Passa il tempo, dopo l’amore ed un funerale dentro Roma siamo stanchi, il sonno ci coglie subito dopo l’orgasmo.

Una zanzara mi sveglia, mi guardo intorno e realizzo, ho un cuscino meraviglioso sotto le mie guance, due glutei perfetti, mentre la mano è rimasta insinuata tra le sue gambe, la libero lentamente dal paradiso e mi alzo.

Affacciarsi dal balcone dopo il sesso è un’esperienza mistica, il sole è sceso notevolmente, un tramonto bellissimo multicolore, strisciate dorate sul mare, rientro in camera, Ilenia è ancora dormiente, è bello guardarla, ha veramente un fisico notevole, un animale da sesso, forse non mi sarà utile per carpire clienti da quel bastardo, però un’assistente se sa fare bene il suo lavoro, fa sempre comodo.

Le sfioro il corpo carezzandola, lancia dei leggeri mugolii nel sonno, avrei voglia di fare il bagno prima di ricominciare, è il momento ideale. Per farla svegliare le bacio un piede, poi le mordo il ditino, lancia un urletto di sorpresa, si alza seduta, mi guarda, realizza cos’è successo, mi salta addosso per baciarmi

«Aspetta tesoro, è un momento speciale, il mare è tiepido, il sole sta scendendo, ricominciamo dopo»

«Agli ordini boss»

Si alza, mette il costume intero, quello da 172 euro, intanto cerco i miei calzoncini, siamo pronti, corriamo sulla riva davanti al villino e ci tuffiamo

Nuotiamo per un po’ e ci mettiamo sul bagnasciuga, lei si guarda intorno, non c’è nessuno quindi si abbassa la parte superiore del costume lasciando libero il seno.

«Sembri un quadro di Gaugain»

«Ma quelle erano tutte nere, io sono ancora bianchiccia, neanche si vede il segno del costume»

«Vale la sensazione, non la totalità»

Ride soddisfatta della risposta

«Per quanti film sei andata in sala finora?»

«Scusa… che significa?»

«Hai fatto qualche serie come assistente o facevi solo lavoro di preparazione?»

«Non capisco, qualche volta l’ho accompagnato a Palazzo di Giustizia, te l’ho detto, portavo le fotocopie»

«Pensavo i copioni! Ma il morto non era Giacinti, il direttore di doppiaggio?»

«No, era Guglielmi, il principe del Foro»

«Ma che cazzo… com’è possibile?»

«Non lo so… non è che dovevi andare alla chiesa subito dopo l’angolo? L’altra? Ci si sbaglia facilmente»

«Ecco perché non conoscevo nessuno»

«Quindi non so fare niente del tuo lavoro!»

«Penso di no»

È delusa, chissà se lo reputa lavoro sprecato, un incidente di percorso o semplice paura che la cacci via, le do un bacetto sulla bocca,

«ti dovrò fare un corso intensivo! Rimaniamo qui per il week-end? Il dovere ed il piacere!»

Rimane perplessa, ci pensa su e mi salta addosso, approfittando che il sole è quasi calato ed i villini vicini non sono ancora assaliti dagli occupanti estivi.

Siamo soli, i costumi volano via mentre il sole cala pudicamente il sipario.

6
8
18

Federico e la Sindone - 2/3

The day after war

20 September 2017

Inutile raccontare qui il percorso della Sindone, da tutti ritenuto il lenzuolo funebre di Cristo. Per alcuni secoli fu proprietà dei Savoia, i quali ne erano venuti in possesso con la dote di una delle mogli. Nel 1667 Guarino Guarini, il grande architetto, costruì la meravigliosa cappella dove [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • flavia: grassie a tutti quanti,
    Caro Scilyx, spulciando la storia di Augusta Taurinorum [...]

  • Roberta21: Sempre sorprendente 😊

8
10
22

Splatter’s story

stavolta splatto pure io

20 September 2017

La sta penetrando da dietro con rabbia, mi sale il sangue al cervello, c’è riuscito, sono arrivato tardi, ma non per poterti vendicare: «Sei morto, maledetto bastardo!» Nel momento in cui l’accetta entra nella sua faccia vedo gli occhi stupirsi dell’accaduto e la bocca che aveva riso fino a poco [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

6
4
12

Il paladino

20 September 2017

Nato per essere di sostegno a chi soffre per mancanza di mezzi e di strumenti, il paladino è sempre in continua ricerca della propria identità. Un tempo s'era comprata l'armatura per poter essere al pari degli altri suoi compagni di studio ed aveva orientato la sua vita nella difesa della legalità, [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

9
10
26

Non ci resta che amare

19 September 2017

N'omo na donna, n'omo n'omo, na donna na donna, quarcuno dirà che mò lì tempi sò cambiati, cor progresso, la modernità, la curtura nova, li punti de vista se sò modificati ma pè disdetta er penziero comune è ancora storto.Eppure la vita da quanno è nato er monno è sempre stata la stessa, tutto [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Surya: Bellissimo e profondo.
    E sono d'accordissimo con te che l'amore [...]

