Le giornate a Rivarolo passavano gaudenti per i nostri amici investigautori diventati a buon diritto i beniamini del luogo, entusiastici portatori di novità culturali condite fra talento e fantasia, a dire il vero ben ricompensate perchè ogni loro performance investigativa terminava con un baccanale gastronomico a carico di coloro che commissionavano ai nostri eroi la risoluzione dei casi misteriosi più disparati.

Giovedì 21 al Pappa&Poppe era la serata del gnocco in tutte le salse gentilmente offerta dalla famiglia Lallallero poichè con successo era stato risolto il caso del baritono che non cantava più arie operistiche ma incredibilmente intonava a memoria tutti i brani dei Led Zeppelin, con poche sedute di training autogeno gli investigautori avevano convinto Otello il baritono che in una vita precedente era stato il cugino di Robert Plant e pertanto la sua vera natura era rock. State dicendo che il caso non era stato risolto?Vi sbagliate perchè come baritono, il nostro Otello essendo un pò scarso faceva la fame invece gli investigautori lo vestirono di tutto punto tale e quale a Robert Plant, inoltre Dario grazie ai suoi agganci make up cinematografici gli trovò una maschera facciale in plastilina completa di pettinatura anni '70 e così Otello ormai sosia del famoso rocker poteva esibirsi in tutte le balere Romagnole e guadagnare un sacco di soldi e con la grana, si sà che ogni questione si appiana. Ma torniamo a noi, dicevamo della serata dello gnocco, la tavolata degli investigautori era come al solito allegra, un allegria contagiosa per tutto il resto del locale tranne  per un tizio al tavolo n°5, Flavia se ne era accorta per prima che c'era qualcosa di bistorto, prese la bottiglia di Cognac, due bicchieri e andò verso il suo tavolo.

-Gradisce un bicchiere di Cognac? Offre la ditta.

Il tizio era un pò mesto, guardò la Flavia, la Flavia guardò lui e senza aspettare la risposta versò il nettare nel bicchiere e glielo porse, lui  tutto d'un fiato lo tracannò.

-La ringrazio.

-Non c'è di chè, le piacciono gli gnocchi?

-Molto.

-Bene, venga a sedersi in mezzo a noi ne abbiamo in abbondanza.(Flavia)

Il tizio mesto la seguì senza fare domande e prese posto fra Surya e Scrittrice imperfetta.

-Oreste potresti portare un bel piatto di gnocchi alla scottadito anche per il nostro amico? (Dario)

-Vengoooo(Oreste).

-Chi siete?( il tizio)

-Siamo gli investigautori(Puccia)

-Ah, ho capito, ho sentito già parlare di voi (il tizio)

-Senti n'pò, nun cjai na bella cera eh! (Alida)

-E' da quando è scomparso nonno( il tizio).

-In che senso? (Bibbi).

-Nonno è sparito nel nulla, un bel giorno non lo abbiamo più trovato e non sappiamo che fine abbia fatto (il tizio)

-Ha qualche sospetto? (Rob21)

-Mio nonno era un grande matematico, stava lavorando a una formula per una nuova bomba atomica sapete, in quest'ultimi tempi c'è una grossa fibrillazione.

-E già, magari stava lavorando in segreto insieme ai servizi segreti (Flavia).

-Ultimamente era un pò estroverso, un pò scarimantico insomma con la mente sbarellava d'immenso(il tizio).

A quel punto gli investigautori guardandosi fra di loro..

-Signor...(Surya)

-Fratappa.

-Ecco signor Fratappa se lei vuole la potremmo aiutare (Scrittrice imperfetta)

-Vi ringrazio ma non vorrei che fosse una missione pericolosa, in fondo si tratta sempre di una bomba atomica (Fratappa).

-Non si preoccupi, noi sappiamo dove mettere le mani, siete d'accordo? (Scilipoti).

-Sìììì (tutti in coro).

-Bene adesso finiamo di mangiare e poi cominceremo a lavorare(Puccia)

VENERDI' 22

Il cercapersone di scrittrice imperfetta che abitualmente utilizza per i suoi vecchietti scomparsi quando vanno a ballare al Dadaumpa e che rimane sempre acceso perchè non si sà mai, ha già iniziato a funzionare.Il segnale in rock frequenza segnala una presenza al club degli scambisti e di corsa gli investigautori si dirigono là.

-Toc-toc..aprite siamo gli investigautori.

-Parola d'ordine.

-Chi te s'encula (Dario).

