Le giornate a Rivarolo passavano gaudenti per i nostri amici investigautori diventati a buon diritto i beniamini del luogo, entusiastici portatori di novità culturali condite fra talento e fantasia, a dire il vero ben ricompensate perchè ogni loro performance investigativa terminava con un baccanale gastronomico a carico di coloro che commissionavano ai nostri eroi la risoluzione dei casi misteriosi più disparati.

Giovedì 21 al Pappa&Poppe era la serata del gnocco in tutte le salse gentilmente offerta dalla famiglia Lallallero poichè con successo era stato risolto il caso del baritono che non cantava più arie operistiche ma incredibilmente intonava a memoria tutti i brani dei Led Zeppelin, con poche sedute di training autogeno gli investigautori avevano convinto Otello il baritono che in una vita precedente era stato il cugino di Robert Plant e pertanto la sua vera natura era rock. State dicendo che il caso non era stato risolto?Vi sbagliate perchè come baritono, il nostro Otello essendo un pò scarso faceva la fame invece gli investigautori lo vestirono di tutto punto tale e quale a Robert Plant, inoltre Dario grazie ai suoi agganci make up cinematografici gli trovò una maschera facciale in plastilina completa di pettinatura anni '70 e così Otello ormai sosia del famoso rocker poteva esibirsi in tutte le balere Romagnole e guadagnare un sacco di soldi e con la grana, si sà che ogni questione si appiana. Ma torniamo a noi, dicevamo della serata dello gnocco, la tavolata degli investigautori era come al solito allegra, un allegria contagiosa per tutto il resto del locale tranne  per un tizio al tavolo n°5, Flavia se ne era accorta per prima che c'era qualcosa di bistorto, prese la bottiglia di Cognac, due bicchieri e andò verso il suo tavolo.

-Gradisce un bicchiere di Cognac? Offre la ditta.

Il tizio era un pò mesto, guardò la Flavia, la Flavia guardò lui e senza aspettare la risposta versò il nettare nel bicchiere e glielo porse, lui  tutto d'un fiato lo tracannò.

-La ringrazio.

-Non c'è di chè, le piacciono gli gnocchi?

-Molto.

-Bene, venga a sedersi in mezzo a noi ne abbiamo in abbondanza.(Flavia)

Il tizio mesto la seguì senza fare domande e prese posto fra Surya e Scrittrice imperfetta.

-Oreste potresti portare un bel piatto di gnocchi alla scottadito anche per il nostro amico? (Dario)

-Vengoooo(Oreste).

-Chi siete?( il tizio)

-Siamo gli investigautori(Puccia)

-Ah, ho capito, ho sentito già parlare di voi (il tizio)

-Senti n'pò, nun cjai na bella cera eh! (Alida)

-E' da quando è scomparso nonno( il tizio).

-In che senso? (Bibbi).

-Nonno è sparito nel nulla, un bel giorno non lo abbiamo più trovato e non sappiamo che fine abbia fatto (il tizio)

-Ha qualche sospetto? (Rob21)

-Mio nonno era un grande matematico, stava lavorando a una formula per una nuova bomba atomica sapete, in quest'ultimi tempi c'è una grossa fibrillazione.

-E già, magari stava lavorando in segreto insieme ai servizi segreti (Flavia).

-Ultimamente era un pò estroverso, un pò scarimantico insomma con la mente sbarellava d'immenso(il tizio).

A quel punto gli investigautori guardandosi fra di loro..

-Signor...(Surya)

-Fratappa.

-Ecco signor Fratappa se lei vuole la potremmo aiutare (Scrittrice imperfetta)

-Vi ringrazio ma non vorrei che fosse una missione pericolosa, in fondo si tratta sempre di una bomba atomica (Fratappa).

-Non si preoccupi, noi sappiamo dove mettere le mani, siete d'accordo? (Scilipoti).

-Sìììì (tutti in coro).

-Bene adesso finiamo di mangiare e poi cominceremo a lavorare(Puccia)

VENERDI' 22

Il cercapersone di scrittrice imperfetta che abitualmente utilizza per i suoi vecchietti scomparsi quando vanno a ballare al Dadaumpa e che rimane sempre acceso perchè non si sà mai, ha già iniziato a funzionare.Il segnale in rock frequenza segnala una presenza al club degli scambisti e di corsa gli investigautori si dirigono là.

-Toc-toc..aprite siamo gli investigautori.

-Parola d'ordine.

-Chi te s'encula (Dario).

