"Per favore, non farlo!", sussurra il bibliotecario.
"Non fare cosa?", domando stupito.
"Non capovolgere il libro tenendolo aperto."
"Perché no?"
"Ti possono cascare tante di quelle cose..."
"Tipo cosa?"
“Virgole, parole, frasi... nella peggiore delle ipotesi persino i personaggi."
Il tizio sembra confuso e per di più suda copiosamente, tanto è vero che mi fa sentire un po' a disagio. E pensare che il signor Solmi lo conosco da tanti anni, non l'avrei mai ritenuto capace di simili bislaccherie.

Chiedo di prendere in prestito 'Il dottor Živago' con l'impegno di restituirlo alla Biblioteca per il prossimo week end. Una volta rincasato, mi siedo sulla mia adorata sedia a dondolo pronto a divorare uno dei caposaldi della letteratura russa. Ma che diavolo? Come è possibile che le quasi 650 pagine si siano ridotte a 150? Eppure ero sicuro di aver preso la versione integrale anziché quella ridotta.   

Ad ogni modo comincio a leggere. Roba da pazzi, pagina dopo pagina la narrazione appare sempre più sfasata, secondo me il traduttore si è cimentato a tradurre alla cazzo di cane, tra l'altro il protagonista latita in quanto non è ancora entrato in scena. Tuttavia, decido di arrivare fino in fondo. 

Sono all'ultima pagina, nessuna traccia del dottor Živago. Chiudo il libro, delusissimo. Mi accorgo con angoscia che è sparito pure il titolo. Diamine, il bibliotecario aveva ragione, il testo non potrò mica restituirlo così, in questo stato.

Ahimè, dovrò rimborsare il volume a mie spese.

Tutti i racconti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

3
4
21

Nessuno è veramente solo

(Yo estoy con vos)

02 December 2020

Che cos'è la solitudine? Cosa significa questa parola? Cosa significa veramente stare da soli? La solitudine è forse il male dell'epoca? In solitudine si può vivere solo se si è animali o dei come diceva Nietzsche? Si dice che la solitudine sia una brutta compagnia, come questo gioco di parole. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Patapump: oh..tendo a precisare che sentirsi soli scrivendo su ldm è impossibile! [...]

  • AmorLibre: Grazie Ricky :)
    C'è chi si sente spesso molto solo... ognuno [...]

2
4
14

CRYING AT THE DISCOTEQUE

02 December 2020

La discoteca è piena di giovani colorati, belli e allegri. La musica sincopata sovrasta tutto. Il fumo di borotalco camuffa quello di fumo che c’è, anche se non dovrebbe. Nella penombra generale intervallata da flash colorati risate, bicchieri, selfie, sudore e caldo la fanno da padrone. Un po’ [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Ho anche disaminato una tua precedente pubblicazione ovvero "Pensando [...]

  • D. B.: Piú che gradite analisi cosí dettagliate. ☺ Grazie

2
1
11

Helga...

01 December 2020

Il giorno dopo Salvatore rientra a casa, è stanco, Helga lo ha letteralmente rivoltato. “Quella non era una donna, era una tigre”, pensava l’uomo mentre rientrava a casa. Desiderava solo farsi una doccia, mangiare qualcosa e magari dormire un po’. In cucina trova sua moglie che lo guarda indispettita. [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

2
2
19

Piove

01 December 2020

Quando fuori piove esco fuori a cercarti Quando fuori smette rientro senza incontrarti Tra le mani bagnate solo lacrime di addio di un amore eterno che conosce solo Dio

Tempo di lettura: 30 secondi

4
4
19

Amore liquido

30 November 2020

Come liquido in un barattolo Protetto da un vetro che lo contiene Fluttua al tocco Ondeggia su sponde vitree Ma non può uscire Intorno, altri come lui Racchiusi anche loro Ma di diversi colori Quel gesto che li rovescia in un liquido trasparente Cade prima il viola di lei Subito dopo il giallo [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Patapump: ciao Giuseppe e complimenti naturalmente per la lettura fatta di Bauman sempre [...]

  • Walter Fest: Brav Pat questo è il tuo stile inconfondible é romantic musical [...]

2
1
8

Opportunità...

30 November 2020

Agnese Fontana, 43 anni, è impiegata presso gli uffici di assicurazione. È sposata con Salvatore, dalla loro unione sono nati Giulio, il primogenito, poi Ambra e infine il più piccolo, Vincenzo, di salute cagionevole, quando i genitori lavorano o i fratelli sono a scuola viene accudito da un’infermiera. [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
2
13

Contratto...

29 November 2020

A metà degli anni ’90 Maria Bretoni, una signora di mezza età, ha dei problemi economici e per riempire la cassa familiare, in comune accordo col marito, decide di affittare la loro casa in campagna. Passate un paio di settimane e dopo numerose telefonate, Maria riesce a trovare un possibile inquilino. [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

2
2
12

TREMO

29 November 2020

Tremo Paura e stupore Paura dell'altezza Mantengo l'equilibrio E fisso giù… Sosto qui Non rinuncio A questa bella vista Lo spettacolo della vita È come un giocoliere Su di un filo sottile Che rischia di cadere Tendo le mani Per non andar giù Respiro emozioni Di libertà, felicità e amore Verso [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Ciao Vicky, come una brava equilibrista riesci poeticamente a poetare in equlibrio [...]

  • Vicky: Si esatto, cerco sempre alla fine un equilibrio e ho descritto infatti ciò [...]

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

3
2
15

Incertezze

28 November 2020

Seguo il riflesso alchemico di una nodosità dell'anima dentro uno stupido algoritmo che mi straccia l'aria uscendo dal buco nero di un'insensata storia nel tentativo arduo di risalir la china e vago inerme e incerto in questo fiume carsico ...in cerca di una foce di una voce di una luce... [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

6
8
36

L'asino e il cavallo

27 November 2020

Un cavallo e un asino, entrambi avvocati e amici per la pelle, si incontrano all'esterno del tribunale. Asino – Ji-a! Ji-a! Ma che muso lungo! Cavallo – Iiiiiiih, tra un minuto ci sarà la sentenza di un cliente recidivo col medesimo capo d'accusa. Non posso certo dire di essere… a cavallo. Asino [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

3
5
29

Amori eterni

27 November 2020

Sei talmente dentro che più che il mio sento il tuo di cuore. Se non dovessi più svegliarmi dalla notte ne sarei felice, perché tu sei stata l'ultimo pensiero prima di dormire. E se per fato dovessi chiudere d'improvviso gli occhi, ne sarei appagato perché tu sei stata l'ultima luce prima [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

3
4
25

Muto incanto

26 November 2020

“C'è qualcosa dentro di me che accarezza il silenzio di questi giorni lenti, annusati piano, senza verbo da prestare ai distratti passaggi di vento arido, privato dei profumi temperati, svoltati lontano per un po', altrove. Quieta è la mia volontà di affermare la vita, chiacchierandomi addosso, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Vicky: Letta con tanto piacere, mi piace l'uso di queste parole... Che dire, stupenda [...]

  • Roberto Anzaldi: Ciao, Vicky. Mi fa molto piacere, grazie. Saluti🙋♂

Torna su