Nessuno ricordava più che un tempo c'era stata una ballerina bravissima che si chiamava Golanka Sbilenka. Da alcuni anni viveva in un gulag siberiano col marito, il calciatore No Yoco Mai, l'orso Yoghi e Coicai Sigh Kemal, terrorista arabo arrestato in un bar di Sanpiertroburgo mentre tentava di far saltare in aria un samovar pieno di te alla granseola. I tre ogni tanto progettavano un'evasione ma fuggire dalla Siberia è quasi impossibile. Come diceva Yoghi nulla è impossibile, basta volerlo. Un caldo giorno di primavera con appena trentacinque sottozero, arrivò un aereo di rifornimenti. Il pilota, ex venditore di panini in un chiosco di Berlino est, tale Otto Krauti appassionato di balletto e di calcio decise che Golanca e No Yoko dovevano tornare alla civiltà. Offrì una mega bevuta di brodo di calamari ripieni di alghe, alle guardie che gradirono molto e si distrassero quel tanto che basta per far sì che Golanka e il marito si nascondessero nella stiva dell'aereo, senza dare nell'occhio, insieme alle pellicce di orso bianco che Otto contrabbandava. Coi Kai Sigh Kemal, con un colpo di genio si intrufolò anche lui nel nascondiglio, minacciandoli con un ghiacciolo lungo un metro perché non lo facessero scoprire,mentre Yoghi rifiutò la fuga e tornò dalla moglie, una graziosa orsetta polare Katalina Impedita, con la quale mise su famiglia. Ne aveva abbastanza di apparire sempre asessuato, puro e asettico come un cartone animato. Otto Krauti sorvolò il confine, in barba alla contraerea che gli sparava addosso e fece un atterraggio di fortuna proprio nel centro del campo militare americano, oltre il muro a Berlino ovest. Non c'era ancora Trump, e i profughi vennero accolti con grandi festeggiamenti. Nel campo dei marines viveva una folla composta da gente di tutte le razze e l'amica particolare del sergente, Vagina Seminova che veniva dallo stesso villaggio di Golanka Sbilenka ed era sua grande ammiratrice . Le due ragazze furono felici di rivedersi e organizzarono una festa da ballo alla quale fu invitato il fior fiore delle celebrità europee dal campione olimpico di nuoto Otto Vaske, al campione del mondo di ciclismo Giro Larua, insieme a Guido Lavespa, Il famosissimo torero spagnolo Esperansio Descobar con la moglie portoghese Amalia Delana cantante di Fado. Per il cattering contattarono Pen To Lin, specializzato in manicaretti orientali (tutti buonissimi, bastava non indagare sulla composizione degli ingredienti)

Il grande tenore Dodi Petto fratello dello schizzinoso Dodi Stomaco, cantò le più belle arie delle opere che conosceva, mentre il fratello dava

di stomaco

Golanka aprì le danze, ballando una sfrenata tarantella col marito e i festeggiamenti durarono per tutto il week end, con fiumi di birra e sangiovese. Ricordo che ho dato una sbirciatina tra gli invitati e ho visto che ci stava pure un romano in cerca di personaggi da intervistare

Un tal Caio Gregorio, che parcheggia sempre la sua Guzzi California in divieto di sosta e Otto Multe gli fa la contravvenzione. In realtà cerca solo belle gnoccolone da intervistare, sempre solo quelle belle. Secondo me gatta ci cova. Ma la gatta non è un mammifero? E allora cosa cova? Boh! vedete un po voi, io vado a bere un buon moscato del Monferrato.

Yoghi e Katalina hanno mandato una cartolina,

hanno avuto una figliolina

che per simpatia hanno chiamato come mia zia

Fucsia

 

 

 

 

0
0
1

Cincischiando

24 April 2019

Cinguettando come una cinciallegra sopra un ramo di ciliegio dopo un incontro clandestino con un cormorano delle isole Cicladi, cincischiai un poco e poi, colto da un consistente condizionamento, mi fiondai a capofitto su una pista ciclabile circumlacuale, ma calcolai male una curva per cui capitombolai [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
1
1

Incantesimo speciale

24 April 2019

Nulla di richiesto, né tanto meno ricercato, é il venerdì inaspettato che qui vi é raccontato... Questa descritta é la serata di due donne che non usan' minigonne, ma indossano abiti dal tono assai sportivo adatti ad un ritiro meditativo. Dall'alto estremo le vide "Polvere di Stelle", [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