-Entrate quanti siete?(il portiere di scambio)

-Non vogliamo scambiarci (Flavia)

-Veramente io sì (Scilipoti)

-Dai Giuseppe che stasera ti lasciamo libero con Florinda (Puccia)

-Cerchiamo un matematico sotto mentite spoglie (Alida)

-Veramente qui sono tutti spogliati(il portiere di scambio).

-Siamo in missione per conto della governance ci lasci controllare (Rob21).

Ed infatti trovammo il matematico scomparso a fare tikitaka con una donna dall'apparente età di 95 anni.

-Professor Fratappa le dobbiamo parlare è questione di vita o di morte atomica (Bibbi).

-Il matematico coprì le intimità con le mutande leopardate.

-Come avete fatto a trovarmi?(il matematico).

-E' una storia lunga 30 secondi, 1 minuto, max 5 minuti (Surya)

-Professore perchè è scomparso facendo perdere le sue tracce? (Scrittrice imperfetta)

-Mi raccomando che rimanga fra di noi, ci tengo alla pelle (il matematico).

-Di leopardo?(Alida).

-Lasciatemi finire, ecco stavo lavorando ad un progetto per una nuova bomba atomica, sà qualcuno paga bene, devo arrotondare la pensione e poi tengo un sacco di spese, insomma voi sapete il fatto di quel mezzo matto...(il matematico).

-Chi? Gnappetta? ( Bibbi)

-Sìì proprio lui che ogni mese lancia un missile de quà e de là, insomma io c'ero quasi riuscito a fare la bomba atomica più potente della sua ma poi mi pentì, sapete che vuol dire una esplosione di una certa levatura sulle sorti del pianeta? Una catastrofe e così mi ero pentito di averla fatta, ho nascosto la formula e mi sono nascosto quà perchè gli altri bombaroli vogliono la bomba( il matematico).

-Vogliono una bomba? E noi gliela daremo, Roberta telefoniamo a Lino tuo cugino a Forcelle, professore ha presente le bombette puzzolenti di Carnevale?(Flavia).

-Sì (il matematico).

-Molto bene, Lino il cugino di quarto grado di Roberta a Napoli è specializzato in scherzeria carnevalesca, gli faremo fare un megatone di bomba puzzolente che poi lei inserirà al posto della sua bomba atomica, ci creda la puzza di Lino come la fà lui non la fà nessuno (Dario).

-Quand'è così, agiamo (il matematico).

Detto fatto nel giro di 48 ore operammo lo scambio delle bombe che il matematico consegnò ai bombaroli, la bomba secondo i piani prestabiliti verrà lanciata Lunedì 25, gli effetti saranno naturalmente orripilanti e siamo sicuri che passerà la voglia a tutti di scherzare con gli atomi e i neutroni perchè solo noi teniamo la bomba di Lino ma non abbiate paura perchè gli investigautori vi terranno al sicuro insieme a tutto il resto del mondo con la fantasia....anche questo caso è  risolto.firmato gli investigautori.

 

 

 

 

 

1
2
7

Parodia di"La mia banda suona il rock"di Ivano Fossati

21 July 2019

La mia Panda emette smog e PM10 all'occorrenza/ con la marmitta scarburata e le candele a incandescenza/ Senza il cric, vicino mi sento un po' cretino/ Son costretto, ahi vita trista! di portarla dal gommista/ Viaggio senza revisione costa troppo, é un'estorsione! È scaduto pure il bollo ...son [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
3
12

Luna 20 luglio 1969, io c’ero

21 July 2019

«È pronto, sbrigati!» «Ma mamma, sono le sette, non abbiamo mai cenato così presto!» «Alle 7 e mezza inizia la diretta, non voglio stare in cucina in quel momento» Poso sul mobile il mio LEM che ho costruito con il mio traforo, prendendo la foto dal Paese Sera, che poi ho incollato su un pezzo [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • flavia: Bravo Dario mi hai fatto rivivere la fatidica sera che non ho mai dimenticato [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Dario, hai scritto un bel racconto autobiografico. Il Moon Day si avvale [...]

2
2
6

Al Golfarone

20 July 2019

Approfitto di un giorno di ferie per andare a sperdermi in un bosco. C'è una cascatella vicino a un ruscello e puoi godere di una piscina full-immersion nella natura. Così preparo lo zaino, prendo il casco e mi faccio una girata di un'oretta per raggiungere uno slargo su una strada provinciale. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • flavia: Nulla di meglio che un pomeriggio rilassante nel bosco vicino ad una piccola [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Ducapaso, è da un pezzo che non pubblichi un pezzo. Adoro i racconti [...]

