Alla scola de Tango se sparse la voce che serviva n'idea. All'appuntamento arrivarono tutti e poichè la discussione nun finiva quarcuno ordinò pizza, supplì e bruschette ar pommodoro pe tutti, a panza piena se raggiona mejo e l'idea geniale n'fatti venne fori, da Tiziana c'era na stanza vota che nisuno adoperava e così stabilimmo che veniva fondata na radio intendesi na radio che producesse trasmissioni, nonno Vincenzo sarebbe stato il conduttore a contatto cò la gente ogni tanto n'brano musicale e poi sotto cò le dirette, er vecchietto avrebbe dato consigli, ricette, spiegazzioni, tutto quello che pò esse utile a vive mejo senza fà distinzioni fra giovani e anziani o mezza età, n'zomma n'filo diretto fra la vita de tutti i giorni attraverso  l'esperienza e dopo accesa discussione la radio venne chiamata per acclamazzione "Radio arzilla" e la rubrica presentata de Vincenzo sarà "Te la dò io la dritta" così accettato er progetto se brindò a vino rosso contro la jella e andiedero a dormì tutti contenti.

 

Er giorno dopo tutti se misero ar lavoro pè st'idea bizzarra, er gioco de squadra era n'portante e ognuno diede er proprio contributo, tempo na settimana tutto era pronto, Dario n'cabbina de regia ar mix audio, Alida e Tiziana pronte a pjà le telefonate, Valerio n'redazzione e nonno Vincenzo cò le cuffie n'testa davanti ar microfono pronto a comincià la trasmissione, voi penzerete che er protagonista era emozzionato? Manco pè gnente era n'vece troppo contento de n'comincià st'esperienza nova.Ve state chiedendo Achille n'dò stava? Hahaahaha...Achille stava dentro la scena come n'direttore d'orchestra cò la bacchetta n'mano, n'dosso na camicia bella a fiori e con allegria  dettava li tempi, nonno Vincenzo stava ar gioco e parlava spedito n'diretta come si l'avesse sempre fatto a vorte zagajava ma faceva parte der ruolo e nisuno ce faceva caso, pure quarche parolaccia ce stava bene dentro all'argomentazioni e voi sapete bene che quanno ce vò, ce vò...n'zomma ve piacerebbe sentì nà telefonata de n'ascortatore?
-Pronto nonno Vincenzo, sò Tommaso
-Ciao bello dimme tutto.
-Cjò n'problema grande, nun sò come fà la mìì ragazza m'ha lassato, ha
 detto è finita e mò stò a tera, me sento giù de morale che devo da fà?
- Tommà è facile, stamme a sentì stò momento che me stai a telefonà
  ma n'dò stai?
-All'università.
-D'accordo, adesso fà come te dico io, cammina e guardate n'torno e
 dimme quello che vedi.
-Ce sò dei ragazzi che sargono le scale, quarcuno che entra dentro
 all'aule, più giù n'gruppetto che stanno a chiacchierà e mò che devo fà?
-O' vedi che nun sei solo? Hai capito che ce sò ancora n'sacco de belle
 ragazze? Adesso senti er conziglio de nonno Vincenzo, forza arimettete
 a studià che la professione che giorno farai sarà n'portante e
 poi damme retta nun esse capoccione, nun fà che come arincontri na
 ragazza er primo giorno la chiami amore, er secondo je metti le mani
 ar culo e er terzo te la voi portà a letto! L'amore è n'sentimento che và
