«Leggo sempre i tuoi racconti, hai un animo dolcissimo, sei tenerissimo, non posso credere che esistono uomini ancora capaci di emozionare, di trasmettere sentimenti cosi puri come i tuoi, Giu...io desidero incontrarti, desidero specchiarmi nei tuoi occhi color Nutella, desidero dirti tante di quelle cose, desidero sentire la tua voce, desidero semplicemente te. Ecco, finalmente sono riuscita a dirtelo.

Non aver paura, cancellerò ogni traccia del tuo tormento, ma devi mostrarmi il tuo coraggio, spalanca finalmente le porte del tuo cuore e raggiungimi, ti aspetto al lido "Sea Blue" di Olivieri, mi troverai sicuramente.»

Queste sono le parole che mi ha appena scritto La Bionda dopo aver letto "Heart and Magic" l'ultimo racconto pubblicato dal sottoscritto qui su Letture da Metropolitana. 

Un'eruzione di emozioni si impadroniscono del mio cuore, proprio come un vulcano che sembrava destinato a restare estinto per chissà quanto tempo a causa di profonde delusioni, invece inaspettatamente ha reclamato la sua essenza prorompente.

Dio, 15 km ci separano, ardo dalla voglia di vederla.

Conosco soltanto il nick, che abita in una città abbastanza vicina alla mia e che ha letto tutti i miei racconti, infatti rileggo proprio adesso alcuni suoi recenti commenti cosi belli e cosi teneri.

Osservo la sua immagine del profilo utente, in sostanza un selfie ben riuscito, in cui si nota che ha dei lunghi capelli dorati, gli occhi azzurri come il cielo, la pelle chiara e un'espressione delicata, quasi angelica.

«Che sia finalmente la volta buona?» dico tra me e me ad alta voce.

«Io ci sarò, sto arrivando!» le scrivo deciso, mentre lei si limita a rispondermi con innumerevoli <3<

Gli amici autori/lettori del sito scrivono tantissime cose positive all'interno della casella inerente al già citato componimento, fanno il tifo per noi, che cari che sono.

«Buttati Scilyx, non perdere questa occasione!» mi consiglia Scrittrice imperfetta, «Aò, te devo menà? mòvete!!!» mi scuote Walter, «Cucciolo, vai da questa ragazza!» mi esorta Flavia...

Questi sono alcuni degli esempi che non posso di certo ignorare o sorvolare, assolutamente no.  

Spengo il Pc, oggi è una bellissima giornata di sole, ideale per andare al mare e per amare, una giornata che spero nel mio profondo mi possa finalmente regalare quello che ho da sempre cercato, ossia amore vero e incontrastato.

Non conosco il suo vero nome, glielo chiederò appena ci vedremo, forse sto facendo una pazzia, non voglio credere che sia uno scherzo, ne morirei.

Salgo nella mia auto, metto la chiave nel quadro, e ahimè non parte!

Faccio diversi tentativi, non vuole proprio saperne, intuisco chiaramente che la batteria è scarica e bisognerebbe metterne una nuova.

L'irritazione è alle stelle e colpisco lo sterzo con un pugno.

Perché proprio oggi, maledizione!

Mi viene un’ idea; nel garage conservo la mia bicicletta, non mi rimane altra scelta benchè sono passati almeno 10 anni dall'ultima volta e senza pensarci due volte vado a prenderla per utilizzarla.

Una volta sopra la mountain bike, mi avvio tenacemente verso il luogo d'incontro.

Non so come spiegarlo ma nell'aria si sentono in continuazione le note di "Inevitabile follia" di Raf, forse ciò è dovuto alla mia mente visto e considerato che ogni giorno ascolto tante volte questa canzone oltre al fatto che mi sento felice, tanto felice.

Comincio a pedalare velocemente, sembro un razzo, e fregandomene dei rischi decido di percorrere l'autostrada, senz'altro il tratto più breve per arrivare al "Blue Sea" al più presto. 

Supero i caselli, mi immetto in careggiata, precisamente nella corsia d'emergenza, me ne infischio altamente delle auto in corsa che mi suonano, continuo imperterrito il tragitto, non voglio assolutamente perdere quest'occasione.

Sento il vento che mi scompiglia i capelli, il profumo della vita che mi avvolge totalmente, quella carica ed energia mai sperimentata prima, vorrei ridere, vorrei piangere,  vorrei cantare e difatti lo faccio soffermandomi sempre sulla già citata canzone di Raf, in primis su queste note:

 

"E questo amore ci darà 

un'incredibile energia 

un varco dove la realtà 

sconfina nella fantasia. 

