Si trattava di giovani studiosi di Storia della magia, disincantati e critici dalle loro idee è nato il CICAP, l'argomento mi appassionava e cominciai a studiare tutte le baggianate che ci propinano i vari cosiddetti maghi.

Iniziai anche uno studio approfondito della storia delle religioni, la nascita degli dei. Più studio la storia e mono credo. La mia fede non vacilla semplicemente non esiste. Si può opinare che non ci sono prove della non esistenza come non ci sono prove dell'esistenza. Intanto chissenefrega viviamo lo stesso.

Possiedo un modesto potere psi solo leggermente superiore alla media e con lo studio avrei potuto potenziarlo ma la cosa non mi interessava. La parapsicologia, se studiata a fondo può fare cose grandiose. Il male è che la maggior parte della gente la usa male per un tornaconto mercenario che perde di vista le reali potenzialità. Secondo il parere di uno dei ragazzi con un po di facciatosta e la messinscena giusta sarei diventata ricca in breve tempo perché la gente crede solo a quel che vuol credere. Tante grazie del consiglio, non fa per me truffare la gente non è nelle mie corde. Per qualche mese frequentai persone fantastiche che mi insegnarono a guardare sempre oltre e a non fermarmi mai alle apparenze. Era cambiato anche il mio rapporto con gli amici del bar. Una sera Franco Marx e Gigi portarono un loro amico che lavorava nell'editoria. Si chiamava Arturo e al momento si occupava di un fumetto di nuova uscita

Isabella, una pseudo eroina della rivoluzione francese. Il suo motto era Viva la vita, Viva l'amore, Viva me. Per Arturo bastarono un paio d'ore di chiacchiere per stabilire che quel motto era perfetto per me : Ami la vita, ami con cuore sincero e viva te che non sei egoista.!

Senza fare nulla ero diventata un'eroina di carta, e da allora si divertirono a chiamarmi come l'eroina del fumetto, anche se Isabella era un po' troppo porno per il mio carattere.

La compagnia come si era formata si dissolse in breve tempo. Franco Marinaro doveva tornare a Genova per imbarcarsi su di un mercantile per un nuovo viaggio intorno al mondo. Davide, sempre più preso dal lavoro

e dietro insistenze della moglie ( la minaccia di divorzio fa miracoli ) smise di giocare e non frequentò più la compagnia. Ernesto Sparalesto si fece prendere sul fatto durante un furto in casa di un industriale, arrestato e condannato ad un paio d'anni di reclusione. Franco Marx, partì per la Libia infatuato dal nuovo leader, tal Gheddafi, che dava lavoro a tutti.

Nel settant'otto ci trasferimmo nella nostra nuova casa in campagna, che era da poco ultimata. Di quel periodo mi restò il ricordo piacevole delle nottate passate a discutere di politica e del gruppo che studiava parapsicologia.

Di tanto in tanto ci siamo rivisti e abbiamo ricordato con piacere i tempi passati, e ancora c'è chi mi chiama compagna o Isabella dipende da come ricordano . Mi piaceva, e ancora mi piace parlare e discutere con gli amici chiunque essi siano ma non ci sono più i gruppi di allora e non c'è nemmeno più la politica. Restano gli amici

Tutti i racconti

1
2
14

Haiku

20 April 2024

tra i primi freddi quei rossi gigli ragno - tributo al cielo Laura Lapietra ©

Tempo di lettura: 30 secondi

3
8
21

Che poi mia moglie vuole anche lei

Vita fantozziana - contiene riferimenti al sito Letture da Metropolitana su cui scriviamo

20 April 2024

Tizia è una casalinga. Madre di tre figli piccoli. Sposata con un operaio. Quando ha del tempo libero dalle sue mansioni e dal doversi curare dei figli, si diletta nella sua passione preferita: la lettura. Un giorno, navigando su internet, scopre il sito “Letture da Metropolitana”. Essendo una [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Patapump: il termine perentorio della moglie mi ricorda qualcosa.. 😅
    ma cari uomini, [...]

  • stapelia: ah, ah, ah. Conta il risultato. Stesura e prosa perfetti! Risate!

