“Cae! Cae!” Ma nessuno rispose.

Se fosse caduto? Se avesse incontrato i lupi? LaspaFu preso dal panico ed urlò ancora più forte il nome dell’amico svariate volte girando su se stesso per cercare di scorgerlo.

Se lo vide arrivare incontro trafelato e con uno sguardo impaurito.

“ Vieni con me, presto, vieni a vedere!” 

Lo prese per una mano e lo trascinò nella corsa.

Si fermarono dove la boscaglia finiva e la collina era spazzata dal vento del nord con le gote rosse e il vapore che usciva dalle loro narici.

“Per tutti i numi del cielo e della terra!” Laspa lo esclamò con tutto il suo stupore.

“Deve essere successo stanotte a causa del freddo!” disse l’altro avvicinandosi al morto.

Cae, prese un rametto spezzato e cominciò a punzecchiare quel cadavere su una spalla.

“Che vuoi fare?” chiese l’amico rabbrividendo più per la paura che per il freddo.

“Voglio vedere se è morto davvero!” rispose l’altro indispettito.

“Ma certo che è morto! Non vedi com’è rigido?” disse Laspa con una smorfia di disgusto.

Il disgraziato giaceva in posizione seduta, con la schiena appoggiata ad una roccia. Aita lo doveva aver portato nell’oltretomba quella notte e doveva essersi servito del gelo per farlo.

“E’ quello straccione zoppo che da qualche giorno vagabondava in città” affermò Laspa con sicurezza.

“Stringe ancora tra le braccia quello scrigno di legno, anche quando l’ho visto vivo faceva altrettanto! Sembra che stia sorridendo!” aggiunse.

Aiutandosi con il ramoscello, Cae intanto indagava tra le pieghe del mantello lacero.

“Sacri Dei! Laspa! Guarda qua!” indicò.

“Non devi bestemmiare!” Lo rimproverò l’amico.

“Lo faresti anche tu se avessi trovato questa!”

Cae spostò il manto di lana e Laspa sgranò i suoi occhioni marroni. Davanti a loro era apparsa la spada più bella che avessero mai visto.

Cae gliela estrasse dalla cintura delicatamente e con timore, come se il morto potesse improvvisamente risvegliarsi e rivendicarne la proprietà. La osservarono curiosi e stupiti. 

Dal fodero di cuoio emergeva l’elsa preziosa, era d’avorio e finemente cesellata. Culminava con una testa di toro in argento con gli occhi che erano due pietre preziose azzurre e le cui corna andavano ad unirsi sulle punte a formare un cerchio perfetto.

“Come poteva mendicare e possedere allo stesso tempo una spada così?” Chiese quasi parlando tra sé Laspa.

“Stupido! L’avrà rubata a qualcuno!” esclamò Cae, sicuro del fatto suo.

La loro attenzione fu poi rivolta al piccolo scrigno che il proprietario sembrava volesse custodire gelosamente anche dopo la morte.

“Che fai?” Domandò intimorito Laspa.

“Forse portava con sé un tesoro!” Rispose Cae manifestando uno sguardo carico di curiosa avidità.

“Aspetta! I morti non si devono disturbare!” lo fermò Laspa trattenendolo per una spalla.

“Hai paura?” si voltò Cae con fare arrogante.

“No di certo ma…” rispose Laspa intimorito.

Cae ormai era deciso ad ispezionare gli oggetti detenuti da quell’uomo, dal primo fino all’ultimo ed afferrò il bauletto di legno.

Lo aveva tenuto abbracciato stretto al petto così forte, che il rigor mortis rendeva quasi impossibile estrarlo dalla morsa di quelle mani stecchite. Così Cae tirò e tirò con forza, fino a che rotolò a gambe all’aria insieme allo scrigno, quest’ultimo si aprì ed il suo contenuto si sparse al suolo. I due ragazzi guardarono a terra: “Che hai fatto? Che hai fatto?” Si mise ad urlare Laspa. 

Cae si spolverò le mani inorridito e poi il mantello di pelli da quel materiale che sembrava anzi lo erano sicuramente, ceneri di un altro defunto.

