Di continuo!Vi lamentate di continuo!Questo non vi piace,quello non vi sta bene,magari poi non è arrivato il momento o è arrivato prima del previsto, troppo tardi, troppo prima,troppo poco,su giù avanti indietro caldo freddo e mai a temperatura ambiente! Puntualmente i vostri futili capricci mi martellano le tempie!! E adesso ne ho davvero piene le tasche ! Mi maledite perché non avete mai il tempo di fare quello che vi piace, di viaggiare, di rispettare gli impegni a lavoro, di amare ...sempre troppo indaffarati con i doveri e le rogne , come se fossero imponenti pesi sulle spalle che sopportate per qualcun altro! Ah no miei cari, questo e' davvero troppo,siete voi gli artefici dello scorrere della vostra giornata e  dalle vostre lettere strabordanti di insulti ,vorreste  che io,Tempo, mi assuma le responsabilità delle vostre scelte e che sia il vostro capo espiatorio. Pretendete delle risposte da me come se vi siano dovute!  Ebbene,purché la mia emicrania mi dia tregua e si plachi ,eccomi qui! Ma questa volta invertiamo i ruoli ,io mi lamenterò di voi, e voi mi darete ascolto.
Credete che il regalo che vi abbia donato,con quell'amore disinteressato che solo la mia collega vita, elargisce in egual misura sia insufficiente per i vostri affari e alle volte sia una beffa mirata a compiacerci della vostra inettitudine.

Come l'ha chiamato il nostro Luca nella sua lettera?! Ah già, uno scherzo di Destino. Aaaah se solo ti sentisse,ingrato! 
Sappiate invece che,a partire dalla vostra nascita,per ognuno di voi ho riservato il dono più prezioso che oltre all esistenza,abbiate mai ricevuto: Un orologio.Un semplicissimo orologio e nemmeno di ottima fattura perciò se qualche furbetto tra voi pensa di poterlo vendere al banco dei pegni,sappia che ci guadagnerà al massimo qualche euro,ma perderà una grande lezione.

Siete nati tutti con delle opportunità e avete da sempre avuto tutto il tempo necessario per realizzare i vostri sogni,i più svariati con quella forza di volontà che vi è invidiata anche da noi immortali. Il problema però è sorto nell'esatto istante in cui avete permesso alla vostra pigrizia di giostrare i vostri obiettivi in base ad illusorie comodità e anteponendo frivolezze ai vostri reali desideri.

Sappiate tutti che al mondo si vive di priorità,e a lungo andare ci si assume le responsabilità delle priorità scelte! Non crediate sia un problema di quantità del tempo,ma di qualità! Non mi impiegate per realizzare quelle che sono davvero le vostre felicità!

Avete una vita,una sola possibilità,potreste far vostre tante di quelle emozioni,esperienze,sensazioni,attimi e siete qui a sprecarvi  in queste lamentele frustranti e irritanti !

Avete 24 ore al giorno e non sapete fin quando vi saranno dovute e se ne avrete altre! Il miglior tempo per fare qualcosa per voi è ora! E' sempre ora! Perciò,Giovanni,Lucia,Nicola,Sonia spiegate le ali e lanciatevi con pienezza nella vita,assaporatela di giorno in giorno ,ingoiate l'amaro per gioire del dolce,le difficoltà saranno  delle montagne ma abbiate il coraggio di scalarle a polmoni aperti,perché seppur distrutti il panorama vi ripagherà .

La vita è aldilà della paura. 
Ho conservato un ultima lettera e vorrei la leggiate insieme a me perché Riccardo 5 anni  e Vito 43 oggi ci impartiranno una grande lezione. 
Era aprile,il primo giorno di primavera,il mondo si destava dal grigio torpore invernale e i peschi si vestivano dei loro rossi e rosa più belli.In via Manzoni 17 si stava svolgendo il mini torneo di calcio più atteso della domenica e il piccolo Riccardo bramava il premio della vittoria:Le tanto attese merendine che suo padre Vito era solito nascondere nella credenza.

Ma oggi,pur di scusarsi con lui per il poco tempo dedicatogli da mesi a causa del lavoro,avrebbe aumentato il monte premi portandolo al parco,al cinema e al negozio di giocattoli più grande della città.
Sarebbe stata una mattinata perfetta se prima del goal decisivo,Vito non avesse tentato di fermare dei rapinatori in fuga opponendosi al loro passaggio e ricevendo dei colpi di pistola fatali.
Riccardo è ancora li,col pallone in mano,con gli occhi gonfi di lacrime e la partita della vita in time off.
Lui,che a soli 5 anni si ritrova ad aver appreso precocemente il mio vero valore:

Non sono il rimpianto delle cose che posticipate,sono il rimpianto delle persone che non vivete.