-Entrate quanti siete?(il portiere di scambio)

-Non vogliamo scambiarci (Flavia)

-Veramente io sì (Scilipoti)

-Dai Giuseppe che stasera ti lasciamo libero con Florinda (Puccia)

-Cerchiamo un matematico sotto mentite spoglie (Alida)

-Veramente qui sono tutti spogliati(il portiere di scambio).

-Siamo in missione per conto della governance ci lasci controllare (Rob21).

Ed infatti trovammo il matematico scomparso a fare tikitaka con una donna dall'apparente età di 95 anni.

-Professor Fratappa le dobbiamo parlare è questione di vita o di morte atomica (Bibbi).

-Il matematico coprì le intimità con le mutande leopardate.

-Come avete fatto a trovarmi?(il matematico).

-E' una storia lunga 30 secondi, 1 minuto, max 5 minuti (Surya)

-Professore perchè è scomparso facendo perdere le sue tracce? (Scrittrice imperfetta)

-Mi raccomando che rimanga fra di noi, ci tengo alla pelle (il matematico).

-Di leopardo?(Alida).

-Lasciatemi finire, ecco stavo lavorando ad un progetto per una nuova bomba atomica, sà qualcuno paga bene, devo arrotondare la pensione e poi tengo un sacco di spese, insomma voi sapete il fatto di quel mezzo matto...(il matematico).

-Chi? Gnappetta? ( Bibbi)

-Sìì proprio lui che ogni mese lancia un missile de quà e de là, insomma io c'ero quasi riuscito a fare la bomba atomica più potente della sua ma poi mi pentì, sapete che vuol dire una esplosione di una certa levatura sulle sorti del pianeta? Una catastrofe e così mi ero pentito di averla fatta, ho nascosto la formula e mi sono nascosto quà perchè gli altri bombaroli vogliono la bomba( il matematico).

-Vogliono una bomba? E noi gliela daremo, Roberta telefoniamo a Lino tuo cugino a Forcelle, professore ha presente le bombette puzzolenti di Carnevale?(Flavia).

-Sì (il matematico).

-Molto bene, Lino il cugino di quarto grado di Roberta a Napoli è specializzato in scherzeria carnevalesca, gli faremo fare un megatone di bomba puzzolente che poi lei inserirà al posto della sua bomba atomica, ci creda la puzza di Lino come la fà lui non la fà nessuno (Dario).

-Quand'è così, agiamo (il matematico).

Detto fatto nel giro di 48 ore operammo lo scambio delle bombe che il matematico consegnò ai bombaroli, la bomba secondo i piani prestabiliti verrà lanciata Lunedì 25, gli effetti saranno naturalmente orripilanti e siamo sicuri che passerà la voglia a tutti di scherzare con gli atomi e i neutroni perchè solo noi teniamo la bomba di Lino ma non abbiate paura perchè gli investigautori vi terranno al sicuro insieme a tutto il resto del mondo con la fantasia....anche questo caso è  risolto.firmato gli investigautori.

 

 

 

 

 

Registrazione Istantanea Opzionale
Salta

Tutti i racconti

1
0
5

La cassaforte - 2/3

Seconda parte

20 October 2020

Pur comprendendo la necessità del dottore di mantenere un distacco emotivo dall’efferatezza della scena, Rolando trovò quasi irrispettoso il suo identificare le vittime con dei numeri. Fece qualche passo per dare un’occhiata ai corpi. – Stia attento a dove mette i piedi! –, l’ammonì Milani. Il [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

0
0
9

L'Aquila e i 6 Avvoltoi

20 October 2020

Non passò molto che i 6 apparentemente candidi Culbianchi si mostrarono per quello che realmente erano: 6 tetri e infingardi Avvoltoi. A tradimento fecero capitolare l'Aquila, volteggiando beffardi sopra gli austeri monti. Il più perfido del gruppo, un mefistofelico Rosarias Cannizzus, si innalzò [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

1
1
11

Vivere

20 October 2020

Bisogna succhiare e mordere la vita fino all'ultimo respiro. Stringere le mani a coppa per non far disperdere le emozioni. Spalancare gli occhi per riempirli di colori. Trasformare il cuore in una spugna e ritrovarsi in un abbraccio in cui disperdere tutto l'amore che è in noi Maurizio [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
7
25

Sponsoredby

Incipit di un romanzo che mai finirò

19 October 2020

“Cominciò tutto nel lontano 1974, all’epoca di Nixon, l’epoca in cui l’America sembrava poter diventare la grande nazione che poi, di fatto, divenne... Ordina il set di pentole Magic Food, con i primi sei pezzi in omaggio e la teglia in ghisa direttamente a casa tua. Chiama lo 02.5151088. L’Italia [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • V A N E S S I: Gouseppe, se mi conosci bene sai che sarcasmo ed ironia sono il mio pane quotidiano, [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Vanessi, allora siamo in due, ma questo già lo sai visto che hai avuto [...]

