che la portò da Tony mascherata, o meglio non si trattava di una vera maschera ma di un lenzuolo bianco sulla testa, la faccenda si doveva sbrigare nella giostra dei fantasmi, Tony arrivò mascherato da fantasma formaggino e quando si trovarono nella stanza di cartapesta, Tony Mal tolse il lenzuolo a Donatella e quasi non gli venne un colpo, era così brutta, ma così brutta, mi dispiace non ve lo avevo detto ma Donatella aveva lavorato come controfigura alla Cita Eiwort di Fantozzi, oramai il dado era tratto, il compenso era buono e Tony fece questo sacrificio e sotto il lenzuolo fece ballare dal piacere la dadaumpa alla professoressa.

SABATO

Amici lettori, Tony Mal ha detto che fino a Venerdì era gratis, adesso se volete conoscere il resto dovrete comprare il libro... ma dai scherzavo, per sapere le prossime puntate basta che semplicemente accendiate la fantasia, però se il libro comprerete Tony ne sarà comunque contento, astenersi tutti coloro che non vogliono provare il sesso artistico, gatalitico, venusianho, io l'autore aggiungerei pure del sarchio... un vero amore sarchio...

Tutti i racconti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
6

Senza Titolo

16 August 2022

Qui a casa è il caldo torrido che la fa da padrone ed io cerco di sopportarlo stando sdraiato sul letto immobile e ho percepito un attimo, un solo attimo di tranquillità e di pace. La signora anziana che sotto la finestra della mia stanza sta vangando il suo orto, il ventilatore in funzione a [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
1

Parodia di Felicità di Albano

15 August 2022

Felicità /è mangiar gorgonzola usciti da scuola /la felicità / un litrozzo di vino con un tramezzino é la felicità /un prosciutto e melone e lo squaquarone /è così che si fa/ obesità /obesità / Felicità /oramai la mia guancia con tutta la pancia più forma non ha/e c'ho due mongolfiere a mo' di [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
4

Il viaggio

Il ritorno di James

15 August 2022

La sveglia iniziò a trillare alle 4.16. Calamaretti sedette sul letto con lo scatto di una molla da vecchio materasso sgangherato. La sua ernia iatale, simultaneamente, si destò, piuttosto contrariata per l’accaduto. Sei ore, solamente sei ore all’imbarco sul Boing 747 che lo avrebbe prelevato [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

0
0
3

Le case

14 August 2022

Camminando nelle zone più residenziali del paese mi capita di gettare uno sguardo incuriosito alle case. Molte, in questo periodo, hanno le persiane serrate. I loro proprietari sono in vacanza e le case sono come orfane di vita. Questo pensiero mi ha fatto riaffiorare alla memoria quell’intenso [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
3
14

Guardo fuori

13 August 2022

Qui Da sopra questa carrozza DI questo vecchio treno Di questa maledetto paese Sto fuggendo O sto semplicemente salvandomi la vita Ho appena iniziato il viaggio E la distanza che mi separa da quei volti, da quei luoghi, aumenta sempre più Anche le mie narici stanno meglio E mi fanno meno male [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
5
12

L'ironia della bestia

Dove (e quali) sono i veri mostri?

Fil
13 August 2022

Il ragioniere dalla testa di corvo sistemò le filopiume, lisciò il becco per essere sicuro di non averci parte di cibo incastrate e suonò il campanello tre volte. Il receptionist apparve poco dopo con la faccia mezza addormentata e briciole di biscotti sulla giacca. La notte era solo a metà. Sbrigate [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: benvenuto. Un testo molto particolare e non mi è dispiaciuto affatto. [...]

  • Walter Fest: Fil, sono contento e ti ringrazio che sei aperto e ragionevole, in verità [...]

0
5
19

Ma ste' scarpe le vuoi o non le vuoi?

Mica è colpa mia se l'amore è cieco

12 August 2022

C'è gente che la scarpa è un cult, altri per i quali è snob, freak, kitsch, sub, york, bon ton, tom tom, insomma c'è gente che tengono le scarpiere piene a dismisura e quando arrivano i saldi pensano di essere in paradiso, io no, io sono out, sono din, don, dan, sono extra strong e ho solo un paio [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Nicola grazie a te per aver aderito, tu mi piaci, anche se riguardo scrittura, [...]

  • Walter Fest: Patapump, me lo ricordavo che stavi in vacanza, tranquillo stà cosa [...]

2
5
17

ANGELI LUCCIOLE AL NOSTRO FUNERALE

11 August 2022

Non sono un credente e non lo sono mai stato, ma se esistesse il paradiso dovrebbe somigliare certamente ai campi dietro la casa dove sono cresciuto. Si sviluppavano lungo la strada che tagliava a metà il paese ed erano divisi da essa da una lunga striscia di case, come un muro, che teneva nascosto [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Andrea B.: cosa ti fa dire questo nicola?

  • Nicola: Era un'impressione. Se non è così vuol dire che mi sono sbagliato. [...]

0
0
2

Poesia Tanka

11 August 2022

Stille di luce su ciglia nel manto blu, gota di speme lene libra stupore una duna d'anima.

Tempo di lettura: 30 secondi

1
4
17

devo comprare un paio di scarpe

10 August 2022

“Un paio di scarpe per il lavoro, uno per le mie serate in qualche pub con gli amici di sempre e le solite ciabatte in plastica che mi accompagnano da anni durante estate e inverno” Pensavo questo, mentre le osservavo, disposte in fila davanti l'armadio all'ingresso. Onestamente non mi importava [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • laura: Altrettanto a te

  • Betty: Bel pezzo! Piaciuto molto, brava! Io con le scarpe non ci vado molto d'accordo... [...]

2
5
23

L'uovo di Colombo

Il tema proposto era "devo comprare un paio di scarpe", a me è venuto questo ...

09 August 2022

Anna sta prendendo un caffè con la sua migliore amica. Quanto chiacchierano quelle due! Ma cos'hanno da raccontarsi sempre di nuovo? Quel giorno le sta dicendo della sua nuova passione, da un po' ha infatti scoperto che le piace scrivere. Ma non tenere un diario o articoli per qualche blog in internet [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Betty: Uh, l'uovo di Colombo nato dalle scarpe! Idea geniale... Cosa non facciamo [...]

  • Nicola: Grazie Betty, sei gentile

0
0
9

Oblio

09 August 2022

“Non lo posso lasciare. Ha paura di rimanere solo. Adesso dorme. Prendo una pizza per lui e torno a casa.” Il temporale sta arrivando. E Delia, si chiama così la donna, corre a casa per rientrare nell’inferno di un amore che esiste ancora. Nonostante tutto. Suo marito non la riconosce più. E [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su