2
1
7

Magic

11 December 2019

La luna piena pendeva in uno atipico cielo blu scuro e fumoso. La luce argentea cadde su un'insegna metallica a forma di calderone che si innalzava sopra alla locanda La Bacchetta, gestita da Grimilde, una ex strega della Magia Nera che per ragioni "oscure" da tempo si era convertita a quella Bianca. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
1
7

Una donna vera

11 December 2019

Silenzio dell'anima Morte nel cuore Nelle orecchie urla Sul viso segni di uno schiaffo Inaspettato Ti guardo e non ti riconosco o forse non ti ho mai davvero conosciuto Le cose finiscono e non possiamo farci niente Delusa Nei tuoi occhi l'impotenza dei deboli capaci solo di mostrare le unghie di [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
4
11

L'ultimo duello allo stracklett saloon

a parte qualcuno non ne rimase vivo manco uno

10 December 2019

Nella cittadina di Sbrendelow, ai confini con lo stato dell'Arizona, il western è proprio come lo avete visto nei film. Nel saloon più merdoso della città Frank Stracklett faceva il sordo del compare e da dietro il banco serviva il suo zozzo whisky solo a chi pagava. Non si segnava allo Stracklett [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Rara avis: "C'era una volta il Fest". Non c'è che dire, di fantasia [...]

  • Walter Fest: Feruccio, grazie anche a te, siamo rimasti in tre, tre briganti e non ricordo [...]

3
3
9

Che pazienza!

10 December 2019

Pimpante come un penthatleta palestrato, un po' pederasta, pluripremiato alla Sagra del pesce palla di un piccolo paesino del Polesine, mi presentai presso il presidente di una polisportiva per un provino come pivot per una squadra di pallacanestro del padovano, ma, dopo la prova, purtroppo mi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Walter Fest: Come promesso ora ti commento, con la tua tarantella ci fai impazzir, c'è [...]

  • Rara avis: Ciao Giuseppe, sono particolarmente appagato dai tuoi precisi pareri circa [...]

7
8
17

La Grande Statua

09 December 2019

La Grande Statua in ferro è immune alla pioggia, gli occhi vitrei rivolti al cielo, non si lasciano impressionare dall'imminente e violento tuono. Dura e levigata la figura, impassibile l'espressione. Ma per chi sa sensibilmente scorgere non c'è un cuore arrugginito, semmai tenero, delicato come [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
1
7

"APP" - 2/2

09 December 2019

I suoi soliti occhiali spessi a supporto della vista, consumata nel fare minuziosi disegni a china e su letture infinite. Il basco di lana blù, il collo infagottato in una sciarpa scozzese a dominanza azzurra, il cappotto pesante grigio, la stessa abituale tenuta invernale per le sue infinite e [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
1
9

La speranza

nanoracconto 4

08 December 2019

In una notte stellata un soffio di vento vola fra le case e porta con sè tutto l'amore, che è donazione gratuita, assoluta. Un bimbo spera che i genitori possano tornare ad amarsi come un tempo. Nel frattempo prega in silenzio. E Dio lo accarezza.

Tempo di lettura: 30 secondi

2
1
10

"APP" - 1/2

08 December 2019

Un Giugno finalmente confortevole dopo interminabili piogge, l'aria è bonaria in un paesaggio limpido di sole. Ben calato nel quantistico mio punto di vista, seduto in compagnia di uno spritz arancio intenso brillante, trasparente al desiderio e polarizzato sul piano di un tavolino di "Giori", [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

4
4
15

Spalare

Una storia più black che humour

07 December 2019

Jacob, un ragazzino di quattordici anni della contea di Manchester, guadagnava una sterlina al giorno per spalare il vialetto di casa sua da foglie, foglioline, sassolini, etc. Fu un'idea del padre giusto per responsabilizzarlo un po', difatti il figlio da tempo era diventato insolente e soprattutto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: Direi un forte disagio adolescenziale. E ritorna sempre il "difficile" [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Manuela: grazie, ci tengo molto ai tuoi pareri poichè oltre a soffermarti [...]

2
2
8

Perchè io

07 December 2019

Scedo le scale della metro Parigi ha sempre un fascino particolare Oggi volevo andare nel quartiere latino Mancava dal mio giro turistico Sono quasi trascorse due settimane dalla mia partenza dall’Italia Un vecchio suona un organetto mentre dei ragazzi in roller sfrecciano nei corridoi [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

1
1
9

C è sempre vento

06 December 2019

C'è sempre vento quando il cuore è triste, quando l'oblio del giorno ha tracciato il confine e le speranze si ritrovano per vedere se ne manca qualcuna, mentre le strade deserte restituiscono i rumori che le hanno attraversate per sentirsi vive nelle notti di pioggia. C'è sempre vento quando con [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

10
14
61

NATALE AL LOUVRE CON IL MISTERO DELLA DONNA CON GLI OCCHIALI ROSSI

Natale in giallo

06 December 2019

Mancavano poche ore al Natale e al museo del Louvre c'era il solito casino di visitatori, una massa multicolore di anime alla ricerca dello spettacolo dell’arte. Questi turisti a momenti troppo rumorosi e sobillatori invece in altri fin troppo silenziosi perché logicamente rispettosi, riguardosi [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Walter, rileggere questo racconto, a distanza di un anno... mi ispira per una [...]

  • Walter Fest: Ferruccio, graziemille per il tuo commento ed è un doppio ringraziamento [...]

Torna su