Due broker se ne stanno beatamente davanti ad un bancone di uno dei più prestigiosi bar di New York a bere allegramente del costoso champagne.

Hanno avuto una giornata ricca di soddisfazioni, difatti i mercati azionari si sono rilevati a loro favore.

Sono entrambi euforici, non è facile chiudere in positivo con 300 mila dollari in un solo giorno e festeggiare risulta imperativo.

Hanno rischiato grosso ma ne è valsa la pena.

Parlano del più e del meno, finchè John Sullivan, il broker più anziano nonchè più curioso, comincia a stuzzicare il suo collega, il quarantenne Michael Green.

“Ehi Mike, un uccellino mi ha raccontato che stai profittando con Lisa , come stai messo a sesso con questa nuova?” gli chiede il primo.

Green beve un sorso del suo champagne e il tuo atteggiamento si fa subito malizioso.

“Te lo spiego in termini di Borsa?

“Si, perché no? Siamo o non siamo broker? frase accompagnata con una amichevole pacca sulle spalle.

Michael Green appoggia sul bancone il pregiato calice di vetro ancora mezzo pieno e da al via la sua lezione.

“Se ad esempio Compro Oro, e lo regalo a Lisa, le azioni vanno in rialzo! E…non solo quelle!” comincia a spiegare con il classico gesto del pugno chiuso tirato orizzontalmente avanti e indietro.

“Quante azioni precisamente?”

“Non più di tre, ti ricordo che non ho più vent’anni e quindi la quarta diventa Rischio di Mercato.

“Insomma, l' indice non è altissimo, però è accettabile, dai!” sorride Sullivan.

“Già, inoltre anche Compro Petrolio quattro volte alla settimana, poiché la mia macchina consuma tantissimo, il nostro lussuoso albergo dista 200 km, non sia mai che mia moglie possa scoprirmi e quindi meglio non rischiare!' racconta Green sempre più divertito e con l’aria di credersi onnipotente.

Sullivan comincia a canzonarlo:

“Se giochi tutti i giorni in maniera sconsiderata con la Leva, a parte che ti spompi, va a finire che tua moglie ti scopre sul serio con l’alta probabilità di rimetterci moltissimi dollari, insomma subirai inizialmente un ribasso poi delle perdite e infine sarai costretto a vendere per pagare il mantenimento di colei che diventerà la tua ex!” 

Green inarca il sopracciglio, non si scompone, anzi, sente che è arrivato il momento giusto per chiedere al suo amico/collega una curiosità che lo attanaglia da tempo.

“A questo punto devo proprio chiedertelo: Come mai Micaela ti ha lasciato? Quale è stato il reale motivo?”

Sullivan comincia a tossire goffamente.

“Emh… innanzitutto nessun tradimento! Diciamo che negli ultimi anni ho dedicato anima e corpo alla Borsa e ho trascurato mia moglie. Per cui, a livello sentimentale andando sempre in perdita, ho subito la crisi, ahimè anche finanziaria”, difatti, ogni mese le devo passare gli alimenti e calcolando altre numerose spese, va a finire che di questo passo rischio il crollo!' afferma Sullivan con un tono della voce leggermente amaro.

“Mi permetti un proverbio inventato da me, che a mio avviso risulta valido sia con la Borsa e sia con le donne?” gli chiede Green.

“Spara pure! Sono davvero curioso di saperlo!”.

“Se non hai le palle…fatti da parte! conclude il più giovane dei due accompagnato da un occhiolino complice e una aggiustatina alla cravatta.

Risate da parte di entrambi e cin cin con i loro rispettivi calici di champagne.

 

 

N.d.r. Le parole inserite in corsivo sono termini utilizzati per coloro che giocano e si interessano di Borsa.

Ho cercato di sfruttare questi termini al fine di ottenere nella maggior parte dei casi, un doppio senso e nel contempo a creare una piccola storia mirata a divertire.

3
1
11

Gli affamati

18 August 2019

Eccola, la fame, voglia vogliosa di morbidezze, di croccanti prelibatezze da mordere, leccare, ingurgitare. Preparo la tavola, stendo la tovaglia, ricompongo per bene i cuscini nelle seggie, trattengo la fame senza mangiar da sola nulla, mi piace di più quando mangio insieme a un altro, è un sodalizio, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

4
4
9

La divisa

18 August 2019

Nei miei verdissimi anni ero un ragazzo assai timido, impacciato, impedito e indubbiamente smarrito, il rapporto con i coetanei e soprattutto con le persone più grandi mi davano un senso di inferiorità, difatti tra i vari aspetti negativi raramente riuscivo a reggere i confronti, persino a sostenere [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • flavia: Bravo soldatino con tutto quello che hai passato (io lo so) sei rimasto gentile [...]

