Sò oramai passate le sei der pomeriggio fà n'callo da paura, li cambiamenti climatici sò diventati na realtà, io mò dovrei portà a spasso er cane e semo onesti nun me và e nimmanco a lui poveraccio, ma faccio no sforzo, me metto le ciavatte, pjo na boccia d'acqua metto er guinzajo a Pippo e se ne annamo, scennemo le scale piano, piano, me guardo n'torno e tajo er calore a fette, sai che ve dico? Se ne annamo all'ombra sur muretto, me leggo er giornale e n'cuffia me sento tutta a' compilescion de B.B.King, Pippo se ne starà bono a guardà la gente n'torno, eccolo là er muretto daje mettemose a sede.

 

Ammazza, all'ombra se stà mejo, a fianco a noi ce stà n'gruppetto de ragazzi che fra na canna e na risata stavano a cazzarà, io che stà gioventù la capisco poco me ne stavo pe li fatti mia a legge l'urtime notizie sportive e a sollazzamme come n'picchio n'grifato cò nell'orecchie er re del blues, quanno a n'certo momento l'attenzione mia venne attirata da n'pischelletto che faceva ampi gesti cò le mani, parlava, anzi strillava e sembrava proprio n'pò n'cazzato, perciò me levai la cuffia pè ascortà mejo er motivo della discussione e che adesso, si voi permettete ve la vojo raccontà.Spero de avè capito bene ma pare che quello che diceva er giovanotto che l'amichi sua chiamavano Manolo, n'zomma sembra che stò Manolo n'professore l'aveva bocciato a scola.

-Ohhh, hai capito er professore m'ha segato, vaffanculo a lui e a chi nun je lo dice cò la mano arzata!

Tutti li ragazzi alzano la mano e mannano a fanculo il professore e Manolo continua a parlà a mitraja.

-E' pure n'atteggione!!

Sottolinea na ragazzetta cò lì carzoni strappati.

-Ohhh ce prova cò tutte!!

Aggiunge na biondina, l'unica che sembra nun fuma la mariagiovanna.

-Je potessero dà er viagra difettoso limortaccisua!!

Dice n'artro pischelletto secco cò l'occhiali che sembra n'secchione, n'realtà penzo che nun cjà tanta voja de studià.

-Seeeee er professore dice che fà pure lo scrittore, io la robba sua l'ho letta, dù palle!!!

Questo invece è er moretto tutto tatuato.

-Daje quest'anno ha fatto sempre e'preferenze soprattutto cò le femmine, bastava n'sorrisetto e er proff je arzava er voto taccisua!

N'tanto che Manolo se sentiva spalleggiato se vedeva che era tutto gasato.

-Mazza bona stà robba!!

Me volete chiede si la puzza delle canne me stava a dà fastidio?Beh certo l'odore era n'pò forte ma stà diatribia pe na bocciatura me faceva tanto ride e mica ce facevo caso alle vampate della mariagiovanna.Avevo capito che stò Manolo nun era n'gran studente magnalibri ma pure er professore doveva da esse uno cò la puzza sotto er naso e per giunta nun faceva gnente pe fasse pjà n'simpatia dalla scolaresca e così, io che n'tanto facevo sempre finta de legge er giornale continuavo ad ascortarli, annarono avanti ancora pe n'artra mezzoretta poi quarcuno telefonò a Manolo.

-Ohh, annamo tutti ar mecche che cjaspettano l'artri!

E così me lassarono solo, io cor cane beata gioventù!!

Io penzo che toccherebbe dà n'còrpo al cerchio e uno alla botte, li giovani se sà, sò birbaccioni e nun je và tanto de studià ma se arcuni professori dessero er bono esempio magari li studenti potrebbero esse mejo assai.Piegai er giornale e lo misi sotto braccio.

-Daje Pippo annamo a casa er venti aricomincia er campionato seconno voi chi lo vince?

 

Registrazione Istantanea Opzionale
Salta

Tutti i racconti

3
4
6

Incroci

07 April 2020

Le campagne sono immense Io sono al centro degli incroci Il mio sguardo ruota e non fissa qualcosa di definito C’è tanto da vedere Il movimento della terra è regolare Brevi picchi di colline alberate si ergono a sud Il fiume che mi corre affianco povero di acqua Non impedisce a due cigni di percorrere [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • callettino: Be', ci volevano proprio queste immagini. Ti fanno "viaggiare" [...]

  • Patapump: Che dire se non un grazie, sempre apprezzato, di sprono per questo "dono" [...]

3
6
11

Come se fossi qui

07 April 2020

“Non ti arrabbiare però!”, mi disse con la voce supplichevole. Io la guardai con la coda dell’occhio. Teneva le labbra imbronciate, come una bambina che ha patito un dispetto. Il labbro inferiore sporto in avanti si accavallava su quello superiore. Ma il disegno delicato della bocca non subiva [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Sandro Amici: Solo come un cane e pure senza il cane... 😊

  • Patapump: Distanti ma vicini...una chimera. Tecnologia? Anche no, prova tu a mordergli [...]

