Tutta colpa di una penna che scrive, di un click con il mouse, Rivarolo un puntino sulla nostra carta geografica, è bastato poco per un gruppo di scrittori sparpagliati di trovarsi coinvolti in questa realtà provinciale, io sinceramente avrei preferito Cuccamonga ma Dario aveva in testa Rivarolo, perchè? E' una storia lunga, comunque stà di fatto che io con un click mi sono ritrovato quì, insieme ai miei amici scrittori, amici lettori sappiate che tutto quello che accadrà lo abbiamo fatto per voi, per il vostro bene esistenziale, ecco ben detto, vado avanti....il nostro gruppo di scombinati aveva stabilito la base operativa over freak presso il pub "Pappa&Poppe" perchè si mangiava bene, ci si divertiva e poi perchè era gratis dal momento che eravamo ospitati giorno e notte totalmente a scrocco, non siate invidiosi, ce lo eravamo meritati, si era sparsa la voce che eravamo grandi investigautori, quindi grazie ai numerosi casi misteriosi risolti avevamo acquisito di buon diritto la permanenza al "Pappa&Poppe". Era Mercoledì 21, la serata era tranquilla, noi nel nostro angolo privèè del locale stavamo sgargarozzandoci, caviale e champagne? No..cusine Francaise? No...Tartufo e salmon? No...minestrone! Io e bibbi lo volevamo piccante, Alida senza sedano e carote, Scilipoti era schizzinoso nonostante aveva fatto il militare, Surya ci voleva più patate, ma il minestrone era comunque bono e bollente e alla fine accontentava tutti, poi finalmente per la gioia della parola, salsiccie e faggioli, vino rosso abbondante, la serata era frizzante infatti Scilipoti che appunto snobbava la minestra ne approfittò per andare a ballare sul cubo insieme a due ragazze mezze nude che lo misero in mezzo e lui senza paura si arrapò. Noi invece tutti al tavolo a mangiare e a cazzarare ma sul più bello arrivò una tizia di gran classe.

-Siete voi gli investigautori?

-Sììì...(tutti in coro)

-Mi dovete aiutare!

-Non potremo fare dopo cena?(Flavia)

-No, vi prego è urgente!

-Facciamo così, si sieda e mentre continuiamo a mangiare ne parliamo, gradisce dù faggioli?(Dario)

-Ecco, ho un grande problema con mio marito è da un pò di tempo che non facciamo più all'ammore, ma dico, giudicate voi, forse mi manca qualcosa per essere desiderata?

Apre la gonna mostrando la coscia e poi con le mani evidenzia le bocce.

-Beh, suo marito, signora mia, proprio nun capisce gnente! (Walter Fest)

-Appunto dovete scoprire il perchè.

-Ma noi mica siamo investigatori di problematiche infedeli e coniugali, siamo autentici investigautori(Puccia).

-Già, sono sicura che ci deve essere sotto una brutta storia.

-Vabbè quand'è così, l'aiuteremo, non ci garba molto ma l'aiuteremo (Surya)

-Come si chiama suo marito? Può mostrarci una foto? (Lorena)

-Sì eccola.

-Oddio che pauraaa! Ha la faccia da buldog (Flavia)

-Il mostro si chiama Clemente anche se non è un adone io lo amo tanto e poi quando facevamo all'ammore era così dolce e animalesco!..Scusatemi non mi sono neanche presentata, mi chiamo Liberata.

Walter Fest si porta ad orecchio di Dario.

-A Dàà ma secondo te stò nome n'dò l'hanno preso?Sur calendario?

-A Waà che ne sò, comunque cjà n'ber culo!

Gli uomini che mascalzoni, cjanno proprio un chiodo fisso!

-Va bene signora Liberata, ci dia il tempo di documentarci le daremo notizie prima possibile (Alida)

-Mi raccomando vi ricompenserò lautamente.

-Anche una bella donazione al centro anziani "Chupa Chups"?(Lorena)

-Vi firmerò un assegno in bianco.

-Una biblioteca moderna a Casamicciola? (Rob21)

-Ci puoi giurare.

-Bene signora, affare fatto si tenga in caldo la patata che le ritroveremo il mandrillo (Bibbi)

Liberata, felice se ne và e noi possiamo continuare i nostri bagordi.

