Le giornate a Rivarolo passavano gaudenti per i nostri amici investigautori diventati a buon diritto i beniamini del luogo, entusiastici portatori di novità culturali condite fra talento e fantasia, a dire il vero ben ricompensate perchè ogni loro performance investigativa terminava con un baccanale gastronomico a carico di coloro che commissionavano ai nostri eroi la risoluzione dei casi misteriosi più disparati.

Giovedì 21 al Pappa&Poppe era la serata del gnocco in tutte le salse gentilmente offerta dalla famiglia Lallallero poichè con successo era stato risolto il caso del baritono che non cantava più arie operistiche ma incredibilmente intonava a memoria tutti i brani dei Led Zeppelin, con poche sedute di training autogeno gli investigautori avevano convinto Otello il baritono che in una vita precedente era stato il cugino di Robert Plant e pertanto la sua vera natura era rock. State dicendo che il caso non era stato risolto?Vi sbagliate perchè come baritono, il nostro Otello essendo un pò scarso faceva la fame invece gli investigautori lo vestirono di tutto punto tale e quale a Robert Plant, inoltre Dario grazie ai suoi agganci make up cinematografici gli trovò una maschera facciale in plastilina completa di pettinatura anni '70 e così Otello ormai sosia del famoso rocker poteva esibirsi in tutte le balere Romagnole e guadagnare un sacco di soldi e con la grana, si sà che ogni questione si appiana. Ma torniamo a noi, dicevamo della serata dello gnocco, la tavolata degli investigautori era come al solito allegra, un allegria contagiosa per tutto il resto del locale tranne  per un tizio al tavolo n°5, Flavia se ne era accorta per prima che c'era qualcosa di bistorto, prese la bottiglia di Cognac, due bicchieri e andò verso il suo tavolo.

-Gradisce un bicchiere di Cognac? Offre la ditta.

Il tizio era un pò mesto, guardò la Flavia, la Flavia guardò lui e senza aspettare la risposta versò il nettare nel bicchiere e glielo porse, lui  tutto d'un fiato lo tracannò.

-La ringrazio.

-Non c'è di chè, le piacciono gli gnocchi?

-Molto.

-Bene, venga a sedersi in mezzo a noi ne abbiamo in abbondanza.(Flavia)

Il tizio mesto la seguì senza fare domande e prese posto fra Surya e Scrittrice imperfetta.

-Oreste potresti portare un bel piatto di gnocchi alla scottadito anche per il nostro amico? (Dario)

-Vengoooo(Oreste).

-Chi siete?( il tizio)

-Siamo gli investigautori(Puccia)

-Ah, ho capito, ho sentito già parlare di voi (il tizio)

-Senti n'pò, nun cjai na bella cera eh! (Alida)

-E' da quando è scomparso nonno( il tizio).

-In che senso? (Bibbi).

-Nonno è sparito nel nulla, un bel giorno non lo abbiamo più trovato e non sappiamo che fine abbia fatto (il tizio)

-Ha qualche sospetto? (Rob21)

-Mio nonno era un grande matematico, stava lavorando a una formula per una nuova bomba atomica sapete, in quest'ultimi tempi c'è una grossa fibrillazione.

-E già, magari stava lavorando in segreto insieme ai servizi segreti (Flavia).

-Ultimamente era un pò estroverso, un pò scarimantico insomma con la mente sbarellava d'immenso(il tizio).

A quel punto gli investigautori guardandosi fra di loro..

-Signor...(Surya)

-Fratappa.

-Ecco signor Fratappa se lei vuole la potremmo aiutare (Scrittrice imperfetta)

-Vi ringrazio ma non vorrei che fosse una missione pericolosa, in fondo si tratta sempre di una bomba atomica (Fratappa).

-Non si preoccupi, noi sappiamo dove mettere le mani, siete d'accordo? (Scilipoti).

-Sìììì (tutti in coro).

-Bene adesso finiamo di mangiare e poi cominceremo a lavorare(Puccia)

VENERDI' 22

Il cercapersone di scrittrice imperfetta che abitualmente utilizza per i suoi vecchietti scomparsi quando vanno a ballare al Dadaumpa e che rimane sempre acceso perchè non si sà mai, ha già iniziato a funzionare.Il segnale in rock frequenza segnala una presenza al club degli scambisti e di corsa gli investigautori si dirigono là.

-Toc-toc..aprite siamo gli investigautori.

-Parola d'ordine.

-Chi te s'encula (Dario).