  • Walter Fest: Ancora grazie di cuore a Rob21, Scritimperf, Surya.... mi state scoprendo poeta [...]

6
10
18

Federico e la Sindone - 1/3

the day after war

19 September 2017

Andrea si sporse oltre il parapetto per guardare verso il fondovalle, dove la luce argentea splendeva inquietante <<Ci deve pur essere un modo per liberarci di quella mostruosità>> disse. <<Non ho la più pallida idea di cosa fare. Non ne avevo mai sentito parlare prima, non ho [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

4
3
13

Super-emme

19 September 2017

Molleggiando le membra, come un mollusco del Mar di Marmara, mi meravigliai molto quando mi mostrarono le malefatte di un malmostoso mentecatto messicano amante della macarena, che aveva messo in cinta nel mese di maggio una ex monaca di nome Monica che abitava a Monza al numero mille, in un magazzino [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

5
7
30

Urlo

18 September 2017

Alan fissava la sveglia da circa un'ora. Erano le sei e cinquantacinque. L'ansia non smetteva di tormentarlo, e a niente servivano tutti gli ansiolitici che prendeva. Aveva un colloquio di lavoro giù al porto, nemmeno sapeva di cosa si trattasse. Era da sei mesi che non lavorava. Aveva tirato avanti [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Puccia: Ti ho messo mi piace perché sei bravo ad esprimere emozioni non certo [...]

  • Puccia: Il mio commento sopra si riferisce al tuo racconto, crampi allo stomaco, che [...]

7
14
43

MR B 2

COME TI TROMBO ALLA GRANDE MA TU HAI LA TESTA DA UN ALTRA PARTE.

18 September 2017

Ci rivedemmo ancora, per sedute di buon sesso. Mi invitò al suo posto di lavoro dove cosumammo l'aplesso in orariodi chiusura, prima sulla scrivania del capo, poi in guardiola, e per ultimo ma non meno intenso sulla sedia girevole di una che gli stava sul cazzo. Inizio cosi una sana relazione sessuale. [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

  • Surya: Wow Bibbi! Sei una forza della natura... senti come avrai capito io sono [...]

  • Bibbi: Contaci!!!👍🏻😂💋

7
8
18

FINE ESTATE...

18 September 2017

Come sono belli questi giorni di settembre, sola con il mare, con il vento, con il sole, con la sabbia, con le parole silenziose di un libro, mentre in fondo, sulla striscia blu, all'orizzonte lontano, dolce come miele scivola lenta una vela...

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Surya: Bella e delicata questa poesia e bello il mare in autunno, loadoro!
    Brava [...]

  • Roberta21: Brava davvero

3
4
15

L'ultimo suono

17 September 2017

Thomas si era trovato nell'ennesima stanza di un alberghetto economico appena fuori dal centro di Amsterdam, ma non faceva molta differenza che fosse lì o nella prima periferia di qualche altra città del mondo dove il suo lavoro lo portava a trascorrere la sua vita in viaggio tra un aereo e l'altro. [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

7
11
26

Sotto la pelle... tu

17 September 2017

Chiudo gli occhi e risento il tuo sapore. Mi manchi. Piccole fiamme di desiderio mi divorano lentamente. Ti penso Come un blocco di ghiaccio in un giorno torrido d'estate solo un tuo bacio potrebbe placare l'arsura che mi consuma. Ho voglia di te . Il ricordo dei tuoi gesti vive [...]

Tempo di lettura: 30 secondi

5
3
15

Di sera, un geranio

17 September 2017

S'è liberato nel sonno, non sa come; forse come quando s'affonda nell'acqua, che si ha la sensazione che poi il corpo riverrà sú da sé, e sú invece riviene solamente la sensazione, ombra galleggiante del corpo rimasto giú. Dormiva, e non è piú nel suo corpo; non può dire che si sia svegliato; [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

  • Yoda: Lo svolgimento, a tratti, ha un ritmo un po' antico ma il finale è [...]

  • Puccia: Stupendo!

Torna su