-Che ne dite? Scilipoti, minchia lascia stare le femmine e vieni quà(Flavia)

-Allora amici scrittori da dove cominciamo?(Puccia)

-Io direi di fargli vedere la bernarda di Florinda e vediamo quello che succede(Surya)

-Ma no, facciamogli prendere lo sciroppo alzacappelle(Flavia)

-E se invece lo facciamo parlare con Armando?(Bibbi)

-Basta, pediniamolo con la fantasia (Alida)

-Alida ha ragione, diamoci sotto con l'immaginazione (Rob21)

Clemente a quanto pare non scopava più con Liberata perchè giorno e notte si rinchiudeva in sala hobby facendosi rapire da tutti i programmi di talk show in tv, vedeva urla e polemiche perfino di notte nel sogno, se almeno il fessacchiotto avesse alternato con qualche bel film e invece gnente solo programmi trash, era diventato un tossicodipendente catodito e poi logicamente a letto flop.

-Che grullo, che pirla, badola che non sei altro, cojone, zammarunii e catammarooo!

-Ma è logico, gli manca la felicità (Bibbi)

-Anche l'allegria (Alida)

-La spontaneità cribbio!(Puccia)

-E allora che facciamo per farlo ritornare normale? (Surya)

-Facciamo qualcosa, sììì e dopo tornerà l'amore e l'eros (Flavia)

-Io lo porterei in chiesa e fargli dare due schiaffoni da qualche frate (Dario)

-Io staccherei la spina della tv (Scilipoti)

-Ci vorrebbe qualcosa di reppelennte, di drastico (Flavia)

-Lo facciamo parlare con Pippo Baudo?(Lorena)

-Ma no, facciamogli fumare la mariagiovanna(Alida)

-Sìì, così dopo balla l'alligalli(Rob21)

-Oreste portaci per favore ancora del vino rosso(Walter Fest)

Non ve lo avevamo detto ma "Pappa&Poppe" ora era gestito da Oreste ed Adriana, ve li ricordate vero?

-Ecco la benzina per il corpo...'mazza quanto bevete!

-Oreste, potresti darci un consiglio?(Puccia)

-Aspettate che chiamo Adriana...Adrianaaaa!

-Eccomi tutto bene?

-Senti n'pò a questi amici scrittori servirebbe un consiglio.

-Non è per noi ma per un tizio che a quanto pare ha una bella gnocca sofisticata ma non scopa più, secondo voi in questi casi che si fà?(Bibbi)

-E' facile i due polli, portateli quà.

-Adriana aggiungiamo due posti a tavola.

-Oreste al posto del minestrone si potrebbe avere della polenta?(Scilipoti)

-A Scilipò, ma che in Sicilia mangiate la polenta?(Bibbi)

-E' tutta colpa delle cattive compagnie(Scilipoti)

Indicando i suoi amici autori.

E così non solo Adriana ed Oreste portarono a tavola la polenta ma anche un altro casino di robba buona.Clemente e Liberata si sedettero in mezzo agli investigautori, dagli stessi vennero eccitati a chiacchiere che gli scrittori avevano imparate dai racconti dei migliori scaricatori di porto insieme a  tutte le testimonianze riportate e scritto nei bordelli di Cuccamonga. La serata era di un allegria sfrenata, dei talk show neanche l'ombra, si divertirono all'impazzata, il caso era chiuso e la nottata venne conclusa a letto in coppia a luci rosse per tutti meno per Scilipoti che preferiì farlo in 3 insieme alle ballerine del cubo, Io scelsi Belen, non vedevo l'ora di vedere la sua farfalla tatuata in quel posto famoso, lettori non siate invidiosi, noi investigautori con la fantasia possiamo tutto, per voi se volete è sufficiente che buttiate qualche volta il telecomando, ci rivedremo per altri casi misteriosi da risolvere qui a Rivarolo, ma sappiate che noi scrittori lo famo sempre strano.

 

 

 

 

Tutti i racconti

0
0
6

Senza Titolo

16 August 2022

Qui a casa è il caldo torrido che la fa da padrone ed io cerco di sopportarlo stando sdraiato sul letto immobile e ho percepito un attimo, un solo attimo di tranquillità e di pace. La signora anziana che sotto la finestra della mia stanza sta vangando il suo orto, il ventilatore in funzione a [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
1

Parodia di Felicità di Albano

15 August 2022

Felicità /è mangiar gorgonzola usciti da scuola /la felicità / un litrozzo di vino con un tramezzino é la felicità /un prosciutto e melone e lo squaquarone /è così che si fa/ obesità /obesità / Felicità /oramai la mia guancia con tutta la pancia più forma non ha/e c'ho due mongolfiere a mo' di [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
4

