Richiamò il drone e riprese a controllare il suo perimetro di filo spinato. Nulla di nuovo. I soliti zombie che ringhiano e brontolano per attirare l'attenzione e farsi aprire i cancelli. Stessa storia tutte le notti. Sentono da lontano l'odore della carne viva, del sangue caldo che scorre nelle vene degli abitanti del villaggio e ne sono attratti golosamente.

Patrick sedette al tavolino e si accinse a consumare un pasto frugale e a bere un succo di frutta corroborante. Non aveva fame, ma doveva mangiare qualcosa per tenersi in forma.

Credeva di potersi rilassare fino all'alba ma si sbagliava. D'un tratto una voce di contralto che veniva dai piedi della collina, attirò la sua attenzione. Il verme cantava: <<Un bel dì vedremo....>>, come aveva cantato la notte dell'aggressione degli Uomini Gatto. <<Grazie Lombrischio, li avevo già visti>>, borbottò la vedetta. Puntò il binocolo verso il punto in cui si era fermato il lombrico canterino, vide che si trovava ad una decina di chilometri dal gruppo in arrivo e abbastanza lontano dalla collina. Stava ritto sulle zampe posteriori, sollevato di una cinquantina di metri e girava la parte anteriore con un movimento rotatorio. Non avendo una testa girava tutto il corpo. Stava avvisando di un pericolo, quindi non c'era da fidarsi dei nuovi arrivati anche se al momento tutti fuggiti lontano dalla strada e si nascondevano tra i cespugli. Inutilmente, se avesse voluto gli sarebbe bastato spalancare le fauci e aspirare, come un enorme aspirapolvere e non e sarebbe rimasto nemmeno uno.

Sentì il telefono e sul display apparve il sorriso di Andrea. <<Se si è scomodato per avvisarci, devono essere più pericolosi di quello che sembra. Ho mandato Ho mandato fuori anch'io una telecamera a infrarossi e non mi dice nulla di buono. Collegati al C26 e ti mando le immagini>>.

<<Sto ricevendo e si vedono molto bene, più di quelle di stanotte. Non credo siano umani. Possibile che siano cloni?>>

<<Niente di strano, chiederò alla nostra dottoressa. Cosa staranno facendo?>>. La voce di Andrea era un po' ansiosa.

<<Nulla, non fanno nulla, sono tornati al centro della strada e ballano intorno ad un oggetto, forse un antico idolo che portano in giro. Stanno facendo un rito propiziatorio rivolto al sole che se guardi bene sta spuntando dietro alle colline alla nostra destra>>.

<<Hai ragione, è una cerimonia come quelle che faceva gli antichi. Teniamoli d'occhio. Sta per venire Federico a darti il cambio. Tu vai a dormire e stasera se vuoi saremo di guardia di nuovo tu ed io, così non ti perdi nulla. Inutile preoccupare gli altri per ora>>. Patrick capì che doveva tenere per se la cosa e rispose solo: <<Vado a dormire, e grazie per stasera sono curioso. Ad ogni buon conto ho preparato la pistola laser>>.

<<Impara prima a sparare>>. Lo prese in giro Federico sbucando sulla piattaforma. La lunga notte era finalmente terminata e Patrick potè finalmente andare a casa a dormire.

0
0
1

Cincischiando

24 April 2019

Cinguettando come una cinciallegra sopra un ramo di ciliegio dopo un incontro clandestino con un cormorano delle isole Cicladi, cincischiai un poco e poi, colto da un consistente condizionamento, mi fiondai a capofitto su una pista ciclabile circumlacuale, ma calcolai male una curva per cui capitombolai [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
1
1

Incantesimo speciale

24 April 2019

Nulla di richiesto, né tanto meno ricercato, é il venerdì inaspettato che qui vi é raccontato... Questa descritta é la serata di due donne che non usan' minigonne, ma indossano abiti dal tono assai sportivo adatti ad un ritiro meditativo. Dall'alto estremo le vide "Polvere di Stelle", [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
0

Civico 21 - 4/4

Quarta ed ultima parte

24 April 2019

“Cara Maggie, in questi anni di tua permanenza in questa clinica ho imparato a conoscerti bene, il codice deontologico mi ha sempre impedito di venire allo scoperto e di dichiararti il mio amore. Durante questa tua degenza ho apprezzato il tuo modo di essere ed ho appurato che non sei mai stata [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
1
15