3
9
23

Un calcio e via

Potere alla fantasia

20 April 2024

Un calcio al pallone poi di testa la prendo Provo un tacchetto faccio una finta chiedo un passaggio tutto sommato non sono malaccio stanno al gioco i ragazzini e con la fantasia godo e mi inebrio ah! Se i potenti avessero questi poteri nella memoria nascosti. N'carcio ar pallone poi la [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Antonellina: Bella esercitazione, notevole!

    Provo a raccogliere la sfida:


    Calciare [...]

  • stapelia: Ho letto il tuo testo, tutto quanto. Faccio due osservazoni esprimendo, soltanto, [...]

3
3
11

lacci

20 April 2024

lacci sciolti danzano al soffio della vita, nell'inceder dell'essenza sullo srotolante sentiero ignoto..

Tempo di lettura: 30 secondi

5
10
22

CERCANDO

Ispirazione

19 April 2024

Furtiva tengo a bada un'anima persa su nuvole di passaggio. Abissi profondi sondati da occhi curiosi. Parole appaiono esigenti, spunti di bellezza.

Tempo di lettura: 30 secondi

2
7
26

Volevo solo fare due passi

Un racconto tergiversato

19 April 2024

Mi viene voglia di fare due passi all’aperto. Quando, arrivato al parco di un paesino confinante al mio, incontro un amico con un pallone da calcio. Due tennisti di passaggio ci interpellano su un possibile due contro due al tavolo da ping-pong. - Non questa volta - rispondiamo - al massimo giochiamo [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

4
10
28

Psyco

19 April 2024

Psyco [Mamma] Ho finito di rassettare in cucina e sono stanca. Mia figlia ha detto che c’è un bel film in TV. Mannaggia che mal di schiena! Sono proprio invecchiata. Ma ora mi seggo sulla mia poltrona preferita. Davanti a me, sul tavolo basso, c’è il televisore, proprio sotto la finestra. Di [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Rubrus: A proposito del buon vecchio Hitch, a me è venuto in mente anche "La [...]

  • Zio Rubone: Grazie, @Adribel e @Pata, l'atteggiamento protettivo del figlio è [...]

5
7
27

Guscio

18 April 2024

Io, piccola noce, mi accoccolo e mi accartoccio nel mio guscio. Riposo in esso, avvolgente e protettivo. Vivo appesa a un vecchio albero, orgogliosamente in piedi da anni, forse secoli, in un giardino di un castello. Il castello ha alte mura e torri e un fossato e un ponte levatoio chiuso, ormai [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
2
11

Haiku

18 April 2024

acheni al vento sfioriti verso il viaggio - flusso di vita Laura Lapietra ©

Tempo di lettura: 30 secondi

4
8
14

L'uomo nasce libero ma ovunque è in catene

La società annienta l'uomo.

18 April 2024

Alterne, dure e drammatiche vicende, avevano portato il nostro protagonista Vincenzo Capperi ad adottare una definitiva e drastica soluzione. Da tempo si sentiva prigioniero nell'ambiente familiare. Prigioniero del suo lavoro, schiavo dei suoi clienti, dei suoi fornitori. Di obblighi da rispettare. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Gennarino: Stapelia, sinceramente grazie per la tua stima e fiducia.

  • L’esilioDiRumba: Io non ho ancora la quantità di esperienza di vita di stapelia, ma condivido [...]

5
7
25

La paura non è niente

17 April 2024

La paura non è niente La paura non è niente Dammi la tua mano Un altro inverno passerà sai Ed arriverà il profumo dei fiori Stringi le tue braccia intorno a te Ma devi stare tranquilla La paura non è niente Veste solo male Forse non ha neanche un buon odore Attraversa con me il fiume Ha lente [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
3
15

Rugiada motivazionale

Poesia concettuale ispirata da “T con 0” di Italo Calvino e “Un infinito numero” di Sebastiano Vassalli

17 April 2024

Un elevatissimo numero di volte la nostra realtà si ripete. Se potessimo vedere ognuna di esse con occhi umani non le distingueremmo. Ogni risultato individuale originale, trovata esclusiva del proprio gusto e ingegno, è ripetuto identico ogni volta da perfetti sconosciuti, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Patapump: hai dato molte possibilità e riflessioni
    opto nel cercare di non [...]

  • stapelia: Appare più una riflessione filosofica piuttosto che una poesia,Molto [...]

Torna su