E quante notti dormirei 

sulla tua dolce prateria 

perché ti voglio e tu mi vuoi 

inevitabile follia."

 

Sarà perché sto pedalando di gran lena ma noto con euforia che sono quasi giunto a destinazione, riesco a scorgere in lontananza l'uscita per Olivieri, tra l'altro conosco l’esatta ubicazione del lido in quanto ci vado ogni estate con la mia famiglia.

Una volta arrivato allo stabilimento balneare, la prima cosa che faccio è quella di parcheggiare la mia bici in un'area destinata ai mezzi a due ruote. 

Mamma mia, quanti ciclomotori, scooter e soprattutto biciclette! Non dovrei stupirmi visto che la località è frequentata prevalentemente dai giovani, riesco comunque a trovare miracolosamente un posto libero, però non ho con me un catenaccio.

Non mi importa nulla, lascio la mountain bike qui e basta.

Scendo una scalinata che conduce alla spiaggia, mi chiedo se veramente ci riconosceremo, chissà, probabilmente la ragazza mi avrà cercato su Facebook e avendo visto le mie foto, potrebbe avere molti più dettagli su cui basarsi per distinguermi.

Non sono in tenuta di mare, sono vestito casual, e mi aggiro tra gli ombrelloni e i bagnanti avanti e indietro.

Purtroppo non la vedo e una certa preoccupazione mi assale, spero non mi abbia beffato.

Le mando alcuni messaggi sulla casella del mio racconto "Heart and Magic" senza ricevere alcuna risposta, tranne uno da Surya che mi scrive:

«Giuseppe, non aprire solo i tuoi occhi ma anche il tuo cuore, rileggi bene l’ultimo suo messaggio.»

«Voglio crederci fino all’ultimo, lo farò amica mia!»

Cerco di guardare con più attenzione, sospiro e scuoto la testa pur preservando ancora una fioca luce di speranza.

Sento che mi sto rassegnando e risalgo lentamente la scalinata a testa bassa per andare a riprendere la mia bicicletta, finchè ad un certo punto mi sento chiamare da una voce armoniosa.

«Giu, aspetta!»

 

2
4
12

Un eroe del nostro tempo

aiutare gli altri

16 June 2019

Come più volte richiesto dall'amico Walter Fest, sempre alla ricerca di eroi, eccone uno dimenticato. Un pomeriggio di maggio caldo e assolato, siamo negli anni settanta, una bimba di quattro anni gioca sul balcone di casa con un piccolo aquilone, la mamma la sorveglia ma l'aquilone le sfugge [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • flavia: Caro Scilyx, era da tempo he la storia covava e voleva uscire dal guscio, Walter, [...]

  • flavia: Sandro Amici, dovrò spolverare il libro di Kafka che giace dimenticato [...]

4
4
18

EternaMetro

16 June 2019

Quando con un fischio penetrante si aprono le porte è come se da un foruncolo se ne esca materia purulenta trattenuta per giorni. Veniamo succhiati fuori come interiora da un ventre bollente e buttati in corridoi dove la luce è tendenzialmente gialla, seguendoci l’un l’altro come acciughe, allo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • U1011: Molto bello Sandro e allo stesso tempo molto triste e realistico... uno spaccato [...]

  • Sandro Amici: Grazie a voi per essere passati a leggere

5
7
21

Il ladro

15 June 2019

Con movimenti decisi, ho appena piazzato sta Matusalemme in una sedia per poi bloccarla con una cintura. La vecchia mi guarda digrignando i denti e comincia a inveire contro di me. Mi dà del ladro e più volte chiama aiuto. Non è la prima volta che mi trovo in una situazione del genere, ragion per [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Francesca: Ciao Giuseppe i termini mi sembrano azzeccati per l'intento che avevi perché [...]

  • Giuseppe Scilipoti: Grazie Francesca, tu sì che ne capisci. :-) Comunque mi sembra di notare [...]