TREDICI PUNTURE

23 April 2019

Sette sulle mani. Quattro sul viso. Due sull’orecchio. In ore pacifiche con giorni bui e piangenti elevata pace nell’atto di comunione con quel che io e lui amiamo: preghiera, poesia e libertà. Immobili, silenziosi senza tenere nulla. Spazi e affreschi di antica geometria con tessuti umidi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

7
8
26

Incontrarsi, perdersi e ritrovarsi

23 April 2019

Quel famoso pomeriggio lo ricordo come se fosse ieri. Una folgorazione incredibile e di conseguenza un elargire nuova linfa al sottoscritto. Insomma, in poco tempo esplose l'amore tra di noi! Tu fonte di ispirazione ed io pieno di potenziale tanto da ricevere soddisfazioni non da poco, un autentico [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Lo Scrittore: se dovessi scrivere dopo aver passato una giornata davanti a un foglio bianco [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Lo Scrittore, si vede che Scrittore veterano e di grande esperienza con la [...]

1
1
10

Civico 21 - 3/4

Terza parte

23 April 2019

L’agente, dal canto suo, non l’aveva neanche notata, era troppo preso dalla procacità di un’ infermiera che gli aveva chiesto l’ora. La donna consapevole del suo fascino e fiera dei suoi attributi, schiettamente gli proponeva di appartarsi. L’uomo per un momento esitò e si riaffacciò nella stanza: [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Puccia: Bello intrigante per niente banale aspetto il finale

2
4
14

Profezia

22 April 2019

Giorni verranno in cui la Luce scomparirà. Le maschere saranno trasparenti come acqua di ruscello e le anime, nude, grideranno di terrore Giorni verranno in cui la Luce tornerà e potremo amare la Vita come fossimo tutt’uno

Tempo di lettura: 30 secondi

3
3
18

Il vecchio saggio

22 April 2019

Un giorno un uomo e sua figlia bussarono alla porta del vecchio saggio che viveva ai margini del paese. L’uomo si fece attendere, era vecchio ed era lento, ma tutti in paese lo rispettavano e spesso andavano a chiedergli consiglio. Il vecchio aveva girato il mondo e aveva incontrato tanta gente, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Justus, i racconti intrisi di saggezza risultano utili nel leggerti [...]

  • Justus: Giuseppe, le critiche sono il sale che fa lievitare la nostra coscienza, quindi [...]

1
2
18

Civico 21 - 2/4

Seconda parte

22 April 2019

Intanto il suo viaggio vorticoso giunse al termine: fu letteralmente vomitata da un altro monitor con un impeto tale da schiantarsi addosso ad un'altra persona che giaceva su di un pavimento. Istintivamente per parare la caduta posizionò il palmo delle mani a terra. La borsa attutì l’urto, sollevandosi [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Lo Scrittore: intrigante, surreale, la materializzazione del desiderio di avere qualcosa [...]

  • ANNUNZIATA ZINARDI: Grazie per il commento, la storia continua. Questo è la seconda parte [...]

4
7
30

Il truffatore

Incipit

21 April 2019

Sono un bugiardo, uno di quelli senza scrupoli, lo ammetto. Non parlo di piccole bugie, quelle che comunemente si chiamano " bianche ", ma di menzogne serie, in grado di causare danni e dolore alle persone. Perché lo faccio? Ho iniziato per gioco ed ero molto bravo, poi però ho esagerato... mi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
3
11

Parodia di "La canzone del sole" di Lucio Battisti

21 April 2019

Le bianche tette/ gli occhi azzurri e poi/ le tue chiappette sode/ e la peluria tra le gambe tue/ la prugna ancor più rossa/ E la brandina rotta dove noi/ già scopavamo piano/ e le tue cosce e l'eco dei tuoi dai,/ si dai/... mi stai facendo venire/ Dove sei andata, cosa hai fatto mai/ Brutta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
26

Civico 21 - 1/4

Prima parte

21 April 2019

Scriveva, scriveva, scriveva… lavorava ininterrottamente. Una confusione tremenda quella mattina. Aveva tantissime nuove pratiche da gestire che, sommate a quelle che non era riuscita a smaltire nei giorni precedenti, facevano aumentare vertiginosamente la mole di lavoro. Intanto, in basso a destra [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

Torna su