1
0
4

Morire qui

20 July 2019

Al mercato una donna sedeva davanti alle rose, c'erano bancarelle ovunque e i venditori urlavano a buon prezzo la merce consumata in alcuni punti di traforo e cuciture. Sotto al sole le maglie si bagnavano di sudore, le signore più anziane erano intente in un buon affare per la frutta e la verdura [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

6
7
20

U' suonno

il sonno

19 July 2019

La stanza poco prima era completamente al buio. Come una sorta di sfida, il sole volle fare capolino da dietro il Monte Faito e i suoi raggi si infilarono prepotenti tra le stecche delle persiane, ancora chiuse. Invasero quel luogo in una sorta di gioco di luci, creando lunghe scie che si rifrangevano [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Sandro Amici: Ho letto questo scritto con interesse raddoppiato perché amo Napoli [...]

  • Patapump: Sempre un grazie a tutti. Questi personaggi nascono sempre da un vissuto. Che [...]

5
10
24

Notte di sogno

richiamo d'amore

19 July 2019

Cammino nella notte, ammirando le stelle Piccole fiammelle tremolanti nel velluto della notte Mi stai seguendo in silenzio Sento i tuoi passi soffici sull'erba Non sai che percepisco la tua presenza silenziosa Non so cosa vuoi, ma sei sempre più vicino Mi fermerò vicino al laghetto delle ninfee [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
12
33

Lady Fair

ha i suoi cristalli che riflettono

18 July 2019

Io non modulo una personalità consona, non ci riesco, sono fatta di vita e di libertà e non voglio neanche “modularmi”, ma mi piace ascoltare e vedere. E ti ho ascoltata, sempre, ogni tua parola, questo mi ha permesso di vederti, perchè non ne ho potuto fare a meno e quello che vedo è commovente. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Heidina wolf: Beh io ho la mia musa ispiratrice.. :)

  • Hélène De Lafièvre: Gliel avrò detto milioni di volte che è brava a scrivere, e che [...]

2
1
11

Energia: aria terra acqua fuooco

Mondo: spirale di elementi

18 July 2019

Etere che nel tuo spazio tutto raccogli: L'acqua del mare dal movimento continuo, Il fuoco caldo del sole, L'aria della brezza marina, E la terra sabbiosa sulla quale ogni giorno cammino... Tempo che scorre, mentre l'esperienza di vita muta e continua, immersi nella spirale dove nulla è mai fermo [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Ilaria, bella poesia, indubbiamente hai dei rimandi con un tuo precedente [...]

1
1
19

P.I.D. - MILANO ANDATA E RITORNO

17 July 2019

Milano, 18 aprile 1975. È sera tardi quando torno al Residence, quell’ex albergone di 13 piani dall'aspetto pretenzioso e dalle stanze molto piccole. È vero, ragionandoci a mente fredda lo ammetti con te stesso: “Hai fatto una piccola stronzata!” Ero seduto sulle scale dell'ingresso principale [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

4
7
23

Le interminabili nevicate di Agosto

17 July 2019

Le interminabili nevicate di agosto, chi non ne vorrebbe sui propri tetti, proprio quando è più asfissiante la calura, insopportabile l’afa? Basterebbe salire sul terrazzino, tentare coi piedi la prima fila di tegole per sentire immediato dapprima il freddo intenso, concentrato sotto la pianta [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

1
5
24

BINGO!

17 July 2019

Ho deciso! Mi spendo gli ultimi 50 bigliettoni al Bingo. Visto che ne ho spesi già 10 al Mc Donald per un untissimo mcbushjunior menù, 5 l'ho lasciati di mancia al pagliaccio sulla porta perchè mi sorrideva ed era simpatico. me ne restano giusto 50. wow, la sala vomita e puzza di umanità scaduta; [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Hélène De Lafièvre: Scritto bene nn potrei dire altrimenti ma credo di non poter leggere di altri [...]

  • U1004: Grazie davvero! Metterò nelle avvertenze: " racconto da leggere [...]

4
3
15

RIPOSTIGLIO

16 July 2019

Mi giro i pollici e sorrido La luce che illumina i miei capelli mi rende bui gli occhi E beffarda la bocca... Gomiti appoggiati ai braccioli della poltrona lacera... Mi giro i pollici e sorrido La luce della lampadina vestita di tela di ragno Ora inonda come l’alba i miei pensieri... Guardo nel [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su