 vissuto cor core è n'semplice percorzo basilare della vita, sì poi per caso o pe sfortuna n'contri la persona sbajata e dimola tutta pure te cjavrai quarche difetto, nun te la prenne è la vita che così è fatta, fai n'sorriso e vai avanti, mettete l'anima n'pace senza fà drammi e aricordate de nun mancà de rispetto a nisuno.
-Ma nun è facile
-Lo sò, te capisco, mò cjai er core n'franto, damme retta comincia a pjà
 n'libbro n'mano, leggi e vedrai che tutto passa.
-Grazie nonno Vincè
-Ma te pare fjo, daje soridi e che er tempo stà dalla parte tua.
Forza passateme n'artra telefonata.
-Pronto nonno Vincenzo?
-sì ecchime dimme tutto, come te chiami?
-Maurizio
-Da dove chiami?
-Dalla Garbatella
-Bella pe te, daje dimme tutto.
-Lavoravo ar xxxxxxxxxx er contratto m'è scaduto e mò sò disoccupato
 cjò paura der futuro seconno te che devo fà?
-Quant'anni cjai?
-23
-Fjo mio cjai raggione questi sò tempi n'pò confusi, senti dimme n'pò che sei capace a fà?
-Cjavrei er diploma de raggioniere, stò a mannà curriculum a tutti ma fin
 ora nisuno m'ha risposto.
-Senti a me cjai na passione? Da regazzino che te piaceva fà?Cjai na cosa  che t'enteressa?
-Beh quan'ero piccolo me piaceva tanto annà n'bicicletta me ce divertivo
 n'sacco, le smontavo e poi le rimontavo n'zieme a Robertino er mejo
 amico mio poi quanno semo diventati grandi lasciai la bicicletta giù
 n'cantina pè paura che l'artri compagni de scola me pjassero per culo.
-Ecco bravo, io sò sicuro che te stà passione ancora ce l'hai dentro, sai
 che te dico? Lì tempi stanno per cambiare er petrolio ce ne stà de meno  e n'venteranno machine che saranno elettriche, a idroggeno e ad altri
 carburanti alternativi ma la bicicletta nun passerà mai de moda perchè
 è er più semplice mezzo de trasporto e perchè pedalando se ritorna
 ritorna regazzini che poi sarebbe quello che a tutti piacerebbe perciò
 ragazzo mio trova er sistema de aggiustà le biciclette in tanti
 chiederanno la tua mano d'opra e guadagnerai cò soddisfazzione,
-Grazie nonno Vincenzo.
-Damme retta e nun t'arrende.
Cari giovani ascortatori er segreto pe trovà lavoro è solo dentro de voi,
 dovete cerca la cosa che più ve piace e per la quale siete pe natura
 predisposti, de sicuro quanno l'avrete scoperta svolgerete la manzione
 con impegno con amore senza mollà, faticherete ma alla fine otterete quello che ve sete prefissato, se n'vece fate le cose controvoja e cercherete lavoro sò pe avè quattro sordi dentro ar portafojo perderete solo tempo e nun sarete mai felici.
Nonno vincenzo alternava le trasmissioni a le faccende varie n'segreteria tutte stè novità anche se svolte con piacere lo facevano n'pò stancare n'fonno nun era più n'regazzino e così chiamò Achille pe
 chiedeje n'consiglio.
-Achille io lo ammetto che me stò a divertì, è come si fussi rinato però sai com'è, ogni tanto me viè l'abbiocco forze me servirebbe n'pò d'aiuto. Sai che penzavo? Che all'ospizzio ce stanno n'pò d'amici che sò ancora priggionieri.
-Ho capito e magari dovrei ancora adoperà la bacchetta!
-Ehhhh
-Vincenzo me s'è quasi scaricata potrei fà cilecca, vabbè daje ce provo, sì và male te porto na colomba, n'leprotto e n'pappagallo.

