Dopo una notte infuocata "do not disturb" al mattino seguente dondolava sulla maniglia, dei nostri ragazzi neanche un rumorino, una risatina, un sospirino , gnente calma piatta , c'è qualcosa che non quadra, vado a vedere dal buco della serratura. Il letto è sfatto, vedo il posacenere con le cicche, comincio a preoccuparmi , provo a chiamarli . 

-Adrianaaaaa , Oresteeee!

Solo silenzio , per la disperazione mi appoggio alla porta mi viene da piangere . . . . che cazz è aperta!! Non oso entrare , se fossero morti? Adrianaaa..Oresteee..li chiamo ancora sottovoce, Adrianaaaa...Oresteee...entro chiudendo gli occhi..li apro...ma limortaccivostra non c'è nessuno e la porta secondaria che dà sulla strada è aperta, dove sono finiti i nostri amanti?Voi non vi muovete vado ad indagare.In strada non li vedo, vado al bar magari stanno facendo colazione.

-Ciao Fernando hai visto Adriana e Oreste?

-Perchè?

-Sono usciti dalla storia e non li trovo più!

-E' normale se sono andati.

-Ah e dove?

-Hanno fatto la solita ricca colazione, mi hanno detto di non preoccuparmi, prendevano il Maggiolino per andare a fare un giro sulla Route 66.

-E' incredibile ma dove la prendono tutta questa energia?

-Beh, magari sono felici.

E pensare che Oreste era uno che non rideva mai.

-Fernando, io li inseguo, devo vedere quello che succede.

-Và bene, oh, telefonami quando li hai ripresi.

Voi lettori se volete seguitemi, io parto con la Bianchina, ma sì, potete pure mettervi a ridere è proprio quella di fantozzi, però più colorata eh!

La Route 66 è una strada storica che per oltre 3000 km. attraversa l'America da Chicago a Santa Monica sulla costa Californiana, sarà una mission impossible ma devo ritrovarli, voi non siete curiosi di sapere dove e come se la stanno spassando?Mi metto in marcia, accendo il navigatore che è predisposto per fare il giro del mondo con tutte le coordinate per trovare qualsiasi località, ma adesso abbiamo un problema, indizi non ho come farò?Ci vorrebbe un idea, da dove incominciare?.....due peli!!!Ecco la soluzione!..ho trovato due peli intimi dei nostri due amanti, una volta gli ho prestato la Bianchina e vuoi vedere che lo hanno fatto anche lì?Forse queste due tracce sessuali possono aiutarci, ficco i due peli nell'analizzatore materico che ci svelerà dove sono diretti i due, voi nella vostra macchina tutte stè cose non le avete mica, mi dispiace sicuramente in futuro vi saranno fornite come optional..rumble, rumble...Chicago!Chicago?Sono diretti a Chicago?..Io vado!

 

Dopo tre giorni di viaggio nada de nada..devo fermarmi a mangiare un boccone, un ristorante fatto a forma di Paperino attira la mia attenzione, praticamente un Donald Duck gigante, mi ci faccio un selfie ed entro.Sono preparato a mangiare al peggio, mi siedo poco convinto ma ho fame, arriva una bonazza con il grembiule da marinaretta.

-Buongiorno vorrei mangiare qualcosa.

-Buongiorno a lei signore, oggi abbiamo come primi, gnocchetti della sora Lella, rigatoni cò la pajata o tonnarelli a cacio e pepe oppure una bella Amatriciana, per secondo polpette al sugo con contorno di carciofi, in alternativa pollo con i peperoni, se vuole la trippa deve ritornare sabato.

-Ma scusi queste sono specialità Romane!

-Ha ragione le abbiamo imparate da due di passaggio, erano una bella coppia di mattacchioni, Oreste e Adriana con i loro consigli ci hanno stravolto il menù, da quel momento un successo straordinario, peccato che siano ripartiti.

-Non sà dirmi dove sono andati?

-No ma parlavano che dovevano incontrarsi con un certo Osvaldo.

-Vabbè, senti portami da mangiare quello che vuoi, non ci sarà problema.

-Da bere un bel vinello della casa?

-No,no preferisco birra e gazzosa, grazie.

