Quando scrissi di amare

 

Quando scrissi di amare, mi accorsi di non avere le parole
Ero certo di averle con me
Cercai ovunque in casa
Le chiamai ad alta voce
Con toni di poesia
Con piccoli sorrisi che magari avrebbero convinto
Facendo scivolare le mie pantofole per non disturbare
Ero certo fossero in quella casa
Mi sfuggiva dove potessero essere nascoste
Ma
Guardando meglio
Ritrovai alcune vocali 
Erano appese con fare svogliato all’attaccapanni
Che ciondolavano come ragazzini annoiati
E che non avevano alcuna voglia di scendere da la
Le volevo quasi rimproverare
Ma non era l’approccio giusto
Avevo bisogno di loro
Come avrei potuto esprimere su carta, ciò che veniva dal cuore
Mozzando quei vagoni, che insieme, avrebbero potuto far comprendere
Aprendo gli scaffali, vi ritrovai le consonanti
Erano sparse ovunque
Chi macchiate da polvere di caffè
Chi ingolosite dallo zucchero
Altre che banchettavano con biscotti farciti
E
Anch’esse erano ben lontane dal volermi ascoltare
Allora feci finta di nulla
Proprio come la cosa non mi interessasse
Sapevo che erano curiose
A volte protagoniste
E non chiamarle in causa era uno stuzzicarle
Mi sedetti al tavolo
La penna, agitata in aria come una bacchetta
Un campanellino di richiamo
Piano piano
In fila arrivarono
Entrando in quel inchiostro, come fosse il sangue che ci scorre dentro
Per poi fissare
Senza alcuna incertezza
Quella semplice parola d’amore

 

                                                         

                         

                     

                       

                 

                                                 

                                                     

                               

                                         

 

               

                       

                                               

                                       

                                                 

                           

                             

                     

                                                             

                                                                   

                                               

                   

                                 

                             

                                           

 

                                                 

                         

                                       

                       

                   

                                           

                   

                                           

                           

           

                 

                                                                     

               

                       

                             

Tutti i racconti

3
5
11

Cipiglio Cielo

13 June 2024

Sono nomade, vento dell'aria, nel tentativo di effonderti carezze, o mia volta celeste, con veemenza, in strappi di petali di rose da offrirti, con astio nel confondermi nella terra, dimenticando la tua essenza dentro! Abissale è il tuo cipiglio nell'ignorarmi, come inutile forza! Nel lambire [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
12
19

La morte di una falena

13 June 2024

Avrebbe potuto essere l’inizio di una storia da vivere insieme. O, anche, l’ennesima conferma che ognuno di noi è un universo destinato a trascinarsi un bagaglio fatto di avventure, emozioni, errori, piccole e grandi conquiste. Invece, è stata la morte di una falena. Sembrava tutto meraviglioso, [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Carola Maria: ciao Rubrus, come darti torto. Alle volte si diventa falene che volano impazzite [...]

  • Carola Maria: Patapump: GRAZIE! sei anche un po' psicologo 🤗

4
7
12

Ai sognatori

13 June 2024

Era una calda sera d'estate e Sam non riusciva a dormire. Decise dunque di uscire e fare due passi sul lungomare, certo che il riflesso della luna sulle onde e le luci notturne avrebbero consolato il suo vacillante sonno. Quando arrivò lì, la sua testa, suo malgrado, iniziò a elaborare tanti pensieri. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
3
14

Oh Mio Girasole

12 June 2024

Oh sole dell'agro, girasole ardente, che nel campo dorato ergi lo sguardo, tu segui l'astro diurno, sempre presente, come amante fedele, dal cuore gagliardo. In te si specchia l'essenza del sole, con petali che sfidano l'azzurro cielo, un disco d'oro che al vento si duole, ma resta saldo, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
9

La visione- parte quarta

titoli di coda...post scriptum..

12 June 2024

Come consuetudine ero abituato ad esaminare i pazienti con molta attenzione ed in maniera "olistica", quella volta il malato ero io ed il mio taumaturgo la cugina A. Al termine dell'esame la mia diagnosi fu quella di “materializzazione ectoplasmatica in medium”…ancora mi viene da ridere a leggerla. [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

2
14
27

Alcune piccole imperfezioni

Ispirato al quadro di Hopper "Summertime"

12 June 2024

«Vengo a prenderti stasera / sulla mia Torpedo blu». Azzurro non ce l’aveva, la Torpedo, tantomeno blu, ma non importava. Anzi, era meglio così. Se l’avesse avuta sarebbe stato perfetto, e lei si sarebbe sentita in colpa per quel neo troppo grosso, o per i polpacci un po’ troppo muscolosi per una [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Lawrence Dryvalley: Va beh... Qua stiamo a lezione! 🎩 Prof Rubrus, ha tutta la mia stima.
    Ti [...]

  • Carola Maria: Obiettivo raggiunto! Non conoscevo la definizione di mente/setaccio. Il racconto [...]

4
8
38

La nebbia dei quindici anni

11 June 2024

Amavo la nebbia dei miei quindici anni. La amavo quando invadeva i grandi giardini nascondendo gli alberi secolari e rendendo fiochi bagliori le luci dei lampioni. La amavo quando condensava l'universo attorno alla nostra panchina, dal protettivo cespuglio a una ringhiera di ferro sul nulla. [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • An Old Luca: Piccola Stella grazie. Autentica è azzeccato. Devi sapere che la mia [...]

  • Carola Maria: Nostalgica, naturalmente, ma davvero evocativa e profonda. Mi hai fatto tornare [...]

3
4
12

Sei Nelle Mie Braccia

11 June 2024

Sei nelle mie braccia, all'ombra di ogni giorno che commuove sassi senza parole e lacrime senza respiro. Sei sempre nelle mie braccia, vuote come un pozzo senza cuore, oh, eterei aliti d'amore mai eclissati, dove sei adesso senza me? Sei sempre tra le mie braccia, assente, espressione infante, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

4
10
27

Bang 🔫

11 June 2024

E' un classico giovedì smorto di fine estate. Calura e umido soffocante. Sono in auto, parcheggio sotto casa. Non mi va di salire, farò il classico "scroll" su Facebook di almeno 10 minuti, per tempestare la testa di tante, ennesime, inutili informazioni. Ma oggi non si scrolla. "Volevo ringraziare [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

1
3
8

Katauta

10 June 2024

sola cammino - il tempo passa lento nei ricordi d'amore Laura Lapietra ©

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
10

CENTRALE PARANOICA 2

10 June 2024

Hi, qui è la CENTRALE PARANOICA Quaggiù le cose non funzionano benissimo e da qua in poi andranno anche peggio. Il traduttore dei picchiatelli non funziona bene, siamo ancora in mezzo a cartoons acidi, imbarcati sulle montagne russe di un luna-park lisergico che non vuol finire. Lampeggianti rossi, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

1
2
11

I Racconti di Bianca

Bianca e il potere della piega

10 June 2024

C'era una volta Bianca che non sapeva prendersi cura dei propri capelli. Bianca non riesce a fare nulla per sistemare i suoi lunghi capelli dopo averli lavati, anche male, forse. Si passa velocemente un asciugamano, quando è volenterosa un colpo di phon a testa in giù (per evitare di prendere il [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

Torna su