Passa il tempo, dopo l’amore ed un funerale dentro Roma siamo stanchi, il sonno ci coglie subito dopo l’orgasmo.

Una zanzara mi sveglia, mi guardo intorno e realizzo, ho un cuscino meraviglioso sotto le mie guance, due glutei perfetti, mentre la mano è rimasta insinuata tra le sue gambe, la libero lentamente dal paradiso e mi alzo.

Affacciarsi dal balcone dopo il sesso è un’esperienza mistica, il sole è sceso notevolmente, un tramonto bellissimo multicolore, strisciate dorate sul mare, rientro in camera, Ilenia è ancora dormiente, è bello guardarla, ha veramente un fisico notevole, un animale da sesso, forse non mi sarà utile per carpire clienti da quel bastardo, però un’assistente se sa fare bene il suo lavoro, fa sempre comodo.

Le sfioro il corpo carezzandola, lancia dei leggeri mugolii nel sonno, avrei voglia di fare il bagno prima di ricominciare, è il momento ideale. Per farla svegliare le bacio un piede, poi le mordo il ditino, lancia un urletto di sorpresa, si alza seduta, mi guarda, realizza cos’è successo, mi salta addosso per baciarmi

«Aspetta tesoro, è un momento speciale, il mare è tiepido, il sole sta scendendo, ricominciamo dopo»

«Agli ordini boss»

Si alza, mette il costume intero, quello da 172 euro, intanto cerco i miei calzoncini, siamo pronti, corriamo sulla riva davanti al villino e ci tuffiamo

Nuotiamo per un po’ e ci mettiamo sul bagnasciuga, lei si guarda intorno, non c’è nessuno quindi si abbassa la parte superiore del costume lasciando libero il seno.

«Sembri un quadro di Gaugain»

«Ma quelle erano tutte nere, io sono ancora bianchiccia, neanche si vede il segno del costume»

«Vale la sensazione, non la totalità»

Ride soddisfatta della risposta

«Per quanti film sei andata in sala finora?»

«Scusa… che significa?»

«Hai fatto qualche serie come assistente o facevi solo lavoro di preparazione?»

«Non capisco, qualche volta l’ho accompagnato a Palazzo di Giustizia, te l’ho detto, portavo le fotocopie»

«Pensavo i copioni! Ma il morto non era Giacinti, il direttore di doppiaggio?»

«No, era Guglielmi, il principe del Foro»

«Ma che cazzo… com’è possibile?»

«Non lo so… non è che dovevi andare alla chiesa subito dopo l’angolo? L’altra? Ci si sbaglia facilmente»

«Ecco perché non conoscevo nessuno»

«Quindi non so fare niente del tuo lavoro!»

«Penso di no»

È delusa, chissà se lo reputa lavoro sprecato, un incidente di percorso o semplice paura che la cacci via, le do un bacetto sulla bocca,

«ti dovrò fare un corso intensivo! Rimaniamo qui per il week-end? Il dovere ed il piacere!»

Rimane perplessa, ci pensa su e mi salta addosso, approfittando che il sole è quasi calato ed i villini vicini non sono ancora assaliti dagli occupanti estivi.

Siamo soli, i costumi volano via mentre il sole cala pudicamente il sipario.

7
10
16

Space Invaders - 2/2

Racconto ispirato al celebre videogioco

18 November 2017

Bene, adesso torniamo alle astronavi aliene, ma... Cosa diavolo stanno facendo? Hanno cominciato a diventare improvvisamente velocissime, sparo in maniera ossessiva e riesco a distruggerne a malapena tre. La situazione mi sta sfuggendo di mano, ormai prendere la mira è un eufemismo. Panico!!! La [...]

Tempo di lettura: 4 minuti

5
5
16

L'uomo che no sa amare

18 November 2017

Mentre passeggiavano lui aveva scartato tutte le pizzerie e i ristoranti, erano giunti ad una pizzeria dove lei non sarebbe mai entrata, spoglia, brutta, squallida, neanche il bancomat prendeva Lui le chiede “Va bene qui?” “Ma certo risponde” lei, se ce l’avesse portata un amico o chiunque altro [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

5
6
17

La nonna racconta - 2/3

strorie di ieri

18 November 2017

<<Di sera si andava a letto presto, al massimo alle nove eravamo tutti sottocoperta. Si cenava alle sei, massimo sei e mezza, al tramonto del sole e poi si giocava a carte se non c'erano compiti da fare mentre la mamma e la nonna lavoravano a maglia. Papà eseguiva lavoretti d'intaglio, piccole [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

4
3
20

Il Trabocco - 2/2

17 November 2017

Molti dei giovani sciamarono verso la passerella che conduceva a terra, s’informarono se potevano scendere al mare e avuto il permesso andarono verso una piccola cala poco distante dal trabocco. Si spogliarono in parte e si misero a giocare chi a pallone, chi a cercare fra gli scogli qualche [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Giuseppe Scilipoti: Questo racconto oltre che mi è piaciuto, ha destato in me non solo interesse [...]

