Ore 11:00

 

In una piccola posta di una piccola città della Sicilia la fila viene bloccata da un anziano signore che, a quanto pare, ha dei problemi a ritirare la pensione.

Immancabilmente ogni fine mese, per svariati motivi, si crea una certa baraonda, con la sola differenza che stavolta le persone sono più irrequiete del solito.

La gente sbuffa, inveisce, impreca, c’è chi addirittura bestemmia, inoltre il caldo estivo peggiora ulteriormente le cose.

Una signora agita nervosamente un ventaglio e decide di andare allo sportello occupato per dare una sonora pacca sul braccio del pensionato.

«Cama a fari? Avi du uri che ccà ni ‘nfussò a tutti!» (Che dobbiamo fare? Sono due ore che qui ci ha infossato a tutti!), gli dice con tono inviperito.

«L’impiegata sostiene che dovrei tornare a casa per prendere il documento e rifare la fila! Nossignore, io non mi muovo di un passo, lo sa che è dalle otto che sono qui?», si discolpa.

La sventolatrice si rimette in coda, smadonnando peggio di uno scaricatore di porto.

«Non basta il libretto, ci vuole necessariamente la carta di identità. È la prassi, la prassi!», espone spazientita l’addetta allo sportello per l'ennesima volta.

«Ogni mese vengo qui a ritirare la pensione, mi conoscete bene, non perdiamoci in queste formalità!», insiste stoicamente il pensionato.

«Adesso basta! Chiamo la vicedirettrice!», si lamenta la donna alzandosi di scatto dalla sedia per avviarsi a chiedere manforte.

«Ecco brava, vada a chiamare la signora Margherita!»

Gli astanti sbraitano all’unisono, tra l’altro l’ufficio postale si riempie sempre di più con l’entrata di nuove persone, chiedendo chi è l’ultimo o del perché del parapiglia.

La vicedirettrice, una donna dal carattere placido, si presenta dinnanzi all'ottantenne e lo invita ad adattarsi al regolamento.

Avviene uno scambio di opinioni, il pensionato percepisce che potrebbe spuntarla e che la responsabile presto o tardi cederà, difatti quest’ultima a differenza dell’impiegata ha un animo più comprensivo.

 

«Ascolti signor Milone, vorrei tanto poterla aiutare, capisco il suo disagio, il documento come le ripeto è importante, ecco… non mi metta in difficoltà, la prego!» 

A questo punto il vegliardo decide di giocare la carta dell’umorismo.

«Signora Margherita, non faccia la Capricciosa, lei lo sa che di Norma vengo qui tutte le Quattro Stagioni, su per favore, non faccia la Diavola e datemi la pensione.»

Scoppiano risate tra il pubblico e anche la vicedirettrice si lascia travolgere dalla battuta.

«Va bene, per questa volta passi, che non accada mai più!», intercede per poi rivolgendosi all’addetta dello sportello, «Regina, puoi procedere, ti autorizzo io.»

«Regina, come la pizza surgelata della Cameo... però la Margherita è molto più buona!» scherza compiaciuto l'anziano signore.

L’impiegata senza un briciolo di umorismo elargisce freddamente il denaro al pensionato e quest’ultimo, dopo aver conservato i soldi all’interno del portafoglio con relativo libretto, si avvia per uscire non prima di salutare con sarcasmo.

«Scusatemi tutti, ma era la loro volontà contro la mia», espone il Mel Brooks della situazione con un fist pump, «È con me avevano perso praticamente fin dall’inizio!»

Le persone lo squadrano divertite mentre si accinge ad uscire, in un certo senso ha contribuito ad alleggerire la situazione creatasi.

«Simpatico quel signore, la sapeva davvero lunga!», afferma sorridendo uno dei presenti. Tutti annuiscono e concordano con l’avventore, tranne Regina l’impiegata.

«Simpatico un corno! Che pizza che era!», si limita a dire.

Tutti i racconti

0
0
1

Resurrection

03 December 2021

Acque scure all'orizzonte mi pervadono la mente Dietro vetri opachi e sporchi vedo scorrere la vita fermo immagine di istanti archiviati e scoloriti Estetica del vuoto Sabbia calda dei deserti mi smeriglia occhi e pensieri sperso in questa marea bassa di rimorsi e pentimenti Ho l'anima [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
2

Lo sguardo de Su Tenente - 2/3

03 December 2021

Avevamo spento la luce da poco più di un’ora, quando fui svegliato da un rumore forte come un tuono: era come se la casa fosse esplosa in sé stessa, mentre i fucili si staccavano dalle rastrelliere e crollavano a terra. I soldati non avevano avuto il tempo di capire cosa fosse capitato, le pistole [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
6