  • Dario De Santis: Bravo Scilyx, ogni tanto risvegli qualche ricordo dal tuo subconscio, bene!!

5
5
21

per Esempio

17 August 2019

C'era una volta un Esempio non particolarmente importante, né molto interessante: era solo un Esempio. La gente gli passava accanto il più delle volte senza prestargli attenzione, ma a volte qualcuno lo prendeva e lo portava davanti a tutti, lo faceva vedere e studiare. Allora l'Esempio si sentiva [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
5
18

Equibrium

17 August 2019

L'avevano trovato il loro equilibrio del loro non stare insieme, del loro non essere una coppia come tutte le altre. Che noia essere uguale agli altri, che prurito non potersi distinguere dalla massa. Perciò, finalmente, e con grande soddisfazione per entrambe, vi erano riuscite. Non si definivano [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Francesca: Un bel pezzo.. ma difficilissimo da applicare nella pratica

  • Heidina wolf: Dipende.. È stato vero fino a 20 gg fa.. C'erano voluti quasi 20 [...]

2
3
16

Gin tonic con Tanqueray

16 August 2019

Andammo a fare un giro fuori città una sera, c'era quel tizio Don o Dan, Lizzie, Joy e Mark. Carlotta non venne, se ne stava sempre in disparte, la amavo per questo ma non lo sapeva. Entrammo in un locale da schifo, la musica era terribile e c'erano un sacco di tipi con le camice abbottonate fin [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Flambé: Carlotta è una sorta di chiaroveggente che evidentemente non si fila [...]

  • Francesca: Molto crudo e si, sicuramente sessista , ma scritto bene e ti spinge a leggere [...]

3
4
13

Addio

16 August 2019

Avevi la sofferenza scolpita negli occhi. "Cos'hai?" "Niente." In silenzio, mi stavi dicendo addio

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Francesca: Niente.. tipica risposta che racchiude un mondo dentro. Diffidare sempre del [...]

  • ducapaso: Infatti.
    Quando mi ha detto "niente" ho capito.
    Non è [...]

6
6
16

Il regalo

15 August 2019

Ho nel cassetto del salotto un pacchetto regalo che non ho mai aperto. È lì da molto tempo. Non riesco proprio a ricordare chi me l'abbia regalato. E nemmeno in quale occasione. So solo che l'ho portato a casa e non l'ho aperto. Ci sarà stato un motivo ma non ricordo nemmeno quello. Ho chiesto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

6
4
18

Giallo improvvisascion

seconda parte....il finale

15 August 2019

Amici lettori, eccomi di nuovo con voi, ancora improvvisazione, la testa è sgombra da pensieri, fà caldo e si dovrebbe fare altro ma io stò quà seduto davanti la tastiera per scrivere quello che non sò, ve l'avevo detto l'altra volta che questa era una sperimentazione, avrei voluto fare tre parti [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

7
10
25

Fiocco di neve

14 August 2019

Vorrei essere temerario come un fiocco di neve perché non ha paura di cadere

Tempo di lettura: 30 secondi

4
2
9

Macchine

14 August 2019

Percorrendo la Prenestina, un’antica via consolare romana, la mia macchina arrancava. Sentiva il peso degli anni e di conseguenza necessitava di cure amorevoli. Chiamando col termine manutenzione quelle cure mi sembrava di sminuirla. Meglio dire che bisognava avere dell’attenzioni particolari [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Francesca: Carino! Mi ha fatto pensare alla prima macchina.. una cinquecento che dopo [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Ricky! Per mille Fiat! Hai "scaldato i motori" della fantasia [...]

2
2
14

Con un respiro

13 August 2019

La stava pensando e lei era lì proprio di fronte. Le disse: " Se tu capissi quanto ti amo ". Lei sorpresa da quelle parole inaspettate rispose: " Fammelo capire allora ". Lui sempre avaro di parole raccolse nei suoi occhi il fuoco che lo faceva bruciare e d'un fiato sussurrò: " Io senza te non [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

6
7
18

Listeria - 2/2

brutta avventura personale

13 August 2019

Ho passato molte notti a piangere di solitudine e di paura, temevo di non farcela e l'incubo della fine era sempre in agguato nonostante i medici dicessero che stavo migliorando, non mi fidavo più di loro. Sono venute molte care persone in visita, anche la mia Scrittrice Imperfetta preferita, e [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

Torna su