Insomma dopo questa mangiata tipica, pago il conto e riparto, devo trovare Osvaldo e siamo un passo avanti, la radio trasmette musica soul speriamo che Barry White mi aiuti.Lungo l'highway tutto fila liscio si alternano panorami naturali quasi innaturali, per un attimo preso dalla visione naturalistica stò pure per dimenticare Oreste ed Adriana quando la radio interrompe il soul e manda uno spot..."Solo da Osvaldo gli unici calzini bucatii, venite a visitare lo show room a solo un km. dal vostro nasooo"...calzini bucati?Osvaldo?Ma che minchia vende stò Osvaldo?...passato il chilometro però nessuna traccia, vedo una signora, che strano ha con sè un carrello, provo a chiederle un informazione.

-Signora mi scusi sà dirmi dove trovo Osvaldo?

-Quello dei calzini bucati?Ma certo è a due km. da Cucamonga, io vado lì se vuole posso accompagnarla.

-E vabbè ma con il carrello come facciamo?

-Non si preoccupi, mettiamo tutti i libri nella sua automobile e il carrello vuoto lo lasciamo qui.

Non faccio in tempo a dirgli di no che mi ha già riempito la Bianchina di libri, apre lo sportello e con un salto si siede al mio fianco.

-Beh non partiamo?Molto lieta, mi chiamo Dalia, gradisce una grappa?Un gianduiotto?

Mi prende per la gola la fringuella!

-Magari per caso avrebbe pure un goccio di Genepì?

-Naturalmente sì.

Quanto meno il viaggio in sua compagnia sarà armonioso.

-Senta signora Dalia ma con tutti questi libri che ci fà?

-Senta signor?..

-Walter.

-Ecco signor Walter io sono una che legge e scrive molto perciò vede tutti questi libri?Io li scrivo, li leggo, li vendo e li presto, sono una letterata girovagante, mi spostavo con il carrello ma ora ho lei.

-Scusi che vuole dire?

-Beh possiamo diventare amici, gradisce ancora un gianduino?

-Senta qui dobbiamo cercare Osvaldo e poi devo trovare due amici scomparsi.

-Chi sono?

-Due amanti.

-Amanti di chè?

-Ma no, sono due che si amano.

-Che bello!

-Sì ma ora dobbiamo ritrovarli.

-Le devono dei soldi?

-No, rientrare in una storia.

-Ah capisco, sà io me ne intendo eh!

Insomma di Osvaldo ancora nessuna traccia quando....drinn, drinnn!

-Uèè, scunnacchiààà, state cercando Oreste e Adriana?

-Sì ma chi sei?

-Sono Osvaldooo, mi hanno detto che mi cercavate, sentite a me io non ho tempo da perdere con voi tengo da lavorare con 1500 calzini bucati se volete i vostri amici dovete proseguire per 20 km. dove troverete Toro ingrifato, il pellerossa che vende le cianfrusaglie indiane, chiedete a lui che vi aiuterà.

-Beh, allora grazie.

-Grazie alla fava, vi salutooo!

-Walter allora dobbiamo trovare il pellerossa?

-Sembra proprio di sì, metto il turbo, vrooommm!

Detto fatto ecco laggiù una bancarella che poi è una tenda indiana, fuori seduto su una sedia a dondolo dovrebbe essere il toro ingrifato.

-Buongiorno, posso chiederle una informazione? Cerchiamo un uomo e una donna di una certa età, ci hanno detto che lei può aiutarci.

-Ve lo ha detto Osvaldo?

-Sì.

-Io a quei due ho venduto un pò di robba strana.

 

 

 

 

2
2
9

Vento

19 November 2019

Cammino e lui mi viene incontro. Mi avvolge. Inizia a giocare con me spostandomi i capelli. I miei occhi si socchiudono come per proteggersi. Ma non c'è da avere timore di lui. Può darti sicurezza. Le sensazioni che ti procura sono davvero belle. Regge le tue ali quando con la mente spazi. Ti [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Le tue... non sono certo parole... al vento, anzi, è proprio quest'ultimo [...]

  • Ilaria: Parole che suscitano sensazioni sul viso, nei capelli e sopratutto nel cuore [...]