3
3
15

La cassaforte - 1/3

Prima parte

19 October 2020

Il commissario Rolando parcheggiò su uno spiazzo a lato della strada sterrata. Poco più avanti c’erano le volanti della scientifica e il carro mortuario. Un cofano di plastica era stato appoggiato sull’erba secca. Rolando, dopo una rapida occhiata, pensò che i becchini avrebbero dovuto fare altri [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

4
4
15

Ti cercavo

19 October 2020

Tra mille rigoli dell’acqua Tra il calar del sole e il comparir della luna In pagine di giornali che sapevano d’inchiostro Lungo viali alberati in compagnia di un cane Seduta ad un caffè mentre ti riscaldavi davanti ad una tazza fumante Ti ho cercato fra molte gambe e occhi che guardavano un orologio [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Walter Fest: E vabbè ma poi l'hai trovata? e che profumo aveva? E oltre le gambe?..hahahahah....tutto [...]

  • Patapump: Grazie a tutti..... eh già senza amor proprio non si può stare. [...]

3
9
27

Er tabbaccaro

omaggio ad un poeta sconosciuto

18 October 2020

Fra tanti negozzi che fanno n'bòn servìzzio prìncìpàrmènte cè nè stà uno che nun tè fà perde er vizzio, stò negozzio dè merce cè n'ha tanta trovi pèrfino la carta pè n'pacchettà regali vari sìcùràmènte avète càpito bene dèntro stà bòttèga trovèrète àr primo pòsto dietro er banco sali e tabbacchi. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • AmorLibre: Giuseppe, adesso capisco tutto, capisco perché fai delle recensioni [...]

  • Walter Fest: Aldo Viano, grazie di cuore per l'apprezzascion, per ora altro non ho, [...]

4
2
13

Senza Titolo

18 October 2020

Faccio sempre lo stesso incubo da sette anni. Le mie gambe sono ricoperte da squame e non ho voce per urlare. Nuoto in fondo a una metafora e solo le parole sono la mia ancora di salvezza. Lobha White è morto, Jude. L'ho visto ieri mentre lo trasportavano su un pezzo di legno avvolto in una coperta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: Un racconto o comunque un resoconto in formato narrativo da incubo. Il sussegursi [...]

  • Aldo Viano: Mi è piaciuto. Il racconto ti "immerge", nel senso che vorresti [...]

4
2
12

La mascherina

18 October 2020

Nessuna mascherina, nessun ingresso, nessuna uscita, così brillava l'insegna al neon sopra l'hotel a cinque stelle. A rendere più tediosa la situazione, un drone di nome Nikita dalla robotica voce che ripeteva, o meglio rimproverava, gli ospiti con le stesse identiche parole qualora fossero esenti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Azz!Mi sei piaciuto un sacco è così che ti voglio!Non aggiungo [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Walter, grazie per il commento. L' argomento Covid-19 ha "contagiato" [...]

4
6
22

Corso di non violenza - 4/4

(guerre e generazioni disincantate)

17 October 2020

"Bene ragazzi, adesso prima di finire la lezione voglio avvertirvi che fra una settimana metteremo in atto il nostro primo intervento." Il corso di non violenza quel giorno era già giunto al suo termine. Il tema del giorno era stato la guerra. Come si combatte una guerra? La violenza genera solo [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • AmorLibre: Sì Giuseppe tranquillo, io prendo in considerazione i consigli o le [...]

  • Walter Fest: Sara eccomi e provo a spiegarti, sarebbe un discorso lungo ma te lo sintetizzo.....l'idea [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

4
5
13

Cleopatra

Una biografia contemporanea

17 October 2020

Era andata in Agenzia perché si era impuntata di voler andare a Roma, la città Eterna. E aveva prenotato. Prima di partire però, si era chiusa dalla parrucchiera e aveva fatto un maquillage completo. Taglio, permanente, colore, trucco, massaggio, unghie. 500 euro. Ma ci voleva! I soldi sono fatti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
1
13

Ininterrottamente

17 October 2020

Si inseguono ragione e follia ogni volta che ti guardo tra il tumulto del cielo ed il silenzio del mare. Sei bellezza che ricomincia sempre e da quando mi hai guardato non sono più libero. Passeggiando quando cominciano le stelle tra il silenzio delle foglie disegno le parole che mi ispiri quando [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su