-Entrate quanti siete?(il portiere di scambio)

-Non vogliamo scambiarci (Flavia)

-Veramente io sì (Scilipoti)

-Dai Giuseppe che stasera ti lasciamo libero con Florinda (Puccia)

-Cerchiamo un matematico sotto mentite spoglie (Alida)

-Veramente qui sono tutti spogliati(il portiere di scambio).

-Siamo in missione per conto della governance ci lasci controllare (Rob21).

Ed infatti trovammo il matematico scomparso a fare tikitaka con una donna dall'apparente età di 95 anni.

-Professor Fratappa le dobbiamo parlare è questione di vita o di morte atomica (Bibbi).

-Il matematico coprì le intimità con le mutande leopardate.

-Come avete fatto a trovarmi?(il matematico).

-E' una storia lunga 30 secondi, 1 minuto, max 5 minuti (Surya)

-Professore perchè è scomparso facendo perdere le sue tracce? (Scrittrice imperfetta)

-Mi raccomando che rimanga fra di noi, ci tengo alla pelle (il matematico).

-Di leopardo?(Alida).

-Lasciatemi finire, ecco stavo lavorando ad un progetto per una nuova bomba atomica, sà qualcuno paga bene, devo arrotondare la pensione e poi tengo un sacco di spese, insomma voi sapete il fatto di quel mezzo matto...(il matematico).

-Chi? Gnappetta? ( Bibbi)

-Sìì proprio lui che ogni mese lancia un missile de quà e de là, insomma io c'ero quasi riuscito a fare la bomba atomica più potente della sua ma poi mi pentì, sapete che vuol dire una esplosione di una certa levatura sulle sorti del pianeta? Una catastrofe e così mi ero pentito di averla fatta, ho nascosto la formula e mi sono nascosto quà perchè gli altri bombaroli vogliono la bomba( il matematico).

-Vogliono una bomba? E noi gliela daremo, Roberta telefoniamo a Lino tuo cugino a Forcelle, professore ha presente le bombette puzzolenti di Carnevale?(Flavia).

-Sì (il matematico).

-Molto bene, Lino il cugino di quarto grado di Roberta a Napoli è specializzato in scherzeria carnevalesca, gli faremo fare un megatone di bomba puzzolente che poi lei inserirà al posto della sua bomba atomica, ci creda la puzza di Lino come la fà lui non la fà nessuno (Dario).

-Quand'è così, agiamo (il matematico).

Detto fatto nel giro di 48 ore operammo lo scambio delle bombe che il matematico consegnò ai bombaroli, la bomba secondo i piani prestabiliti verrà lanciata Lunedì 25, gli effetti saranno naturalmente orripilanti e siamo sicuri che passerà la voglia a tutti di scherzare con gli atomi e i neutroni perchè solo noi teniamo la bomba di Lino ma non abbiate paura perchè gli investigautori vi terranno al sicuro insieme a tutto il resto del mondo con la fantasia....anche questo caso è  risolto.firmato gli investigautori.

 

 

 

 

 

0
2
2

I maglioni

26 May 2019

Quando ero bambino, precisamente a nove anni, ricordo che a Natale, mentre eravamo a pranzo dai miei zii nella casa di campagna, mia nonna materna, anziché comprarmi dei completi invernali con tanto di scarpe come solitamente faceva ogni anno, mi regalò una serie di orrendi maglioni già detestati [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • flavia: Approvo l'eliminazione degli orrendi maglioni ricordo il disagio che provai [...]

  • flavia: Non conferma ma conegrina

2
2
3

STO SCHERZANDO

26 May 2019

sono esausto della noia nera, vischiosa di fango sto scherzando vorrei lacerarmi il carapace duro delle esperienze sto scherzando desidero creare bellezza poi affettarla usando il rasoio dell'ovvio sto scherzando vorrei smettere di scherzare ma non si guarisce io ho un girone tutto mio e [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Acerbus, bentornato su Letture da Metropolitana, come ben sai seguo sempre [...]

  • flavia: Peccato non essere invitati, chissà se lo scontro col mio carapace provocherà [...]

3
15
29

Lettera aperta a tutti gli scrittori

amici di scrittura

25 May 2019

Cari amici, noto che da qualche tempo c'è una grande indifferenza tra voi. Siete tutti molto bravi, m un po' restii a commentare gli altri e non venitemi a dire, come già disse qualcuno: Io scrivo per me e non m'importa degli altri. Non è vero, è solo una scusa campata in aria perché se scriviamo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Arianna: Ciao a tutti, in questa fase ho una vita cosi complicata che mi sento troppo [...]

  • flavia: Arianna accettò tutte le critiche specie quelle costruttive
    Grazie [...]