0
0
0

Civico 21 - 4/4

Quarta ed ultima parte

24 April 2019

“Cara Maggie, in questi anni di tua permanenza in questa clinica ho imparato a conoscerti bene, il codice deontologico mi ha sempre impedito di venire allo scoperto e di dichiararti il mio amore. Durante questa tua degenza ho apprezzato il tuo modo di essere ed ho appurato che non sei mai stata [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

2
1
15

TREDICI PUNTURE

23 April 2019

Sette sulle mani. Quattro sul viso. Due sull’orecchio. In ore pacifiche con giorni bui e piangenti elevata pace nell’atto di comunione con quel che io e lui amiamo: preghiera, poesia e libertà. Immobili, silenziosi senza tenere nulla. Spazi e affreschi di antica geometria con tessuti umidi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

7
8
26

Incontrarsi, perdersi e ritrovarsi

23 April 2019

Quel famoso pomeriggio lo ricordo come se fosse ieri. Una folgorazione incredibile e di conseguenza un elargire nuova linfa al sottoscritto. Insomma, in poco tempo esplose l'amore tra di noi! Tu fonte di ispirazione ed io pieno di potenziale tanto da ricevere soddisfazioni non da poco, un autentico [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Lo Scrittore: se dovessi scrivere dopo aver passato una giornata davanti a un foglio bianco [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Lo Scrittore, si vede che Scrittore veterano e di grande esperienza con la [...]

1
1
10

Civico 21 - 3/4

Terza parte

23 April 2019

L’agente, dal canto suo, non l’aveva neanche notata, era troppo preso dalla procacità di un’ infermiera che gli aveva chiesto l’ora. La donna consapevole del suo fascino e fiera dei suoi attributi, schiettamente gli proponeva di appartarsi. L’uomo per un momento esitò e si riaffacciò nella stanza: [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Puccia: Bello intrigante per niente banale aspetto il finale

2
4
14

Profezia

22 April 2019

Giorni verranno in cui la Luce scomparirà. Le maschere saranno trasparenti come acqua di ruscello e le anime, nude, grideranno di terrore Giorni verranno in cui la Luce tornerà e potremo amare la Vita come fossimo tutt’uno

Tempo di lettura: 30 secondi

3
3
18

Il vecchio saggio

22 April 2019

Un giorno un uomo e sua figlia bussarono alla porta del vecchio saggio che viveva ai margini del paese. L’uomo si fece attendere, era vecchio ed era lento, ma tutti in paese lo rispettavano e spesso andavano a chiedergli consiglio. Il vecchio aveva girato il mondo e aveva incontrato tanta gente, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Buongiorno Justus, i racconti intrisi di saggezza risultano utili nel leggerti [...]

  • Justus: Giuseppe, le critiche sono il sale che fa lievitare la nostra coscienza, quindi [...]

1
2
18

Civico 21 - 2/4

Seconda parte

22 April 2019

Intanto il suo viaggio vorticoso giunse al termine: fu letteralmente vomitata da un altro monitor con un impeto tale da schiantarsi addosso ad un'altra persona che giaceva su di un pavimento. Istintivamente per parare la caduta posizionò il palmo delle mani a terra. La borsa attutì l’urto, sollevandosi [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Lo Scrittore: intrigante, surreale, la materializzazione del desiderio di avere qualcosa [...]

  • ANNUNZIATA ZINARDI: Grazie per il commento, la storia continua. Questo è la seconda parte [...]

4
7
30

Il truffatore

Incipit

21 April 2019

Sono un bugiardo, uno di quelli senza scrupoli, lo ammetto. Non parlo di piccole bugie, quelle che comunemente si chiamano " bianche ", ma di menzogne serie, in grado di causare danni e dolore alle persone. Perché lo faccio? Ho iniziato per gioco ed ero molto bravo, poi però ho esagerato... mi [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
3
11

Parodia di "La canzone del sole" di Lucio Battisti

21 April 2019

Le bianche tette/ gli occhi azzurri e poi/ le tue chiappette sode/ e la peluria tra le gambe tue/ la prugna ancor più rossa/ E la brandina rotta dove noi/ già scopavamo piano/ e le tue cosce e l'eco dei tuoi dai,/ si dai/... mi stai facendo venire/ Dove sei andata, cosa hai fatto mai/ Brutta [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
26

Civico 21 - 1/4

Prima parte

21 April 2019

Scriveva, scriveva, scriveva… lavorava ininterrottamente. Una confusione tremenda quella mattina. Aveva tantissime nuove pratiche da gestire che, sommate a quelle che non era riuscita a smaltire nei giorni precedenti, facevano aumentare vertiginosamente la mole di lavoro. Intanto, in basso a destra [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

Torna su