Era finalmente arrivata la fatidica mattina, quella della partenza tanto desiderata.

Guido e Ornella avevano sognato per quasi un anno quel viaggio e oggi finalmente si avviavano alla stazione centrale per salire sul treno che da Roma li avrebbe portati a Tirano per  poter poi prendere il famoso trenino rosso che si inerpica su per le Alpi in uno scenario innevato, fiabesco, fino ad arrivare a  Saint Moritz.

Guido e Ornella si erano conosciuti all'università  l'anno precedente, avevano iniziato ad amarsi e a convivere fin da subito, era stato un anno impegnativo di studio ma anche di piena felicità per l'amore che era sbocciato.

"Ehi mamma, tutto ok, stiamo per prendere la metropolitana per la stazione Termini, stai tranquilla, ti chiamo poi", così disse Ornella al cellulare mentre anche Guido contattava il suo papà. Guido, che la mamma l'aveva persa da bambino.

Giunsero così all'interno di Roma Termini.

Improvvisamente si sentirono sirene spiegate e le persone scapparono verso le uscite  di sicurezza urtandosi a vicenda.

Dagli altoparlanti una voce maschile invitava alla calma. Si sentirono colpi di mitragliatrice, gente che urlava, il pavimento iniziò a ricoprirsi di chiazze rosse, rivoli di sangue correvano veloci. Guido e Ornella si ritrovarono trascinati dalla folla,  finché arrivati alle uscite le trovarono sbarrate da enormi cancelli. "Calma, correndo peggiorerete la situazione" tuonava la voce dagli altoparlanti.   

 "Ma che succede" sibilò Ornella con un filo di voce. Guido la strinse forte, Ornella abbassò lo sguardo e vide sangue ai piedi di Guido. Fece per urlare ma non potè. Si guardò intorno e... "che strano" pensò, tutto il turbinio era finito, si trovava su una barella!

Accanto a lei un infermiere che teneva una flebo mentre un altro infermiere spingeva la barella verso l'ambulanza. 

Tutto era successo... nella mente di Ornella! Solo lei aveva vissuto quelle scene allucinanti!

In realtà si era accasciata ai piedi di Guido. L'ambulanza era arrivata in pochi minuti.

 Guido le teneva la mano, correva e non staccava lo sguardo dai suoi occhi, poi lentamente Ornella girò il volto…

"Ornellaaaaa" urlò Guido, ma Ornella non poteva più sentirlo. Un maledetto aneurisma, in un istante, aveva fatto schizzare la sua mente e aveva spento per sempre una giovane vita.

Guido tornò a sentirsi terribilmente solo.

Tutti i racconti

0
0
0

ho guardato...

26 January 2022

ho guardato dentro i tuoi occhi e ho visto la tristezza che ti cova dentro la vita non è mai a senso unico si può andare avanti tornare indietro avere un obbiettivo definisce ogni strada e ogni cammino è quello giusto fermarsi agli stop è d'obbligo ti viene concesso del tempo per riflettere [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
0

Io a radio triple rock

intervistato per un giorno a merda d'artista

26 January 2022

Amici che mi seguite fedeli e appassionati, finalmente posso comunicarvi che sono stato invitato come ospite in una radio privata, purtroppo il produttore, il capo della banda il conte Max, non pagò la bolletta della luce perché sapete che adesso costa cara e così la trasmissione si fece al buio [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

0
0
3

Aforisma 4

Introspezione

25 January 2022

Si infrangono sogni sugli scogli delle realtà, dove le loro inflessibilità non lasciano altro che gocce schiumose sparse nella vita in piena opposizione.

Tempo di lettura: 30 secondi

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
2

oggi

24 January 2022

oggi vorrei fare un viaggio e vorrei farlo insieme a te oggi vorrei percorrere tutti i sentieri della tua pelle e a ogni tappa fermarmi con un bacio sulla tua terra consacrata oggi vorrei conoscere i tuoi silenzi e raccontarti i miei oggi vorrei prepararti un bagno caldo per alleviare la [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
5

Aforisma 3

Introspezione

23 January 2022

La beltà di una dolce innocenza possiede gocce di pura essenza che sa irradiare la vita, quando sboccia tra le mani di chi sa coglierne il suo splendore.

Tempo di lettura: 30 secondi

0
2
5

Ciro

Voglia di mare

22 January 2022

Ciro è un ragazzino di otto anni che vive in uno di quei quartieri con le ciminiere fumanti delle fabbriche e con i palazzi, scatoloni di mattoni rossi, dalle ringhiere dei balconi di marrone smangiato dalla ruggine, ma abbellite dai panni stesi, che sono il biglietto da visita di chi vive quelle [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Patapump: ..e qui dentro ci ho sentito il mio Sud...:)

  • Ardoval: sì, c'è il tuo e il mio Sud.
    Buona serata e grazie per [...]

0
0
3

Anima Di Rosa

Poesia

21 January 2022

Sospira nello stupore l'anima di donna che si specchia nell'adagiare il suo cuore sui pelali vellutati di rosa, e come luce di brina gaia rifulge d'immenso amore per l'effondersi nell'atmosfera assieme a lei, per quel suo effluvio di primavera romantica quando abbraccerà il tempo in cui si [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
2
7

Fughe

20 January 2022

Fughe da amori non corrisposti Da riunioni di lavoro prive di vita Fughe da case dove l’ultimo schiaffo ha fatto molto male dentro Da serate con amici, noiose e logoranti Fughe dal dolore Da cicliche sofferenze che la vita propina con qualcuno che incontri Fughe che abbandonano abiti troppo stretti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Roberta21: mi è piaciuto molto,empatico

  • Patapump: ciao cara:) e grazie. ma adesso voglio leggere io di te, aspetto tue. Smile

0
0
3

Utopie Sgretolate

Poesia

19 January 2022

Esigue utopie come rocche di sabbia dorate sul palmo della speranza si sgretolano allo sbuffo avverso del vento importuno al loro sbocciare in quella realità che scalfisce lieve i loro sogni, poiché di ovattata fralezza son le loro fondamenta! E come stelle cadenti sboccheranno disperse [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
2

Il cammino di un'arancia

18 January 2022

Sono un tantino vecchia, dicono che io abbia origine circa 20/30 milioni di anni fa, ma non è noto il luogo visto che non c’erano le carte geografiche! All’epoca non sapevo ancora che avrei camminato tanto e avrei avuto tante mutazioni, ma sicuramente fui un boccone prelibato per quei lucertoloni [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
6

Destini Incrociati

Poesia D'amore

17 January 2022

Sguardi che si incrociano e occhi che si fondono, emozioni che assalgono il cuore e voci che tremano ma non per il freddo ma per la scossa del cuore, quando urla l’amore che divampa i sensi. E poi baci che non finiscono che in un tramonto di un nuovo orizzonte, ove i sogni si disperdono nelle [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
5

Cammina con me

16 January 2022

Soffermarsi E ricordare Di quando eri piccolo E quella lentezza nell’indossare le scarpe La felicità nel tuo volto Andare con il tuo papà o con la tua mamma Le nostre passeggiate e giocare a fare gli stupidi Mettersi in gioco e diventare bambino anche solo per poche ore Cogliere fiori o sassi da [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su