Registrazione Istantanea Opzionale
Salta

Tutti i racconti

6
6
38

Noi siamo figli delle... scelte

30 September 2020

Noi siamo figli delle… scelte. Qualcuno ha scelto di concepirci e, se non ci ha desiderati, cercati e scelti, ha comunque scelto di ospitarci e farci nascere. Poi ha scelto di amarci e allevarci e, se non l’ha scelto, sempre scelta è stata. Non noi abbiamo scelto la nostra famiglia, ma abbiamo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: e come sempre Alessio riesci nel tuo intento, quello di far riflettere tutti [...]

  • alessio.marras: Grazie a tutti per le vostre risposte... Vorrei rispondervi singolarmente, [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

3
6
44

Shakespeare on fire

Incipit di un romanzo che mai finirò

20 August 2020

Lo ammetto. L’idea di trasferirmi in questo villaggio sperduto a sud di Nuuk, in Groenlandia, non è stata una gran cosa. La proposta lavorativa lì per lì era anche allettante: fare il bibliotecario a tempo pieno nell’unica biblioteca rimasta aperta nell’arco di 200 km. A me poi, che ho sempre amato [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: Pietro giusto? Non mi è dispiaciuta. Mi domandavo se tutti questi piccoli [...]

  • V A N E S S I: Il progetto INCIPIT(il primo) è uscito come auto-pubblicazione nel 2018. [...]

20
22
106

Elogio alla Margherita

05 May 2020

Amo da morire la pizza, nello specifico la Margherita, tanto da considerarla come il mio cibo preferito. Ora, non so se i gusti delle pizze vadano scritti in maiuscolo, mettiamo non sia necessario, la cosa mi può andar bene tranne per la già citata pizza, in quanto per me rappresenta la Regina. [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Francesca: Giuseppe hai trovato un argomento che soddisfa tutti i palati!E comunque ti [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Walter: in controrisposta... tutti siamo unici e irripetibili :-)

    x [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
8
51

Io e te

22 March 2018

Omozigote gemella mia che hai vent’anni di meno, parli milanese meneghino mentre io sto qua con l’accento de Roma pesante, sei vissuta nell’azoto liquido, ma non sei abituata al freddo, lo odi quanto me. Quando ti hanno scongelata non sono venuti a dirmelo, eppure ti ho sentita, sei una parte di [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Molto bello anche questo racconto, adoro gli scritti dove avvengono dei confronti, [...]

  • Patrizia Poli: Ciao Giuseppe. Sì, questo racconto parla di una tematica particolare: [...]

3
7
51

Il vento libero

13 March 2018

A risvegliare l’attenzione di Oliver fu l’incresparsi di particelle nel vento. Il vento dell’ovest che stava rinforzando. Nel suo stato attuale, la concentrazione che riusciva a raggiungere era poca, ma gli bastò per sentire la mano che spargeva i fiori e per annusare un gentile profumo di donna. [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

9
7
43

Pause caffè (preghiera della buonanotte)

18 January 2018

"Potremmo prenderci una pausa dal libero arbitrio per favore, Signore? Cinque minuti, giusto il tempo di un caffè. Perché sai, bella la storia della libertà dell'individuo di poter scegliere, ma è faticosa. È faticoso essere costretti a prendere sempre decisioni. Quando poi si tratta di decisioni [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

8
7
40

Bisogna sparargli

07 December 2017

I bar di provincia sono luoghi senza tempo e senza spazio, immersi nella luce afona dei neon che rimbalza su banconi fintamente marmorei, corrosi da mani incuranti e sorrisi usati di una cortesia becera quanto falsa. Appoggiati ad uno di essi due tizi urlavano all’aria indifferente, travestista [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Surya: L'ignorante parla a vanvera, l'intelligente parla al momento opportuno...
    Bravissima [...]

  • U0858: Bellissimo! Scrittura fluida ed avvincente che rende alla perfezione la pochezza [...]

9
9
63

Poteva essere suo padre

23 November 2017

La chiave fece il suo solito suono metallico per far scattare la serratura della porta. Annalisa rientrò in casa, c’era buio e silenzio, la vita che la abitava si era abbandonata al sonno. Era decisamente più tardi dell’ora alla quale era solita rientrare dal lavoro per abbracciare forte il suo [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

6
8
51

Lei balla da sola

25 October 2017

La sala era buia, come sempre, la musica alta, ma non troppo, era quella giusta. Il cubo incastrato nell'angolo di pareti rosso fuoco e tappezzato di specchi. Il loro locale, il suo cubo, dove tante delle loro serate insieme aveva ballato solo per lui, attirando su di sè gli sguardi, l'eccitazione, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

3
7
52

Presto o Tardi

24 October 2017

34 gradini. 17 per due rampe. Separate da un piccolo spiazzo in piano I gradini sono di marmo, screziati e graffitati qua e la. Sbrecciati per la gran parte. Io giù, in procinto di salire. Lei su, braccia conserte, gambe divaricate, capelli al vento e sguardo impenetrabile Il primo che affronto, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: Presto o Tardi.. avrei letto questo racconto. Eccomi anch'io a farmi questa [...]

  • Giampiero: Le scelte non sono mai facili. Pro e contro si equivalgono, quasi sempre e [...]

Torna su