4
5
10

L'ultimo elfo

06 April 2020

Un elfo di nome Ohtar stava morendo. Uscì dal suo rifugio, ovvero un grandissimo albero, in seguito a un lunghissimo letargo. Si sentì improvvisamente invecchiato sia dentro che fuori e non ci volle molto per capire il perché di quella sgradevole condizione. Vagò barcollando per quel che restava [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Bravo Scilipoti..... sei sempre il solito tir di energia, tu non hai una testa [...]

  • Patapump: Oh povero Othar, è sopravvissuto il tempo di un battito di ali, genere [...]

3
2
14

MEGLIO RIDERE PER NON PIANGERE

06 April 2020

Smette di andare il telefono fisso di casa. Prendiamo il cellulare e chiamiamo il “Cento-eccetera” del nostro operatore: non è che non risponde o ti mette in attesa, proprio termina la chiamata istantaneamente con un peto sommesso ma minaccioso. Riproviamo enne volte e sempre il peto si ripete, [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • callettino: E alcuni hanno il coraggio di chiamarlo progresso. Non puoi scansare certe [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Kanozza, il titolo è tutto dire visto che è perfetto per [...]

4
1
16

Marzo 2020 - Regole

05 April 2020

Ciao umani. Sono la Logica. Parlavo in questi giorni con una scienza mia cugina, la Matematica. Mi raccontava di come in questi giorni stesse cercando di guidarvi nella lettura dei Numeri, in modo da evitare effetti distorti e indesiderati. Beh, ci ho pensato su e ho deciso che anch’io dal [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

12
14
53

Il piccolo aereo rosso

Racconto di Natale

04 April 2020

Per un bambino la realtà non importa, perché sarà sempre accompagnato durante i suoi giorni dalla sua immaginazione. Piccolo racconto natalizio. Mancano pochi giorni a Natale e, una volta giunti al parcheggio del centro commerciale dopo l’acquisto dei regali, io, mia moglie Francesca e il nostro [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • callettino: Un punto di vista da bambino colto però dagli adulti, questo è, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Grazie callettino. Al di là del pensiero adulto/fanciullo direi che [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

3
3
16

Lontano dal mondo

04 April 2020

Cediamo il passo al silenzio e alla notte. Cediamo il passo alla solitudine ed all'immutabile bellezza. Restiamo sulla soglia della vita come spettatori malinconici innanzi a orizzonti impossibili.

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Patapump: ....ma non cediamo il passo alla meraviglia della vita..sai ieri ne ho avuto [...]

  • Arielseasoon: Grazie Giuseppe per le belle parole. La tristezza di un mondo 'costretto' [...]

4
1
14

Marzo 2020 - Numeri

03 April 2020

Ciao umani. Sono la Matematica. Sono la scienza che più di ogni altra definite “arida”. Beh, non mi offendo. In fondo è vero: i miei ubbidienti soldatini, i Numeri, in effetti non hanno cuore, né anima. Malgrado questo, voi umani non riuscite a fare a meno di noi, della Matematica e dei suoi [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

6
8
23

Nel silenzio di un punto

02 April 2020

Davanti a me la profondità ombrosa della via è un interminabile corridoio con un’unica porta in fondo. Una porta enorme, dischiusa a una lingua di luce: una bianca lama di spada che piove dall’alto e arriva squarciando le tenebre. A brandirla, è la mano del soprannaturale. Dalla porta penetra e [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Manuela Cagnoni: Mi è piaciuto molto, è bello il modo in cui scrivi. Anch'io [...]

  • callettino: Ciao, Manuela. Bello il “rumore delle parole”, lo trovo poetico [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

7
5
21

E venne il tempo

01 April 2020

La Primavera non era ancora arrivata E la gente la aspettava, per dare quell’ultimo scossone all’inverno Ma invece di arrivare lei, sopraggiunse una malattia Che voleva spacciarsi per una Regina che portava la corona Ma questa corona aveva spine e pungeva facendo soffrire Papà, ho voglia di correre [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

5
6
14

Il coltellino

01 April 2020

Ammetto che un leggero timore iniziavo ad averlo. Igor, il suo compare, stava ancora girovagando per il treno. Ormai non lo si vedeva da più di un’ora. A pensarci bene però, anche se fosse stato con noi non sarebbe stata la persona ideale alla quale chiedere aiuto, era probabilmente più ubriaco [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
2
19

DALLA LUCE ALLE TENEBRE

31 March 2020

Io sono nato in un piccolo borgo della bassa bresciana, in una vecchia cascina circondata da campi di grano e prati fioriti, incorniciati da una rete di canali di irrigazione e fossati di acqua incontaminata, dove insetti pattinatori ed eterotteri scivolavano danzanti sulla superficie. La felicità [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Sandro Amici: Mi sono immerso in questa lettura perché il tuo sentire è anche [...]

  • Patapump: Ciao Gianni. Da Bresciano questa trasformazione sia in città che nei [...]

Torna su