  • Lo Scrittore: bene! hai centrato il concetto che volevo far passare, la differenza dei ragazzi [...]

9
12
24

Space Invaders - 1/2

Racconto ispirato al celebre videogioco

17 November 2017

Dannazione! Me la sono vista proprio brutta! C’è mancato davvero poco che quei fottutissimi alieni mi disintegrassero! Fortunatamente sono stato io ad avere la meglio su di loro e adesso non mi resta che andare avanti, con la speranza di essere altrettanto fortunato nel caso dovessi ingaggiare [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

  • Surya: WOW! Space invaders, il più celebre video game degli anni ' 80 .... [...]

  • Giuseppe Scilipoti: x Flavia: grazie ancora e attendo il tuo successivo commento per la successiva [...]

7
10
22

La nonna racconta - 1/3

storie di ieri

17 November 2017

Durante una gita in montagna, con i miei nipotini Lara, Bruno e Claudio, veniamo sorpresi da un forte temporale. Non ci resta che correre come disperati verso una baita poco distante. Per fortuna c'è il margaro che ci accoglie cordialmente <<Venite, venite, fate presto o vi bagnerete tutti. [...]

Tempo di lettura: 3 minuti

  • Surya: Flavia sei sempre bravissima, ma quando racconti dei tuoi ricordi del passato [...]

  • flavia: Grazie Surya

4
5
23

Il Trabocco - 1/2

16 November 2017

- Qualcuno ha fatto l’appello? Bagheera, hai visto se ci sono tutti? Il responsabile del raduno si stava sbracciando davanti al bus gran turismo fermo al lato della piazza. Erano le sette di mattina e c’era una gran confusione. Decine di ragazzi nelle loro divise da scout si aggiravano [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

7
10
31

LOVE

16 November 2017

Le lettere arrivano a frotte Perdono dice il suo cuore Perdono salvami perché ti amo Sono perduto Senza te sono perduto Ho sbagliato perché sono un bimbo pauroso Aiutami Ti amo Ti amo Prendimi tra le tue braccia e tienimi stretto

Tempo di lettura: 30 secondi

  • Giuseppe Scilipoti: Surya, mi trovo d'accordo con il tuo commento.
    Non siete solo voi donne [...]

  • Bibbi: Grazie a tutti dei vs commenti troppo buoni 😊💋❤️🔝

3
3
13

I disegnatori

16 November 2017

La vita è un continuo disegnarsi. Tutti disegnano tutti. Ma due sono i veri disegnatori della nostra esitstenza. Il primo artista è il tempo che giorno per giorno disegna i suoi solchi sul nostro corpo e in maniera subdola scarnifica la nostra anima tutte le volte un evento è così profondo che [...]

Tempo di lettura: 1 minuto

10
15
28

Il Gonfia e Ripara - 2/2

Orario di chiusura

15 November 2017

Negozio di ricambi Tutto Auto & Tutto Moto Ore 19:52 Il cliente decide di terminare la telefonata, la mia faccia è praticamente verde veleno. Non gliene sbatte praticamente nulla, anzi mi fa un sorrisetto del cavolo tanto da desiderare di ficcargli la bomboletta proprio lì, dove non batte [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

8
9
20

Il mistero del cadavere nascosto

horror per ridere

15 November 2017

Arturo si avvicinò alla rastrelliera della stalla e prese un rastrello per raccogliere i rami e ripulire una zona della sua proprietà. Le quattro mucche ruminavano placide, dopo aver pascolato all'aperto tutto il giorno. Giobatta stava ripulendo la stalla, brontolando, e Arturo lo redarguì <<Smetti [...]

Tempo di lettura: 2 minuti

  • Surya: Brava Flavia! Ti metto meritatamente altri like 👍👍👍

  • flavia: Grazie a tutti, siete troppo buoni
    Vi abbraccio e vi aspetto nei prossimi [...]

14
19
44

Ricomincio a vivere

15 November 2017

Da questo momento sono ufficialmente scomparso, ho finito di seppellirmi nel mio giardino, nessuna lapide mi ricorderà, nessun fiore mi conforterà. D’altronde perché compiangermi, sono felice, ci sono riuscito, ho trovato un demente che viveva sotto i ponti ed ho preso il suo posto, mi avrebbe [...]

Tempo di lettura: 5 minuti

Torna su