1
1
12

Inedia

15 June 2019

Ed è solo giorno, e già mi nutro d'alcol. Sono sdraiato nei tuoi occhi incantevoli Non mi rannicchio mai. È di nuovo notte E sono ancora lì. Passeranno le stagioni sarà come bere un bicchier d'acqua e forse scenderanno nuove piogge. Sarà come guardarti ancora. Torni da me e tornano le rondini, [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • flavia: Domani è un altro giorno, si vedrà, come dice il poeta. Mi piaci

4
7
23

Colloquio

14 June 2019

Sua madre gli aveva stirato la camicia bianca. -Mettiti la giacca. -Ma è per un call center, non serve... -Tu mettila. In bagno certi giorni la chierica non si vedeva. Quella mattina brillava. Aveva preso il caffè in cucina, in piedi, mentre suo padre fissava La7. “Ora me lo chiede, [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Sandro Amici: Mi permetto di dissentire Francesca. Non confonderei “scorrevole” [...]

  • Francesca: Ciao Sandro io intendevo un'altra cosa.. uno può anche scrivere [...]

2
3
10

Shopping

14 June 2019

Il sole stava calando sull'affollata piazza, regalando un'aura di serenità: la primavera era una certezza, sebbene l'aria ancora fresca. Le due donne si incamminarono nella via del centro, che a quell'ora ancora pullulava del via vai dei turisti, oltre ai tanti impiegati che da poco avevano lasciato [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Giuseppe Scilipoti: Dolce far shopping. :-) Ho trovato carino questo componimentino, lo shopping [...]

  • Palilli: Grazie Flavia e grazie Giuseppe. Mi ha ispirato una amica che si è recata [...]

6
7
32

Non ci si può fidare neanche della morte!

13 June 2019

La tiro fuori da sotto il sudario! È lei, l’ho vista tre giorni fa mentre la sistemavano lì, sembra che nessuno s’interessi di lei, mentre io l’ho sognata tutti i giorni, è stato quell’attimo che mi è rimasto fisso nella mente, mentre le sistemavano la gonna che si era alzata quando l’hanno messa [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Dario De Santis: Grazie Walteruccio, lascia stare, è inutile, come diceva Bennato "tempo [...]

  • flavia: Sei sempre il solito pavoncello tutto coda raggiante, ma ti amiamo anche per [...]

3
3
10

UNIONE COSMICA

OM

13 June 2019

Non sarai più solo Ti ascolterò non solo con l'udito ma aprendoti il mio cuore. Non servirà parlare. Dall' incontro dei nostri sguardi sinceri, nasceranno spontaneamente, invisibili energie che faranno vibrare l'atmosfera di limpida magia... E tutto sarà pace dove attorno solo giace la dolce comunicazione. [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

2
2
19

Che donna sei

12 June 2019

Che donna sei Che donna sei. Diversa direi o meglio una donna che non ha paura di mostrarsi. Di essere pazza dolce casta hot. Di essere se stessa. Capace di amare senza limiti. E di fartelo capire con un sorriso con una carezza con un bacio con un semplice " ti amo ". Che donna sei. Fai parte di [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

4
8
23

180

12 June 2019

Giustina, Giustì, maronna mia, agge sentit’!? Agge sentit’ ca successo? Maronna mia bella, famme assittà ca me sent’ male, Giustina mia… Antonio vamme a pija nu bicchiere d’acqua…bella fresca Antò… Maronna, agge sentit’!? Nun ce posso credè… La 180, la 180, l’ hanno levata la… 180, la legge su [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • ducapaso: (non avevo lasciato una opinione)
    la versione del 2012 aggiunge qualche [...]

  • U1004: Non sapevo esistesse una Molazzana in prov di Lucca. Per quanto uno inventi [...]

4
4
23

LA TONACA DELLA MONACA - Guido

11 June 2019

LA TONACA DELLA MONACA - Guido Guido non era mai stato uno studente modello, né un ragazzino sempre tranquillo. Andava alle elementari in una scuola di suore, in pieno centro storico. L'edificio era molto antico, un pezzo da museo non molto tenuto bene dalle 'sante donne'. Per lui era un [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Francesca: Un'infanzia tranquilla..

  • flavia: che tragedia dalla padella suore alla brace preti, non poteva andare peggio, [...]

5
9
21

Il tempo del ritorno

Recensione

11 June 2019

Misconosciuto film italiano datato 1993 dell’altrettanto (mi)sconosciuto Lucio Lunerti, che gira un film drammatico con lievissime venature thriller e mistery, che ha come cornice i post Anni di Piombo e misuratissime immagini di repertorio, forse ricreare ad hoc per il lungometraggio. “Il tempo [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Adalberto: Incuriosito dalla tua recensione ho cercato questo film "fantasma": [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Francesca: ammirazione anch'io per la mitica Giulietta. Chissà, [...]

Torna su