 

Tutti i racconti

0
0
0

Il grande rogo

02 August 2021

Erano i primi di giugno dell’anno 2025 e la temperatura rilevata era di 45° - a luglio si stabilì sui 48°, mentre ad agosto superò la soglia dei 50°. Nell’arco di soli due anni, i dati sul surriscaldamento globale davano un aumento di 4/5 gradi della temperatura terrestre, prefigurando un evento [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

0
0
0

Filosofia spicciola

02 August 2021

Approfondendo la teoria dell'io cartesiano con l'Heghelismo deviazionista afrocubano, indirizzato desolatamente verso una deriva quantistica sostanziale, si giunge ad una sorta di vetero ellenismo peloso, degno del peggiore Minculpop ed anche Minculrock di mussoliniana memoria, con la conseguenza [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

0
0
7

Lockdown 3

Racconto poetico filosofico teatrale

01 August 2021

Tunnel Vado allo specchio e mi racconterò. Non è mai troppo tardi per costruire una vita Felice fin dalle fondamenta. Cosa forse più preminente è dare alla vita un senso assoluto. Dipende da noi. Dalla nostra volontà e lungimiranza. Nei riflessi dello specchio parlante vedo il tuo profilo unico. [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
4
10

Ladro per amore

Le indagini di James

01 August 2021

Puntualmente ogni fine mese, per la precisione ogni 28 del mese, dal conto di Calamaretti venivano sottratti i soldi che sarebbero serviti, in appena tre anni, a pagare il prezioso anello di fidanzamento per dottoressa Jennifer Lorenzi. Quel che più infastidiva James era che il giorno 28 non era [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Betty: grazie come sempre! Dopo una giornata impegnativa, mentre fuori sta per scatenarsi [...]

  • Adribel: Anche i ladri possono avere ragione. Carinissima questa puntata. Sto leggendo [...]

2
3
11

L’uomo all’angolo della strada

31 July 2021

Era lì Ogni stramaledetto giorno di quella sua esistenza Lì In quell’angolo di via Tra la Quinta e la Sesta Avenue Mi alzavo molto presto la mattina E tirando la tendina del mio appartamento lo vedevo E non capivo Non capivo cosa lo spingesse a fare tutto ciò Provavo a volte rabbia e a volte pena [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Sono rimasto colpito, anzi estremamente colpito da questa pubblicazione. "L'uomo [...]

  • Patapump: grazie Betty per la tua lettura e lo sprono di inserirci ulteriore trama..detto [...]

1
2
8

Unicorno

Block notes

31 July 2021

Unicorno Tu sei la mia forza interiore; la mia ultima speranza. L’obiettivo categorico. Mi ispiri- sempre- verso un’esistenza migliore. Parole d’Amore per te. Speciale alchimia di sentimenti. Ancora una volta, lasciatelo sussurrare, bisbigliare dietro le orecchie. L’unicorno esiste. Colmo di ardore, [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

1
0
9

VITA e OPERE di Esaù - 3/3

30 July 2021

Il 1958 per Esaù fu un anno di svolta. Compiva quarant’anni (età all’epoca considerata piuttosto insolita per uno scapolo), ma il problema era ben altro. Il nostro eroe, assolutamente refrattario a legami sentimentali e ancor più alla famiglia, era tuttavia attratto dal gentil sesso. Il che [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

2
4
16

Amor America

30 July 2021

America è il cuore che riempie le mie vene le radici della mia terra lontana America mi amor Amor America Sono un canto in carne viva sono le alture della mia cordigliera sono Poesia e versi nel vento parole di allegria parole di dolore un nome scomparso di desaparecido un grido nell'arsura [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

*********************

*********************

Spazio Pubblicitario

*********************

*********************

1
0
7

VITA e OPERE di Esaù - 2/3

29 July 2021

Esaù era discretamente bravo anche nei servizi fotografici per matrimoni e prime comunioni, immortalava spose con l’aria sognante e comunicande sulla strada della santità. Il suo problema, però, era una certa incostanza, per cui talvolta impiegava mesi per consegnare un album di nozze o sviluppava [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
4
10

Lemma D'amore

Poesia

29 July 2021

Lascio che sia il cuore a scrivere le parole dell’anima. Lascio che siano le emozioni a dare colore a quello che sento, mentre vivo ciò che affiora nella mente mentre domina il destino che creo giorno dopo giorno accanto a te che sei l’unica ragione di gioia nella vita mia. Così, nella bellezza [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

1
0
8

VITA e OPERE di Esaù - 1/3

28 July 2021

Alfredo ed Esaù si conobbero nel 1948 a Livorno. Il primo si recava spesso lì come rappresentante di commercio, mentre il secondo vi era nato e vissuto. Nato in un’ottima famiglia di avvocati e notai, ma, come il suo biblico omonimo, aveva praticamente venduto la sua primogenitura in favore del [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

2
4
12

Primavera

Istantanee

28 July 2021

Primavera Un concerto. Un rifiorire di rose e di mimose, lobellie e calibracoa. La natura nella nuova stagione si risveglia al canto delle gazze, dei merli, cingallegre e con gli stormi di passeri cinguettanti. Gli alberi buttano nuove gemme. Le ortensie rosa e lillà vantano foglioline e germogli [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

Torna su