Lo sguardo de Su Tenente - 1/3

02 December 2021

Allora non lo capivo, che l’avevamo scampata. Allora non lo capivo, che i Tedeschi erano più numerosi, più addestrati e più armati di noi: pensavo che il mio cavallo mi avrebbe consentito di saltare su uno di quei panzer grigi come la tempesta e alti come montagne, e di spaccare la testa a sciabolate [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

0
0
2

Mucca, capra, pecora, in società col leone

Favole

02 December 2021

Raccontano le antiche cronache di una società di mutuo soccorso costituita tra una mucca 🐄 , una capra 🐐, una pecora 🐑 ed un leone. Lo statuto societario prevedeva che sia gli utili che le passività venissero suddivise equamente tra le parti interessate. Costruito un fossato trappola, un giorno [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
2

Il sogno

Maledetto Zeus!

01 December 2021

Ho sognato te, avvolta nel tulle bianco, pura come colomba, che guardavi al cielo e nel cielo osservavi i colori della terra: verde come la speranza, giallo come quel sole che abbaglia e brucia le ali di chi si avventura alla sua esplorazione, facendo credere che il suo calore è vita. Volavi, inseguendo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

0
0
2

Parodia D'Amore

Poesia

01 December 2021

Sensuale il suo sorriso sotto ai suoi occhi pronti a divorarmi in un sol boccone! Invitante per la mia brama di assaggiare il suo collo dopo le sue labbra, per fondergli il mio calore intriso di pura passione quella che sapeva accendere nel fondo del mio essere. Un lampo d'insana follia [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
9

Quando il Musical diventa vita

30 November 2021

Aveva posato il bicchiere quasi vuoto sul lato più vicino del pianoforte a coda, mentre cerchi concentrici di nausea gli salivano verso il palato. Il locale gli roteava attorno e i tasti del piano gli ondeggiavano su e giù sulle tempie, procurandogli fitte dolorose in cui si azzuffavano, in vorticoso [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
2
9

La cicala e la formica 🐜

Favole

30 November 2021

Una cicala che aveva trascorso l' estate cantando con la propria chitarra 🎸 al braccio, cominciò a sentirsi a disagio col cambio di stagione che portava il freddo e le prime gelate. Si ritrovò così a non avere più un verme o un moscerino di cui nutrirsi. Si rivolse pertanto alla laboriosa formica [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Patellaro, in verità mi aspettavo di trovare un brano dei tuoi [...]

  • Patellaro: La Memoria del Natale

    Scintillano le luminarie sotto i cieli illuminati [...]

1
0
9

Lia & l’ecografo

29 November 2021

Finalmente era arrivato il fatidico giorno, tra qualche ora Lia sarebbe andata dall’ecografo, visitina alla tiroide… non vedeva l’ora, tutte quelle menate assurde e pensieri paranoici sarebbero finalmente finiti…Che gioia, già lo sapeva, sarebbe stata accolta dal solito dottore vicino ad un piede [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
2
8

Sit Commedy Divina

Dal Paradiso all'Inferno e ritorno

29 November 2021

Quando Carlo giunse ai cancelli del Paradiso aveva 100 anni, 4 mesi e 6 giorni. Una lunga fila silente di persone si snodava lungo il viale che portava dritto ai cancelli. “Permesso, mi scusi, permesso, si faccia da parte…” tra spintoni e gomitate Carlo arrivò davanti a uno dei cancelli che, proprio [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
2
15

Il segreto di Clarisse

28 November 2021

Da alcune settimane Celine e sua figlia Clarisse si erano trasferite a Voillette, piccolo borgo della Provenza dove un piccolo monastero accoglieva ragazze benestanti che per alcuni mesi necessitavano di un alloggio discreto per... "Mamma" disse Clarisse, "non pensare che io torni più a casa, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Sono rimasto letteralmente spiazzato, viene praticamente svelato il segreto [...]

  • Adribel: Grazie davvero, mi sono emozionata molto nel leggere e rileggere il tuo commento. [...]

2
2
7

Il topo 🐭 di campagna e il 🐁 topo di città

Favole

28 November 2021

Un topo di città un giorno invitò gentilmente un topo di campagna ad un pranzo a base di agnolotti, cotolette e patatine al forno. Pasteggiavano sorseggiando un vinello di qualità comodamente seduti su di un pregiato tappeto orientale. Ad un certo punto però si udì alla porta un gran fracasso, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Carinissima favola nonché gradita quanto ho gradito le faccine o emoticon [...]

  • Patellaro: Bravo.
    Sempre in pista.
    O per meglio dire sempre sul pezzo.

    https://www.flickr.com/photos/patellarodesignwoa/

Torna su