3
3
12

Sei

25 May 2019

Sei vento nei miei occhi. Mi accechi di passione. Sei turbine di note. Incantesimo segreto profumo di mare d'inverno. Sei un racconto da leggere senza pause sei l'istante aspettato. Sei l'inspiegabile bellezza sei parole sconosciute. Sei lo spettacolo sognato il calore del cuore. Sei il desiderio [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

5
6
19

Butta la cicca nel cesso

Adesso

24 May 2019

Butta la cicca nel cesso , fallo adesso, sbrigati! Oppure mettiti gli occhiali non vedi la scritta enorme sul pacchetto ? Che aspetti? Ti manca il fiato, brucia la gola, butta la cicca nel cesso, tieni la tosse e puzzi che accori (Romanesco slang). Ancora non sei convinto? Dici che è un vizio, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Walter Fest: Scilipò non fumando hai fatto bingo, graziemille per il tuo commento, [...]

  • flavia: Voglio farvi notare che Verdone ama molto se stesso e fuma solo per esigenze [...]

4
4
16

Goccia dopo goccia

Dedicato a Patricia

24 May 2019

Prima goccia. Seconda goccia. Terza goccia. Il liquido inizia a scorrere nelle mie vene, per ora non sento alcun beneficio né disturbo. L’infermiera sussurra qualcosa a Rossella, la mia amica più fedele che ha scelto di starmi accanto. Non sento bene ma, da come le accarezza il braccio, sembra [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

1
1
5

Parodia de "L'italiano" di Toto Cotugno

23 May 2019

Buongiorno Italia con la carie ai denti/ con dei politici un po' deficienti/ col cellulare sempre nella mano destra / e quattro salti al suono di un'orchestra / Buongiorno Italia devo dire basta a tutti quelli che han le mani in pasta/ ai falsi invalidi ed ai furbetti che al mattino si fan timbrare [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

5
13
25

Scarpe vecchie

23 May 2019

L'ultimo regalo che mi fece papà furono degli scarponcini di una marca americana. Una sera tornai a casa dal lavoro e mi porse la scatola che li conteneva. Non disse da dove venivano. Li aveva acquistati per ringraziarmi di averlo scarrozzato in giro con l'auto negli ultimi mesi. Li trattai come [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

6
6
21

Messaggio in bottiglietta

22 May 2019

Ho scritto su un pezzo di carta e, arrotolando a dovere, l'ho inserito dentro una bottiglietta, sigillando con un tappo di sughero. Non si può certo dire che sia al massimo della forma, ragion per cui è meglio che mi sbrighi, sennò finisce che lascio perdere. Perché ho deciso di fare questo? Mi [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • flavia: Giusto, Francesca Teomondo Scrofolo che di tanto in tanto si mostra nei programmi [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Flavia, Francesca e Walter vi rispondo stavolta collettivamente:
    Innanzitutto [...]

5
11
25

Brutta esperienza - 2/2

pedofilo

22 May 2019

Pensando che dormissero ancora entrò in casa senza fare rumore e subito sentì il pianto della bambina. Si affrettò verso la cameretta ma davanti al grande specchio dell'ingresso si fermò inorridita. Quello specchio lo avevano messo lì apposta pe controllare il sonno della bambina senza disturbarla, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • flavia: ok Walter ti tengo d'occhio

  • ducapaso: ho conosciuto più di una donna che nell'infanzia ha subito la stessa [...]

5
6
18

Brutta esperienza - 1/2

pedofilo

21 May 2019

Elvira e Giacomo, due anziano coniugi, sessantaquattro anni lui, sessanta lei, percorrevano i loro quarant'anni di matrimonio con la rilassatezza tipica della noia dovuta all'abitudine e dall'usura del troppo tempo passato insieme. Non avevano avuto figli. L'unica sorella di Elvira, Emma, molto [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Walter Fest: Flavia mi hai sorpreso ancora una volta, dovevi proprio essere incazzata al [...]

  • flavia: Caro Walter questo è il racconto che non ti darebbe piaciuto vedrai [...]

5
5
22

12 maggio 2019

Festa della mamma

21 May 2019

Grazie a tutti per i miei messaggi, emotion, pensieri e video che mi avete inviato, scusate se non ho ancora risposto ma sono stata un po' impegnata. Stamattina, dopo aver preparato la colazione per tutti, ho attaccato la lavatrice, ritirato i panni dallo stendino, stirato, riordinato i cassetti, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: É una missione dettata dalla natura, un compito duro ma necessario e [...]

  • Francesca: Ciao Walter e grazie. Anche se non sempre è facile essere madre è [...]

Torna su