2
1
8

il fiore metropolitano

19 November 2019

L'autobus ritardava e tutti rimanevano in attesa guardando l'orologio. Si sa che non si può essere in ritardo in questa nostra epoca. Si rischia di essere superati dagli altri, come se la vita fosse solo una corsa verso chissà dove. Chi cominciava ad essere nervoso. Chi fumava la sua sigaretta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
1
6

Di neve e di sole

18 November 2019

... e mentre sopra uno spoglio ramo si posa un corvo nel crepuscolo d'autunno la prima neve rabbrividisce i prati e piega piano foglie e fili d'erba e nel silenzio che penetra le rocce il sole sorge dietro la montagna a rischiarare la sfrenata corsa di cavalli bianchi sulla rena ... mentre [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

13
18
79

Il bidone di plastica

Il negozio di casalinghi

18 November 2019

Non c'è cattivo più cattivo di un buono quando diventa cattivo (cit. di Bud Spencer in "Chi trova un amico trova un tesoro") Nel periodo in cui lavoravo nel negozio dei casalinghi della famiglia Palazzo, una delle “leggi” [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Walter Fest: Non me lo ricordavo ma sapevo della tua esperienza lavorativa nel negozio e [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Walter, ti ringrazio per la rilettura. Ho mandato a LdM molti racconti [...]

1
3
11

Mani

non pulite ma oneste... l'ultimo baluardo dei "tempi moderni"

17 November 2019

Anche se sembrano appartenere al passato, le immagini di mani sporche di lavoro non dovremmo dimenticarle mai. Stampiamole per bene nel nostro cuore e nella nostra mente quelle mani, mani sporche di grasso, sporche di terra, di vernice, sporche di fuliggine, di ruggine, di colla. Manualità scomparsa, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Giuseppe, ci tenevo molto alla tua disamina per i motivi che ti avevo anticipato, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: "Tempi moderni", mi è sfuggito... dalla mani. Mi scusasse [...]

1
1
9

La pallina

17 November 2019

Birichina. Colorata. Salta qua, salta là La si cerca di afferrare. Lei non ne vuole sapere. Mamma perché fa così? Piccola mia, lasciala andare. Lei senza poter saltare non avrebbe senso di esistere. Ma io la voglio per me. Ma lei è già tua. Vedi vuole giocare con te. Corrile dietro. Accompagnala [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
1
8

LA PAROLA

16 November 2019

L’urlo, il riso, il pianto e il lamento parlavano al cuore degli uomini. La parola inascoltata vagava libera nell’universo infinito e mai nessuno poté udire la sua voce. Poi un giorno un essere, storpio e ribelle, tese una rete a fitte maglie fra il nulla e tutte le cose, imprigionandola per sempre. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

11
9
41

Lo steccato

16 November 2019

Nell'aldilà, il Paradiso e l'Inferno sono due proprietà private separate da una chilometrica staccionata e in ambedue i lati c'è la presenza di una moltitudine di cartelli con su scritto: "Adeguate recinzioni fanno buoni e non dannati vicini." Dio e Satana, nonostante appartengono a due regni [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Scilipò, non ho una grande memoria e non ho la tua stessa capacità [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Patapump: lieto che sei passato a leggere e commentare questo racconto. Ti [...]

2
1
9

Il caciucco

15 November 2019

La pulsione semantico ormonale ingravescente che genera l'irrancidimento precoce della polpa della pera passacrassana negli scaffali dei discount di provincia, si approccia a un procedimento anticrittogamico risolutorio, contestualizzato alla crasi policistico insurrezionale tetragona a ogni intervento [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
2
8

UN NOTTURNO SVOGLIATO

15 November 2019

La notte in cui vide dove terminava la città comprese anche che qualcosa poteva avere inizio. Davanti a se si rivelò, come dietro un sipario ignoto, la combustione della nicotina tra le sue dita incastrarsi perfettamente con un notturno volgare e gelido firmamento: pieno di bagliori e spasmi scoppiettanti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: Un notturno svogliato ma dannatamente poetico e amaramente introspettivo. Mi [...]

  • U1004: Gratta gratta sotto la superficie c'è sempre un po' di eaistenzialismo.
    Avrebbe [...]

3
2
13

Tum!

14 November 2019

Tum! Il suono rimbomba ossessivamente nelle orecchie, per non parlare del dolore lancinante che mi sta letteralmente consumando il cranio. Faccio fatica a rimanere cosciente. A un certo punto avverto dei lampeggianti. Li vedo e non li vedo. Mi è impossibile trovare una definizione. A malapena [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Walter Fest: Grande Scilipoti in versione giallo drammatico enigmatico incidente stradale [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Walter, hai visto oggi dove sono andato a "sbattere?" :-) Un [...]

2
1
11

Note

13 November 2019

Sono solo stasera Mi accompagna solo la tromba di Baker Il whisky con ghiaccio mi rilassa Magia delle note La voce della cantante è cosi profonda Si viene subito proiettati in locali come il Blue Note Il pianista attacca il brano Le spazzole del percussionista accarezzano i tamburi [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su