4
8
15

I maglioni

26 May 2019

Quando ero bambino, precisamente a nove anni, ricordo che a Natale, mentre eravamo a pranzo dai miei zii nella casa di campagna, mia nonna materna, anziché comprarmi dei completi invernali con tanto di scarpe come solitamente faceva ogni anno, mi regalò una serie di orrendi maglioni già detestati [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
3
10

STO SCHERZANDO

26 May 2019

sono esausto della noia nera, vischiosa di fango sto scherzando vorrei lacerarmi il carapace duro delle esperienze sto scherzando desidero creare bellezza poi affettarla usando il rasoio dell'ovvio sto scherzando vorrei smettere di scherzare ma non si guarisce io ho un girone tutto mio e [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • flavia: Peccato non essere invitati, chissà se lo scontro col mio carapace provocherà [...]

  • Francesca: Ho un girone tutto mio.. mi piace

4
17
33

Lettera aperta a tutti gli scrittori

amici di scrittura

25 May 2019

Cari amici, noto che da qualche tempo c'è una grande indifferenza tra voi. Siete tutti molto bravi, m un po' restii a commentare gli altri e non venitemi a dire, come già disse qualcuno: Io scrivo per me e non m'importa degli altri. Non è vero, è solo una scusa campata in aria perché se scriviamo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
3
13

Sei

25 May 2019

Sei vento nei miei occhi. Mi accechi di passione. Sei turbine di note. Incantesimo segreto profumo di mare d'inverno. Sei un racconto da leggere senza pause sei l'istante aspettato. Sei l'inspiegabile bellezza sei parole sconosciute. Sei lo spettacolo sognato il calore del cuore. Sei il desiderio [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

5
7
20

Butta la cicca nel cesso

Adesso

24 May 2019

Butta la cicca nel cesso , fallo adesso, sbrigati! Oppure mettiti gli occhiali non vedi la scritta enorme sul pacchetto ? Che aspetti? Ti manca il fiato, brucia la gola, butta la cicca nel cesso, tieni la tosse e puzzi che accori (Romanesco slang). Ancora non sei convinto? Dici che è un vizio, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • flavia: Voglio farvi notare che Verdone ama molto se stesso e fuma solo per esigenze [...]

  • Roberta21: Fantastico 🔝

4
4
16

Goccia dopo goccia

Dedicato a Patricia

24 May 2019

Prima goccia. Seconda goccia. Terza goccia. Il liquido inizia a scorrere nelle mie vene, per ora non sento alcun beneficio né disturbo. L’infermiera sussurra qualcosa a Rossella, la mia amica più fedele che ha scelto di starmi accanto. Non sento bene ma, da come le accarezza il braccio, sembra [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

1
1
5

Parodia de "L'italiano" di Toto Cotugno

23 May 2019

Buongiorno Italia con la carie ai denti/ con dei politici un po' deficienti/ col cellulare sempre nella mano destra / e quattro salti al suono di un'orchestra / Buongiorno Italia devo dire basta a tutti quelli che han le mani in pasta/ ai falsi invalidi ed ai furbetti che al mattino si fan timbrare [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

5
13
25

Scarpe vecchie

23 May 2019

L'ultimo regalo che mi fece papà furono degli scarponcini di una marca americana. Una sera tornai a casa dal lavoro e mi porse la scatola che li conteneva. Non disse da dove venivano. Li aveva acquistati per ringraziarmi di averlo scarrozzato in giro con l'auto negli ultimi mesi. Li trattai come [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

7
7
22

Messaggio in bottiglietta

22 May 2019

Ho scritto su un pezzo di carta e, arrotolando a dovere, l'ho inserito dentro una bottiglietta, sigillando con un tappo di sughero. Non si può certo dire che sia al massimo della forma, ragion per cui è meglio che mi sbrighi, sennò finisce che lascio perdere. Perché ho deciso di fare questo? Mi [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

5
11
25

Brutta esperienza - 2/2

pedofilo

22 May 2019

Pensando che dormissero ancora entrò in casa senza fare rumore e subito sentì il pianto della bambina. Si affrettò verso la cameretta ma davanti al grande specchio dell'ingresso si fermò inorridita. Quello specchio lo avevano messo lì apposta pe controllare il sonno della bambina senza disturbarla, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • flavia: ok Walter ti tengo d'occhio

  • ducapaso: ho conosciuto più di una donna che nell'infanzia ha subito la stessa [...]

5
6
18

Brutta esperienza - 1/2

pedofilo

21 May 2019

Elvira e Giacomo, due anziano coniugi, sessantaquattro anni lui, sessanta lei, percorrevano i loro quarant'anni di matrimonio con la rilassatezza tipica della noia dovuta all'abitudine e dall'usura del troppo tempo passato insieme. Non avevano avuto figli. L'unica sorella di Elvira, Emma, molto [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Walter Fest: Flavia mi hai sorpreso ancora una volta, dovevi proprio essere incazzata al [...]

  • flavia: Caro Walter questo è il racconto che non ti darebbe piaciuto vedrai [...]

5
5
22

12 maggio 2019

Festa della mamma

21 May 2019

Grazie a tutti per i miei messaggi, emotion, pensieri e video che mi avete inviato, scusate se non ho ancora risposto ma sono stata un po' impegnata. Stamattina, dopo aver preparato la colazione per tutti, ho attaccato la lavatrice, ritirato i panni dallo stendino, stirato, riordinato i cassetti, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: É una missione dettata dalla natura, un compito duro ma necessario e [...]

  • Francesca: Ciao Walter e grazie. Anche se non sempre è facile essere madre è [...]

Torna su