Il viaggio

Il ritorno di James

15 August 2022

La sveglia iniziò a trillare alle 4.16. Calamaretti sedette sul letto con lo scatto di una molla da vecchio materasso sgangherato. La sua ernia iatale, simultaneamente, si destò, piuttosto contrariata per l’accaduto. Sei ore, solamente sei ore all’imbarco sul Boing 747 che lo avrebbe prelevato [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

0
0
3

Le case

14 August 2022

Camminando nelle zone più residenziali del paese mi capita di gettare uno sguardo incuriosito alle case. Molte, in questo periodo, hanno le persiane serrate. I loro proprietari sono in vacanza e le case sono come orfane di vita. Questo pensiero mi ha fatto riaffiorare alla memoria quell’intenso [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
3
14

Guardo fuori

13 August 2022

Qui Da sopra questa carrozza DI questo vecchio treno Di questa maledetto paese Sto fuggendo O sto semplicemente salvandomi la vita Ho appena iniziato il viaggio E la distanza che mi separa da quei volti, da quei luoghi, aumenta sempre più Anche le mie narici stanno meglio E mi fanno meno male [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
5
12

L'ironia della bestia

Dove (e quali) sono i veri mostri?

Fil
13 August 2022

Il ragioniere dalla testa di corvo sistemò le filopiume, lisciò il becco per essere sicuro di non averci parte di cibo incastrate e suonò il campanello tre volte. Il receptionist apparve poco dopo con la faccia mezza addormentata e briciole di biscotti sulla giacca. La notte era solo a metà. Sbrigate [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: benvenuto. Un testo molto particolare e non mi è dispiaciuto affatto. [...]

  • Walter Fest: Fil, sono contento e ti ringrazio che sei aperto e ragionevole, in verità [...]

0
5
19

Ma ste' scarpe le vuoi o non le vuoi?

Mica è colpa mia se l'amore è cieco

12 August 2022

C'è gente che la scarpa è un cult, altri per i quali è snob, freak, kitsch, sub, york, bon ton, tom tom, insomma c'è gente che tengono le scarpiere piene a dismisura e quando arrivano i saldi pensano di essere in paradiso, io no, io sono out, sono din, don, dan, sono extra strong e ho solo un paio [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Nicola grazie a te per aver aderito, tu mi piaci, anche se riguardo scrittura, [...]

  • Walter Fest: Patapump, me lo ricordavo che stavi in vacanza, tranquillo stà cosa [...]

2
5
17

ANGELI LUCCIOLE AL NOSTRO FUNERALE

11 August 2022

Non sono un credente e non lo sono mai stato, ma se esistesse il paradiso dovrebbe somigliare certamente ai campi dietro la casa dove sono cresciuto. Si sviluppavano lungo la strada che tagliava a metà il paese ed erano divisi da essa da una lunga striscia di case, come un muro, che teneva nascosto [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Andrea B.: cosa ti fa dire questo nicola?

  • Nicola: Era un'impressione. Se non è così vuol dire che mi sono sbagliato. [...]

0
0
2

Poesia Tanka

11 August 2022

Stille di luce su ciglia nel manto blu, gota di speme lene libra stupore una duna d'anima.

Tempo di lettura: 30 secondi

1
4
17

devo comprare un paio di scarpe

10 August 2022

“Un paio di scarpe per il lavoro, uno per le mie serate in qualche pub con gli amici di sempre e le solite ciabatte in plastica che mi accompagnano da anni durante estate e inverno” Pensavo questo, mentre le osservavo, disposte in fila davanti l'armadio all'ingresso. Onestamente non mi importava [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • laura: Altrettanto a te

  • Betty: Bel pezzo! Piaciuto molto, brava! Io con le scarpe non ci vado molto d'accordo... [...]

2
5
23

L'uovo di Colombo

Il tema proposto era "devo comprare un paio di scarpe", a me è venuto questo ...

09 August 2022

Anna sta prendendo un caffè con la sua migliore amica. Quanto chiacchierano quelle due! Ma cos'hanno da raccontarsi sempre di nuovo? Quel giorno le sta dicendo della sua nuova passione, da un po' ha infatti scoperto che le piace scrivere. Ma non tenere un diario o articoli per qualche blog in internet [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Betty: Uh, l'uovo di Colombo nato dalle scarpe! Idea geniale... Cosa non facciamo [...]

  • Nicola: Grazie Betty, sei gentile

0
0
9

Oblio

09 August 2022

“Non lo posso lasciare. Ha paura di rimanere solo. Adesso dorme. Prendo una pizza per lui e torno a casa.” Il temporale sta arrivando. E Delia, si chiama così la donna, corre a casa per rientrare nell’inferno di un amore che esiste ancora. Nonostante tutto. Suo marito non la riconosce più. E [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su